Ricordiamo che in questa sezione si parla del Treviso FBC, solo del Treviso FBC, nient'altro che del Treviso FBC. Qualsiasi altro messaggio non inerente a questi argomenti (ad es. il tifo e la curva) sarà quanto prima cancellato.


New Thread
Reply
 

Union Quinto

Last Update: 8/30/2014 2:19 PM
Author
Print | Email Notification    
8/13/2010 2:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 24,227
Registered in: 12/23/2005
Gender: Male
Vice-Admin
da www.unionquinto.it

TRIANGOLARE All’Opitergium la formazione di Tomei conferma di essere già in forma campionato

È un Quinto che ha una marcia più

Venerdì 13 Agosto 2010,
ODERZO - (rp) Due vittorie in due partite e così è l’Union Quinto di mister Tomei ad aggiudicarsi il triangolare dell’Opitergium disputato contro il padroni di casa dell’Opitergina e i friulani del Pravisdomini, ottimo banco di porva in vista delle gare ufficiali.
OPITERGINA–PRAVISDOMINI - Il match ha aperto sfide. Al 3’ Mastellotto tira alto sopra la traversa; poi la gara si svolge principalmente a centrocampo con il Pravisdomini che per due volte sfiora il colpaccio: al 17’ con Corazza ed al 21’ con Gurizzan. Al 24’ arriva il gol: azione sulla destra di Furlan che innesca Biondo che piazza un delizioso assist sottoporta per Vianello che mette alle spalle del portiere ospite sancendo il successo parziale dei locali.
QUINTO–PRAVISDOMINI - La perdente del primo match ha incrociato il Quinto di Tomei. Al 3’ Falco manca un clamoroso tap-in sottoporta ma si rifà al 10’ quando trasforma un rigore dopo un fallo in area del portiere. Il Quinto cresce alla distanza ed ancora Falco di testa al 13’ mette alto sulla traversa. Al 16’ piatto deciso al centro dell’area di Vidotto su assist di Brunello ma la palla sfila alla sinistra di Botos. Al 30’ il raddoppio del Quinto; Zlatic scende sulla destra, resiste ad una carica e serve Brunello che infila in rete. Il Quinto manca poi altre tre ottime occasioni gol.
OPITERGINA–QUINTO - Nel remake del derby di sabato, le due formazioni si presentano entrambe con il 3-4-3. L’Opitergina è maggiormente pimpante ma le prime occasioni sono del Quinto propiziate anche da due uscite imprecise di De Biasi. Al 15’ punizione per l’Opitergina ma Bardellotto sulla respinta calcia alto. Il Quinto sale di tono ed al 22’ va in gol con Falco che in sforbiciata, anticipa il proprio difensore, raccoglie il passaggio cross di Paolini e batte De Biasi.
L’Opitergina non riesce ad affondare e su uno svarione difensivo Pasian atterra in area Cattellan e l’arbitro giustamente concede il rigore con lo stesso Cattellan trasforma al 31’. Tossani mischia le carte ma è ancora Cattelan a rendersi pericoloso al 37’. Al 40’ Martina di testa manda alto sulla traversa ma l’appuntamento con il gol è ancora rinviato e il Quinto esce vincitore con merito dall’Opitergium.

Venerdì 13 Agosto 2010,
Opitergina0
Union Quinto2
GOL: 2’ Falco; 31’ Cattelan (R)
OPITERGINA: De Biasi, Toso, Pasian (34’ Parro), Mastellotto (34’ Grava), Artusi, Bardellotto (42’ Biasi), Paolucci, Biondo, Vianello (34’ Buoro), Furlan, Martina. All: Tossani.
UNION QUINTO: Tomei, Zlatic (40’ Bettiol), Sartoretto, Vidotto, Stancanelli (31’ De Checchi), Davanzo, Morbioli, Paolini, Falco (38’ Salvadori), Colombani (21’ Del Prete), Cattellan. All: Tomei.
NOTE: Angoli 1-4.

GLI SPOGLIATOI

Tomei raggiante:
«Attenti e cattivi»


Venerdì 13 Agosto 2010,
ODERZO – Esce dagli spogliatoi soddisfatto mister Tomei (Quinto) alla sua seconda vittoria consecutiva all’Opitergium. «La crescita fisica è stata evidente visto che sono diversi giorni che lavoriamo intensamente. Mi è piaciuto l’atteggiamento di una squadra attenta e cattiva al punto giusto». Falco intanto inizia a fare la differenza. «Lui deve stare li in area e capitalizzare quello che noi creiamo. Oggi ha dimostrato di avere le qualità del bomber che cerchiamo».
[Edited by ZakkTV 8/13/2010 2:11 PM]
8/15/2010 2:05 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 24,227
Registered in: 12/23/2005
Gender: Male
Vice-Admin
da www.unionquinto.it

UNION QUINTO
(al.dup.) - Esordio in salita per il Quinto a Chioggia, poi difficoltà ben distribuite fino al dicembre di fuoco dove in 8 giorni affronterà Treviso (il 5 in casa), Opitergina (in trasferta mercoledì 8) e Venezia (il 12 in casa). Questo in sintesi il calendario dei rossoblù. L'allenatore Ermanno Tomei è abituato a guardare partita per partita e focalizza la sua attenzione sulla prima giornata: «A Chioggia abbiamo subito un esordio tosto. Anche se loro si sono un pò ridimensionati, rimane il blasone della squadra e del pubblico. I nostri giocatori capiranno subito cos'è la serie D, sarà un test attendibile soprattutto dal punto di vista ambientale». Poi vi aspettano in fila Concordia, Montecchio, Belluno, Sanvitese e Montebelluna. «Sono squadre del nostro calibro - continua Tomei - e questo ci va bene. Partire con il piede giusto è sempre importante soprattutto per noi che siamo una squadra totalmente rinnovata».
8/17/2010 2:01 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 24,227
Registered in: 12/23/2005
Gender: Male
Vice-Admin
da www.ilgazzettino.it

UNION QUINTO

Triangolare sabato a Preganziol
Graficart e Lotto sulle maglie


Martedì 17 Agosto 2010,
QUINTO - (a.d.) - L’amichevole dell’Union Quinto a Preganziol non si disputerà domani bensì sabato con la formula del triangolare (l’altra squadra sarà il SandonàJesolo). Si comincia alle 16.
Intanto anche per questa stagione sarà la Graficart di Resana lo sponsor principale sulle maglie della squadra rossoblù. Nonostante l'uscita di scena di Dario Pizziolo l'azienda ha rinnovato il proprio impegno dando piena fiducia alla nuova società presieduta da Andrea De Lazzari. Per il settore giovanile invece c'è l'idea di aggiungere altri marchi sulle magliette. Sempre in questi giorni è stato siglato un accordo triennale con lo sponsor tecnico che sarà la Lotto.

8/23/2010 2:18 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 24,227
Registered in: 12/23/2005
Gender: Male
Vice-Admin
gazzettino

UNION QUINTO

Dotto: «Nuove ambizioni per il vivaio»

Lunedì 23 Agosto 2010,
L'Union Quinto, in attesa di iniziare la stagione ufficiale con il derby di domenica contro il Montebelluna in Coppa Italia, sistema gli ultimi tasselli. Registrato il leggero passo indietro nel Triangolare di Preganziol, rivolgiamo lo sguardo al settore giovanile. Dopo l'iscrizione al campionato arrivata soltanto a fil di sirena, Loris Dotto è riuscito a tenere unito un vivaio che rischiava di sfasciarsi. Dotto, riconfermato come responsabile del settore giovanile dopo l'ottimo lavoro fatto, ci spiega come ha organizzato il lavoro: «Non nascondo che la situazione iniziale era disperata, tante società (anche blasonate) sono state scorrette nei nostri confronti tentando di portarci via sia i ragazzi che qualche allenatore. Poi grazie alla collaborazione con le società limitrofe e del Giorgione in particolare siamo riusciti a rinforzare soprattutto le formazioni dei Giovanissimi e degli Allievi regionali. Voglio ringraziare l'Union Quinto per avermi confermato dandomi fiducia e in particolare il vicepresidente Renato Toppan per le belle parole spese nei miei confronti».
Nella scorsa stagione le maggiori soddisfazioni sono arrivate dagli Esordienti a 11 allenati da Alvaro Zian.
«Si, abbiamo vinto il campionato perdendo poi la finale provinciale contro il Montebelluna oltre a vincere il Torneo di San Giuseppe. Inoltre 3 ragazzi di quella squadra (classe '97) hanno fatto un provino con Juventus, Milan e Udinese».
Quali sono gli obiettivi per questa stagione?
«Per i Giovanissimi e gli Allievi puntiamo a mantenere la categoria dei regionali anche se sulla carta sembriamo competitivi. Questa nuova società poi punta molto sulla valorizzazione del settore giovanile. Presto arriverà un preparatore atletico che seguirà a tempo pieno i giovani. Seguiremo i ragazzi singolarmente in maniera più dettagliata rispetto al passato. L'obiettivo è di formare i ragazzi sia sul piano umano che calcistico per un futuro in prima squadra o meglio ancora in qualche squadra professionistica».
Il ds Gigi Beghetto ti aiuterà in questo compito?
«Sicuramente. Gigi deve prima conoscere i giocatori e poi con lui mi confronterò soprattutto riguardo l'aspetto tecnico».
ALLENATORI DEL SETTORE GIOVANILE - Questo l'organigramma completo: Primi Calci, Claudio Gomiero. Pulcini '92, Antonio Russo Caronte. Pulcini 2000 e 2001 Giuseppe Gentile. Esordienti a 9, Vittorio Usai. Esordienti a 11 e Giovanissimi regionali, Alvaro Zian. Allievi regionali, Remo Giuliato. Juniores nazionali, Mirco Castellan.
DE POLI - Sabato durante il triangolare di Preganziol, l'ex ala destra del Treviso Alex De Poli è stato visto chiacchierare fitto fitto con la dirigenza del Quinto. Voci di corridoio parlano di un suo imminente ingresso in società.



8/23/2010 2:24 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 24,227
Registered in: 12/23/2005
Gender: Male
Vice-Admin
Re:
ZakkTV, 23/08/2010 14.18:

gazzettino


DE POLI - Sabato durante il triangolare di Preganziol, l'ex ala destra del Treviso Alex De Poli è stato visto chiacchierare fitto fitto con la dirigenza del Quinto. Voci di corridoio parlano di un suo imminente ingresso in società.







E due, dopo Beghetto. Alla fine vogliono farlo comunque, l"Union Treviso". Il mio potrà essere un dietrologismo eccessivo, dovuto in parte alla primavera di passione che abbiamo vissuto con la vicenda, perchè certe cose non possono che insospettirmi.
8/23/2010 4:13 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 7
Registered in: 5/30/2009
Location: MORGANO
Age: 40
Gender: Male
Trevisan
De Poli è dell'Union quinto
nuovo vice allenatore... notizia di stamattina, fresca fresca..
8/23/2010 4:36 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 55,310
Registered in: 4/5/2004
Location: TREVISO
Age: 37
Gender: Male
Admin
Possono anche prendere Boscolo, Susic, Bosi, Bortoluzzi, Bonavina, Pasa, Maino, Margiotta, Di Bari, Ramon, ma NON MI AVRANNO MAI!


8/23/2010 6:39 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 15,517
Registered in: 1/4/2005
Location: TREVISO
Age: 31
Gender: Male
Trevisan
ahahah peccato che pillon sia già occupato

AVANTI BLU!


8/24/2010 8:35 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Alessandro De Poli e' il nuovo vice allenatore dell'Union Quinto.
Dopo Gigi Beghetto la societa' trevigiana si arrichisce di un altra pedina di prestigio ricordato per la scalata in B del Treviso.
De Poli ha chiuso la sua carriera agonistica nel 2005 a ,Mantova.
Ho scelto il Quinto per la serieta' del progetto e perche' tormnero' a lavorare con professionisti veri e pure amici.
E poi conclude sorridendo potremmo entrare in campo 15' in campo durante una gara di fine campionato magari con Gigi Beghetto.....

dalla Tribuna
8/24/2010 2:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 55,310
Registered in: 4/5/2004
Location: TREVISO
Age: 37
Gender: Male
Admin
da www.gazzettino.it

QUINTO La giunta si schiera a fianco della squadra e stanzia quasi 17mila euro
Nuovo look per lo stadio dell’Union

Martedì 24 Agosto 2010,
QUINTO - (N.D.) Il comune di Quinto investe sullo sport. Nonostante il difficile momento economico, la Giunta guidata dal sindaco Mauro Dal Zilio ha deliberato lo stanziamento di 16,800 euro per l'attuazione di una serie di opere di manutenzione dello stadio comunale "O.Tenni". L'opinione del sindaco Dal Zilio: «Abbiamo mantenuto i nostro impegno a sostenere la compagine calcistica locale, che conta un settore giovanile con più di 200 tesserati. Abbiamo deliberato lo stanziamento di 16,800 euro perchè crediamo nelle attività sportive che sta portando avanti un team calcistico al quale crediamo».
Le opere di manutenzione in fase di ultimazione dell'impianto calcistico riguardano il riassetto del campo dove si allena la prima squadra dell'Union Quinto, che milita nel campionato di serie D. E' stata elevata di 20 centimetri anche la recinzione di tutta la zona del campo principale di gioco, oltre all'apertura di due nuovi varchi dall'area del pubblico verso il terreno di gioco par motivi di sicurezza. Interventi tassativi richiesti dalla Figc a garanzia della sicurezza durante la disputa degli incontri di calcio. I lavori di manutenzione dovranno essere portati a termine entro il 29 agosto in previsione dell'apertura del campionato di calcio 2010-2011. L'amministrazione quintina ha fatto, in questa fase del mandato, il massimo sforzo per facilitare il regolare svolgimento del campionato di calcio dell'Union Quinto. Resta da risolvere l'annoso problema dell'ampliamento dell'impianto calcistico "O.Tenni". Le amministrazioni che si sono succedute negli ultimi anni hanno tentato di trovare l'accordo con la proprietà del terreno agricolo ad ovest dell'impianto. Trattative per l'acquisizione del terreno cadute finora nel vuoto.



De Poli è il nuovo vice di mister Tomei
Martedì 24 Agosto 2010,
Altro grande colpo per l'Union Quinto che ingaggia Alessandro De Poli come vice allenatore per affiancare Ermanno Tomei. Dopo l'arrivo di Gigi Beghetto come ds, l'innesto di De Poli ricompone la vecchia coppia che al Treviso di Bepi Pillon garantiva gol e assist in quantità. E chissà che ai due non torni la voglia di rimettersi le scarpette bullonate per tornare a giocare... Il presidente Andrea De Lazzari, durante la conferenza stampa di presentazione, spiega come è avvenuta la scelta: «De Poli è l'ultimo nuovo acquisto della famiglia Union Quinto, ora abbiamo completato l'idea progettuale che avevamo in mente quando abbiamo preso in mano la società. Mister Tomei aveva necessità di un aiuto per gestire una rosa numerosa e giovane. De Poli e Beghetto daranno anche il loro apporto per valorizzare il settore giovanile e ci aiuteranno nei rapporti con le società professionistiche».
Parola poi al nuovo vice allenatore Alessandro De Poli: «Ringrazio intanto la società per avermi scelto e in particolare l'allenatore Tomei che mi ha subito accettato come suo vice pur non conoscendomi personalmente. Sono a Quinto perché qui c'è un progetto serio fatto di persone con le idee chiare e che lavorano in modo professionale. Metterò a disposizione la mia esperienza sia da giocatore che da ex allenatore del settore giovanile del Treviso. Dopo un anno fuori dal calcio ho una gran voglia di ripartire».
Questo incarico è il primo passo per diventare allenatore?
«Già a Treviso con gli Allievi e la Primavera ho lavorato sulla tecnica sia individuale che di gruppo. Ancora quando ero giocatore ho preso il patentino di allenatore a Coverciano, non mi piace proprio stare seduto dietro ad una scrivania».
Come vedi l'Union Quinto nel prossimo campionato?
«Onestamente non conosco ancora il valore delle altre squadre anche se mi sembra che il SandonàJesolo parta come grande favorita. A questo livello tutte le squadre sono organizzate a livello tattico, la differenza penso la faranno i giovani che dovrebbero però giocare perché lo meritano e non perché viene imposto dalla Federazione».
[Edited by enricoutv83 8/24/2010 3:06 PM]


8/29/2010 11:13 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 24,227
Registered in: 12/23/2005
Gender: Male
Vice-Admin
da www.ilgazzetino.it

CALCIO COPPA ITALIA D Le due ricominciano da dove avevano lasciato nell’ultimo campionato

Monte - Quinto, derby verità

Entrambe hanno ringiovanito completamente l’organico. Ben sei ex sulla sponda ospite

Domenica 29 Agosto 2010,
L'Union Quinto inizia ufficialmente la stagione con il derby di Coppa Italia contro il Montebelluna. Archiviata con un successo l'ultima amichevole a Conegliano (3-0 firmato da Falco, Morbioli e Colombani) da oggi si gioca per il passaggio al secondo turno essendo una sfida secca. Quattro i freschi ex biancocelesti passati nelle file dell'Union: Colombani, De Checchi, Falco partiranno titolari mentre Cattelan andrà inizialmente in panchina (altri ex sono Stancanelli e Davanzo). L'allenatore Ermanno Tomei è curioso di vedere all'opera la sua nuova creatura dopo lo stravolgimento estivo. Basti pensare che dell'undici di partenza non c'è nessun titolare della vecchia squadra (l'unico rimasto è il difensore Matteo Sartoretto).
Mister, la Coppa Italia non le piace molto.
«Essendo un derby è comunque una partita importante anche se non fondamentale. Se la scorsa stagione chi vinceva questa competizione veniva ammesso alle semifinali playoff ora non c'è più nemmeno quel vantaggio. Si parte un pò al buio visto che ufficialmente devono ancora comunicare la formula di promozioni e retrocessioni. Noi in ogni caso puntiamo a passare questo turno per poter dar spazio a tutti nelle prossime partite».
Che progressi si aspetta di vedere in questa gara?
«Abbiamo una rosa totalmente diversa dalla passata stagione. In allenamento abbiamo lavorato su tre moduli e oggi proveremo il 4-4-2 (4-2-3-1 e 4-3-3 le alternative n.d.r.). Sono comunque ottimista perché vedo la volontà e l'entusiasmo dei ragazzi durante gli allenamenti. Rispetto all'anno scorso abbiamo meno qualità ma più motivazioni. Tutti hanno qualche sassolino da togliersi dalle scarpe e adesso hanno l'occasione per dimostrare il loro valore».
Nelle amichevoli Davanzo lo impiegava come difensore mentre oggi gioca a centrocampo, è il vostro jolly?
«Augusto può ricoprire senza problemi entrambi i ruoli. Questa volta avendo Paolini squalificato mi serve in mezzo».
8/30/2010 2:55 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 24,227
Registered in: 12/23/2005
Gender: Male
Vice-Admin
da www.ilgazzettino.it

COPPA ITALIA Con la linea verde i padroni di casa colgono
il primo successo fra i dilettanti contro la corazzata Union

Union Quinto ko:
il derby va al Monte


Lunedì 30 Agosto 2010,
Il primo derby stagionale tra Montebelluna e Quinto va ai padroni di casa, che passano il turno di Coppa Italia. La vittoria biancoceleste è storica essendo la prima in assoluto da quando le due formazioni militano in serie D.
Partita che le rivoluzionate squadre di Tomei e Masitto hanno affrontato con buona personalità pur denotando una comprensibile carenza di automatismi tra i reparti e che il Monte è riuscito a far propria anche con un pizzico di fortuna, visti i due pali colpiti nella prima frazione da Falco, uno dei tanti ex tra le file quintine.
Il primo brivido lo dà al 6’ proprio Falco, la cui girata sottomisura al volo su cross dalla sinistra termina alta. La replica dei padroni di casa 2’ dopo: sugli sviluppi di un angolo battuto da Zanetti è Scappin a saltare indisturbato in mezzo all’area, non inquadrando però lo specchio. Gli attacchi sembrano prevalere sulle difese, ed infatti al 15’ una palla spizzata da Franchetto trova il liberissimo Falco che di prima battuta coglie il palo alla destra di Cagnato; 1’ dopo nuova opportunità per il Monte sempre da angolo. La palla di Zanetti scavalca tutti ed arriva sul secondo palo, dove Costa si fa deviare ancora in angolo la conclusione a Tomei fuori causa. La partita vive di fiammate, poi al 30’ su veloce ribaltamento di fronte il Monte guadagna un altro corner. Dalla bandierina Zanetti scodella in mezzo e Franchetto tocca di braccio: per l’arbitro, ben appostato, non ci sono dubbi: rigore che il baby Zanetti, tradito dall’emozione, calcia fiacco e centrale tra le braccia di Tomei. Ma il vantaggio biancoceleste è soltanto rinviato. Al 36’ Riccardi difende palla in area, poi si gira e serve un assist per l’accorrente Costa che insacca di testa. Soli 2’ dopo Quinto vicinissimo al pari, ma Falco è ancora una volta jellato cogliendo un altro palo a Cagnato battuto.
Si riprende dopo la pausa ed il Quinto fa subito vedere di voler recuperare il risultato. Al 4’ Colombani ci prova su punizione, Cagnato oppone i pugni, poi al 7’ un altro calcio da fermo più o meno dalla stessa posizione viene trasformato da Falco con una parabola che finisce sul sette. Per un po’ il Quinto sembra prendere il sopravvento, ma la retroguardia di casa si difende sempre con ordine. Al 25’ Masitto inserisce Nobile e la mossa lo premia subito. Nemmeno 2’ dopo il suo ingresso in campo, il giovane attaccante del Monte si avventa su una palla rinviata corta dalla difesa ospite e scarica un rasoterra imprendibile per Tomei.
Tempo per recuperare non ne manca, ma nonostante la pressione il Quinto non si rende più pericoloso.

Non basta il gol del bomber Falco:
«Coi tre punti la musica cambierà»


Lunedì 30 Agosto 2010,
MONTEBELLUNA (al. dup.) - Domenico Falco il suo dovere l'ha fatto provando a dare un dispiacere alla sua ex squadra, ma non è stato sufficiente per accedere al secondo turno di Coppa Italia: «Ho fatto il gol del momentaneo pari - spiega l'attaccante - ma alla fine non è servito. La Coppa serviva più che altro all'allenatore per provare i nuovi schemi di gioco. Secondo me non abbiamo affatto demeritato, la squadra ha dimostrato di saper tenere molto bene il campo. Quando ci saranno in palio i 3 punti del campionato le cose cambieranno, speriamo già a partire da domenica».
- Dopo il gol ora ruberai tutte le punizioni a Colombani?
«Beh oggi ho fatto meglio io quindi ora spettano a me. Scherzi a parte ne calceremo una a testa io e Leonardo, anche in allenamento ci esercitiamo spesso».
Al suo collega di reparto Nicola Franchetto (gemello di Alessandro finito alla Sacilese) non è invece riuscito l'esordio col gol, si è dovuto accontentare di un palo. In settimana sembrava certo il suo prestito al Castagnole, ma alla fine ha deciso di rimanere: «Ho espresso a Tomei il desiderio di restare - spiega - anche se so che non sarà facile trovare spazio. Ho cercato di dare il mio apporto sfruttando anche i suggerimenti e i consigli dei miei compagni e del mister. Devo ancora migliorare un pò la condizione e adattarmi alla D visto che nell'ultima stagione ho giocato in Terza categoria».
9/1/2010 2:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 24,227
Registered in: 12/23/2005
Gender: Male
Vice-Admin
da www.unionquinto.it

IL PRESIDENTE DE LAZZARI: "E' MANCATO SOLO IL RISULTATO, CI TENEVO MOLTO A VINCERE IL DERBY"


Scritto da Alberto Duprè Martedì 31 Agosto 2010 23:05

Pronti via e l'Union Quinto è già fuori dalla Coppa Italia. Poco male visto che la priorità è il campionato ma perdere il derby contro il Montebelluna brucia sempre un po' anche perché da quando l'Union è in Serie D non aveva mai perso contro i cugini. Sul piano del gioco la squadra non è dispiaciuta ma ovviamente ci sono ancora diverse cose da registrare considerato che la squadra è stata rivoluzionata. Domenica c'era anche l'esordio ufficiale di Andrea De Lazzari come presidente e da buon ex (ha fatto il preparatore atletico al Montebelluna anni fa) si augurava un risultato migliore: "In effetti come risultato si poteva fare meglio. A Montebelluna ci tenevo a fare bene perché è stata la prima società nella quale ho lavorato. Ho anche pagato il biglietto di ingresso sia per rispetto verso il Montebelluna sia per tenermelo come ricordo visto che era la mia prima partita come presidente dell'Union Quinto".
Nonostante la sconfitta cosa le è piaciuto della squadra?

"Abbiamo fatto una buona partita, è andato storto solo il risultato. Dobbiamo esprimere il nostro atteggiamento valorizzando le qualità che abbiamo. Poi le aspettative personali non devono essere le stesse della squadra perché a me piace vincere sempre mentre nel calcio è più difficile".
C'è un giocatore che le è piaciuto più degli altri?
"Voglio nominare il giovane Nicola Franchetto. Gli era stato proposto di andare in prestito per avere maggiori possibilità di giocare ma lui ci ha detto che voleva rimanere a Quinto per giocarsi la sua chance. C'è il detto che quando l'acqua arriva alla gola si impara a nuotare. Nicola ha avuto un atteggiamento positivo in campo e voglio elogiarlo pubblicamente. Mi piacerebbe che il suo comportamento venisse preso a modello da tutti i giocatori ma questo è compito dell'allenatore che sa fare benissimo il suo lavoro".
Domenica parte il campionato con la trasferta di Chioggia.


9/4/2010 1:57 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 24,227
Registered in: 12/23/2005
Gender: Male
Vice-Admin
dal blog della serie D

Le Protagoniste del Campionato: 14. Union Quinto

Anno Campionato Pos. P.ti G V N P F S
2005-06 Eccellenza (B) 1° 60 30 17 9 4 55 21
2006-07 Serie D (C) 5° 54 34 15 9 10 53 38
2007-08 Serie D (C) 9° 44 34 11 11 12 40 44
2008-09 Serie D (C) 4° 58 34 17 7 10 46 34
2009-10 Serie D (C) 5° 64 38 17 13 8 63 41

Tra le migliori realtà del dilettantismo veneto, la squadra trevigiana lo scorso torneo ha accarezzato per un attimo il sogno di poter conquistare sul campo la promozione tra i professionisti. Ai terzi play-off in quattro anni di serie D, la squadra di Tomei lo scorso giugno è stata eliminata in un modo alquanto strano in favore del Pomezia in virtù della sola differenza reti perdendo così la chance di approdare a delle semifinali nazionali che avrebbero potuto significare promozione. Un sogno chiamato Seconda Divisione che avrebbe comunque potuto essere ancora raggiunto nel tourbuillon di questa estate se solo le potenzialità economiche lo avessero permesso. Tanti i problemi che si son messi in moto, non ultimo la mancanza di un campo adatto all'eventuale nuova categoria tanto che era stata ventilata anche la possibilità di poter arrivare ad una società unica con il Treviso, cosa sin da subito rigettata da parte biancoceleste. Il tutto ha prodotto una crisi societaria che ha messo in pericolo la vita stessa dell'Union Quinto con il presidente di sempre Pizziolo che ha deciso di mettersi da parte ed una nuova società che alla fine è riuscita a mantenere la categoria iscrivendo la squadra in tempo utile. Questo però ha portato alla dipartita della gran parte di quei giocatori che in questi anni avevano costituito le fortune dei rossoblu e di conseguenza quella di quest'anno si può quasi dire sia una rifondazione che della passata stagione mantiene pochi effettivi ma alla cui guida è rimasto Ermanno Tomei. Squadra giovane quella allestita dai rossoblu, alla quale sono stati fatti degli importanti innesti di esperienza con giocatori di categoria. Nuovi i portieri con gli arrivi di Tomei, figlio del tecnico, dal Tamai e di Ferretton, di scuola Montebelluna, dall'Ardita Moriago. Dal Montebelluna arriva anche il difensore De Checchi che con l'ex feltrino Stancanelli e il confermato Sartoretto costituiranno la base difensiva dei rossoblu. Completamente rinnovato il centrocampo con gli arrivi di Colombani (Montebelluna), Davanzo (Edo Mestre), Paolini (Tamai) e Modolo (Monfalcone) come anche l'attacco con il fantasista Roman Del Prete (Pordenone), il duo ex Montebellunese Falco e Catellan che si aggiungono ai confermati Brunello, Franchetto e Morbioli. Tante novità non possono che rendere difficile l'iniziale amalgama, ma è ovvio che viste le prospettive del post campionato scorso questo può essere un giusto inizio cui si accompagna ora una società giustamente ambiziosa e desiderosa di continuare la tradizione rossoblu.

ROSA SQUADRA - Portieri: Matteo Tomei (84, Tamai), Luca Ferretton (91, Ardita Moriago 6 -11), Christopher Lanza (90, 6 -7); Difensori: Mattia De Checchi (87, Montebelluna 28 -), Matteo Sartoretto (90, 32 -), Mario Stancanelli (77, Sandonà 1922 8 1 /Feltreseprealpi 17 -), Mattia Pezzato (92), Slatic (91), Alessandro De Pieri (92), Manuel Bettiol (91), Nicola Bortolozzo (91, 9 -); Centrocampisti: Leonardo Colombani (87, Montebelluna 26 9), Augusto Davanzo (76, Edo Mestre 27 4), Ardian Bytyqi (92), Michele Modolo (84, Monfalcone), Nicola Paolini (75, Tamai 29 2), Nicola Toniozzo (90), Tommaso Vidotto (92), Mattia Volpato (92); Attaccanti: Michele Brunello (89, 27 1), Alessandro Catellan (89, Montebelluna 5 2), Manuel Roman Del Prete (80, Pordenone 27 3), Domenico Falco (85, Montebelluna 20 7), Nicola Franchetto (90, 37 3), Andrea Morbioli (91, 7 -). All. Ermanno Tomei (confermato, 5° posto)

Coppa Italia (Primo Turno)
Montebelluna - Union Quinto 2-1

Campionato:
Chioggia Sottomarina - Union Quinto
Union Quinto - Città di Concordia
Montecchio Maggiore - Union Quinto
Union Quinto - Belluno
Sanvitese - Union Quinto
Union Quinto - Montebelluna
Rovigo - Union Quinto
Union Quinto - Este
Pordenone - Union Quinto
Union Quinto - SandonàJesolo
Kras Repen - Union Quinto
Union Quinto - San Paolo Padova
Torviscosa - Union Quinto
Union Quinto - Treviso
Opitergina - Union Quinto
Union Quinto - Unione Venezia
Tamai - Union Quinto

Già pubblicate: 1.Unione Venezia; 2.SandonàJesolo; 3.Sanvitese; 4.Belluno; 5.Chioggia Sottomarina; 6.Opitergina; 7.Pordenone; 8.Kras Repen; 9.Tamai; 10.Montebelluna; 11.Torviscosa; 12.San Paolo Padova; 13. Rovigo

postato da: ErSTE alle ore settembre 02, 2010 12:09 | link | commenti
categorie: le protagoniste del campionato
9/6/2010 11:25 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 24,227
Registered in: 12/23/2005
Gender: Male
Vice-Admin
Tomei soddisfatto dopo il pareggio a Chioggia. Ecco le sue parole...

Redazione Veneto , 05/09/2010, ore 21:19 | Scrivi un commento


Dopo il buon punto raccolto a Chioggia con una squadra rabberciata (mancavano Davanzo, Paolini, Slatic e Vidotto) mister Ermanno Tomei non può che essere felice.

A Chioggia il Quinto aveva sempre perso (2 volte in campionato e una in Coppa), avete sfatato un tabù?

"Come avevo detto alla vigilia il calcio è fatto per sfatare i numeri visto che anche con il Montebelluna non avevamo mai perso e siamo capitolati domenica scorsa in Coppa. Sono contento della reazione della squadra. Nei primi 15' ci siamo fatti sorprendere dalla loro aggressività subendo il gol lampo di Ragusa su punizione. Siamo stati bravi a non subire il contraccolpo psicologico soprattutto in un campo ostico come questo. Abbiamo fatto un finale di primo tempo ottimo e nella ripresa ci abbiamo creduto fino a trovare il pareggio".

Le defezioni di Paolini e Vidotto sono state pesanti.
"Paolini aveva preso una botta venerdì, ha provato durante il riscaldamento ma sentiva ancora dolore. Tommaso invece aveva la febbre da sabato. Ho schierato quindi Modolo che era reduce da un infortunio e ha tenuto duro finché ce l'ha fatta. Nonostante queste difficoltà siamo stati bravissimi a tenere congelato il risultato senza buttarci tutti in attacco e alla fine siamo stati premiati dal rigore di Colombani".

Dove invece dovete ancora migliorare?
"Dobbiamo migliorare sul piano fisico perché il Chioggia correva più di noi e sotto l'aspetto della personalità. C'è ancora tanto lavoro da fare ma è stato un buon esordio".

(unionquinto.it)
9/6/2010 2:20 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 24,227
Registered in: 12/23/2005
Gender: Male
Vice-Admin
da www.ilgazzettino.it

Chioggia detta il gioco e va subito in vantaggio su punizione
i rossoblù faticano ma trovano il varco giusto proprio allo scadere

Rigore dubbio al 90’
e il Quinto si salva

Lunedì 6 Settembre 2010,
Proprio al 90’ un Quinto che non aveva mai impensierito il giovane portiere di casa Fornasier agguanta il pari grazie a un rigore dubbio concesso dall’arbitro Marchesini.
Assenti Paolini e Davanzo, mister Tomei schiera un 4-3-3- con l'ottimo Colombani a dirigere le azioni nella metà campo. Neanche il tempo di disegnare le marcature e lagunari in vantaggio. Ragusa, su punizione da 20 metri lascia partire un missile che si insacca all'incrocio dei pali alla destra della porta difesa dal figlio dell'allenatore.
I rossoblu, colpiti a freddo, impiegano tempo per trovare le misure: è quasi sempre Sartoretto a viaggiare sulla corsia di destra per imbeccare le punte ben controllate dall'attenta difesa lagunare. Al 26'cross di Sartoretto e sulla respinta della difesa di casa Bytyqi calcia a lato. Ancora intraprendente il n. 2 ospite che crossa al centro ma Morbioli in rovesciata spreca alto. I locali tengono il pallino con Caraceni padrone sulla fascia destra e Rossi su quella opposta mentre Boscolo Andrea e Romero dominano a centrocampo. Al 32'grande occasione per Adriano che però cincischia e si fa soffiare la sfera. Al 45'sfiora il raddoppio Ragusa. Tartalo sguscia dalla metà campo ed impegna Tomei in una respinta, palla sulla testa di Ragusa che mette di poco al lato. La ripresa vede sempre la formazione di casa dettare il gioco con ottime trame anche se gli attaccanti, specie Tartalo e Ragusa, sono poco incisivi ed ogoisti ma non riesce a chiudere la gara con il secondo gol. Mister Tomei manda in campo il fenicottero Fianchetto per dar peso e centimetri all'attacco. Il Chioggia spreca troppo e la beffa arriva al 45'. Tiro improvviso dalla distanza e sulla respinta di Fornasier l'arbitro decreta un dubbio rigore per fallo ai danni di Roman Del Prete. Dal dischetto batte forte e angolato Colombari, Fornasier intuisce la traiettoria ma non ci arriva: 1-1 il risultato finale.

L’OPINIONE DI TOMEI

«Ci mancavano pedine importanti»


Lunedì 6 Settembre 2010,
CHIOGGIA - (al.du.) Un pizzico di fortuna non guasta e l'Union Quinto esce imbattuto dal «Ballarin» di Chioggia.
Mister Tomei, da uomo di sport, però non si nasconde e dice la verità. «Effettivamente abbiamo sofferto molto il gioco del Chioggia Sottomarina - ammette l'allenatore rossoblu. Il primo quarto d'ora è stato veramente difficile - continua - poi abbiamo reagito non permettendo il raddoppio dei padroni di casa. Certamente se avessero segnato il secondo gol e le occasioni le hanno avute, sarebbe stata la fine. Invece siamo stati bravi a tenere viva la partita con il minimo gol di scarto e poi siamo riusciti a pareggiare su rigore proprio sul finire di gara. Io avevo messo in preventivo anche la sconfitta - dice Tomei - perché abbiamo una squadra tutta nuova e ci mancavano pedine importanti come Paolini, Davanzo e Bidotto. Inoltre il Chioggia Sottomarina è un'ottima squadra». L'ingresso del lungo Franchetto è stata una mossa giusta. «Franchetto è giovane ed ha una certa stazza - continua Tomei - e mi serviva in mezzo all'area uno come lui. La scelta è andata bene visto che abbiamo conquistato il rigore e pareggiato la partita».
Colombari, forse il migliore dei suoi, non nasconde le difficoltà della gara ma anche la soddisfazione del punto guadagnato «...su un campo difficile - dice il centrocampista trevisano - Siamo stati bravi a tenere viva la partita. La squadra è nuova e certi meccanismi devono migliorare. La fortuna poi ci sta nel calcio».

9/7/2010 2:05 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 24,227
Registered in: 12/23/2005
Gender: Male
Vice-Admin
da www.ilgazzettino.it

UNION QUINTO Il pareggio di Chioggia fa morale per la compagine di mister Tomei

«Punto d’oro, da squadra vera»


Martedì 7 Settembre 2010,
Dopo il buon punto raccolto a Chioggia con una squadra rabberciata (mancavano Davanzo, Paolini, Slatic e Vidotto) mister Ermanno Tomei non può che essere felice. L’Union Quinto si è dimostrata una formazione quadrata, capace di battere anche la sfortuna e gli infortuni.
- Qui il Quinto aveva sempre perso, avete sfatato un tabù?
«Come avevo detto alla vigilia il calcio è fatto per sfatare i numeri visto che anche con il Montebelluna non avevamo mai perso e siamo capitolati domenica scorsa in Coppa. Sono contento della reazione della squadra. Nei primi 15' ci siamo fatti sorprendere dalla loro aggressività subendo il gol lampo di Ragusa. Siamo stati bravi a non subire il contraccolpo psicologico in un campo ostico come questo. Abbiamo fatto un finale di primo tempo ottimo e nella ripresa ci abbiamo creduto fino a trovare il pareggio. Una dimostrazione che abbiamo lavorato bene e che il carattere del gruppo è già buono».
- Le defezioni di Paolini e Vidotto sono state pesanti?
«Paolini aveva preso una botta, ha provato a fare il riscaldamento ma sentiva ancora dolore. Tommaso invece aveva la febbre. Ho schierato quindi Modolo che era reduce da un infortunio e ha tenuto duro finché ce l'ha fatta. Nonostante queste difficoltà siamo stati bravissimi a tenere congelato il risultato senza buttarci tutti in attacco e alla fine siamo stati premiati. Dobbiamo migliorare sul piano fisico e sotto l'aspetto della personalità».
9/8/2010 2:01 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 24,227
Registered in: 12/23/2005
Gender: Male
Vice-Admin
da www.ilgazzettino.it

SERIE D Nel pari di domenica il Chioggia avrebbe schierato uno squalificato

Il Quinto reclama la vittoria a tavolino

Mercoledì 8 Settembre 2010,
La partita Chioggia-Union Quinto di domenica si tinge di giallo e potrebbe dare i primi tre punti ai trevigiani.
Il campo aveva infatti sancito il risultato di 1 a 1 e già il punto andava stretto ai veneziani che si erano sentiti beffati dal pareggio giunto nel finale con il rigore trasformato da Colombani. Ebbene ora il giudice sportivo potrebbe togliere al Chioggia anche quel punticino e dare la vittoria a tavolino all'Union Quinto che ieri ha fatto ricorso ufficiale alla Figc perché la squadra allenata da Marco Scarpa avrebbe schierato un giocatore squalificato. Si tratterebbe del difensore Matteo Ballarin che doveva scontare una giornata di squalifica, residuo dallo scorso campionato. Ballarin nella scorsa stagione militava nel Mestre in Promozione ed era stato ammonito sia nella gara di andata che in quella di ritorno negli spareggi playout contro il Cordignano.
COMUNICATO - La squalifica del calciatore risulta anche dal comunicato del Comitato Regionale Veneto n° 14 del 1. giugno che recita: «Matteo Ballarin (Mestre), squalifica di una gara per recidività in ammonizione». Da regolamento la giornata di stop dovrebbe essere scontata in campionato e non in Coppa Italia ma questo sarà il giudice sportivo ad accertarlo consultando lo statuto federale. Nel frattempo è scontato che non verrà omologato il risultato del campo, in attesa di valutare il ricorso presentato dall'Union Quinto.
Il tutto è partito da una mail inviata da un tifoso al sito della società (unionquinto.it) che segnalava la presunta irregolarità del giocatore veneziano.
PRESIDENTE - Il presidente dell'Union, Andrea De Lazzari ha commentato così la decisione di fare ricorso: «Dal punto di vista sportivo ci dispiace per il Chioggia che aveva sicuramente meritato il punto sul campo e avrà fatto l'errore in assoluta buona fede ma da presidente devo tutelare gli interessi della mia società».
9/9/2010 1:59 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 24,227
Registered in: 12/23/2005
Gender: Male
Vice-Admin
da www.ilgazzettino.it

SERIE D Un tifoso ha informato via mail la società che ora chiede la vittoria 3-0 a tavolino

Reclamo, al Quinto il primo round

Il giudice non omologa il risultato della partita col Chioggia: giocava uno squalificato
Giovedì 9 Settembre 2010,
L'Union Quinto sente profumo di vittoria a tavolino per la partita giocata domenica a Chioggia (finita 1-1). Ieri il giudice sportivo non ha infatti omologato il risultato del match «preso atto del preannuncio di reclamo da parte della società Union Quinto verso l'esito della gara».
Il "preannuncio" è stato in effetti presentato lunedì (va fatto entro le 24 ore dal termine della gara) perché il Chioggia avrebbe schierato il difensore Matteo Ballarin che doveva scontare una giornata di squalifica dalla scorsa stagione quando giocava nel Mestre. Il colmo è che il giocatore Ballarin è entrato in campo solo al 40' della ripresa sull’1-0 per i padroni di casa e ha pure causato il rigore con il fallo su Franchetto al 90’ che ha poi permesso a Colombani di pareggiare dal dischetto fra le proteste dei lagunari.
Con il senno di poi si può star sicuri che mister Scarpa l'avrebbe tenuto fuori. Ora la giustizia sportiva appurerà se Ballarin doveva effettivamente scontare la squalifica in campionato e poi deciderà in merito (si presume martedì prossimo).
ANONIMO "EROE" - Il presidente del Quinto Andrea De Lazzari, in caso di 3-0 a tavolino, dovrà come minimo pagare una cena all'anonimo tifoso che lunedì ha inviato una mail al sito della società (unionquinto.it) segnalando l’irregolarità che era sfuggita a tutti. Da li è poi partito l'iter per il ricorso. Che si tratti di un tifoso del Quinto oppure di qualcuno che ha voluto fare un dispetto al Chioggia? Su questo regna il mistero.
LA DIFESA - I dirigenti del Chioggia ammettono di aver affidato ai neo acquisti l’accertamento delle loro posizioni disciplinari. Ballarin potrebbe aver pensato che la squalifica (automatica dopo i due gialli rimediati nei playout) andava scontata in un incontro di Coppa: invece il regolamento parla chiaro. «Noi non vogliamo vincere le partite così - dicono a Quinto - ma il rispetto delle regole deve prevalere su tutto»
9/12/2010 11:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 24,227
Registered in: 12/23/2005
Gender: Male
Vice-Admin
venetogol

Gli ex Montebelluna fanno volare l'Union Quinto. 2-0 Falco & Colombani...

Redazione Veneto , 12/09/2010, ore 21:20 | Scrivi un commento

UNION QUINTO 2 CITTA' DI CONCORDIA 0

RETI: st 36' Falco, 50' Colombani.

UNION QUINTO (4-4-2): Tomei 7; Sartoretto 7, De Checchi 6.5, Stancanelli 6.5, Chiappetta 6; Cattelan 6.5 (st 41' Molin sv), Vidotto 6.5, Colombani 7, Morbioli 6 (st 37' Modolo sv); Falco 6.5 (st 43' Franchetto sv), Roman del Prete 6.5. Allenatore: Tomei.

CITTA' DI CONCORDIA (4-1-4-1): Pagotto 6; Dal Cin 6, De Bortoli 6, Villotta 6, Creglia 5 (st 10' Sera 6); Albanese 6.5; Cervesato 6.5, Boldarin 6 (st 33' Basso sv), Zamarian 6, Verrillo 6; Della Bianca 6. Allenatore: Barel.

ARBITRO: Magrini di Città di Castello 5.5.

NOTE Ammoniti: Villotta, Della Bianca, Albanese. Calci d'angolo 6 a 2 per il Città di Concordia. Recupero: pt 1', st 5'. Spettatori 300 circa.

L'Union Quinto soffre ma alla fine riesce a superare nel finale il Città di Concordia portandosi virtualmente in testa alla classifica (martedì dovrebbe arrivare la vittoria a tavolino contro il Chioggia). Il 2 a 0 è sicuramente troppo penalizzante per i veneziani ma l'Union alla fine ha meritato la vittoria per aver capitalizzato meglio le occasioni avute.
GOL – Al 36’ u un calcio d'angolo a rientrare di Colombani sul secondo palo Falco, pur strattonato, incorna in gol all'altezza dell'area piccola. Nell'ultimo minuto di recupero, Roman del Prete scappa in contropiede e pennella un cross per Colombani che raddoppia con una spettacolare mezza rovesciata.
New Thread
Reply

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:58 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com





Questo non è il forum ufficiale del Treviso Calcio, né di nessun gruppo organizzato della Curva Di Maio. Questo forum vuole essere unicamente il punto d'incontro di tutti i ragazzi che hanno il Treviso Calcio nel cuore e che hanno l'Omobono Tenni come seconda casa. Per iscriverti al forum lascia un messaggio nella sezione di presentazione Porta San Tomaso!

ANNUNCIO: Da novembre 2011 il forum torna in modalità "partecipazione obbligatoria": per poter leggere le discussioni, ciascun utente è obbligato a partecipare attivamente alle stesse. Ciò vuol dire che se entro un tot di tempo (a discrezione dello staff) un utente non parteciperà alle discussioni nonostante riesca a leggerle, gli verrà tolto l'accesso al forum e per mantenersi informato sulle news del Treviso, gli basterà visitare quotidianamente il sito www.forzatreviso.it. Se un utente non ha accesso alle discussioni, ed è intenzionato a partecipare, basta contattare tramite mail gli amministratori e gli verrà spiegato come accedere. Tutto ciò perchè preferiamo avere meno utenti, ma tutti attivi, piuttosto che tanti lettori.
Lo Staff di Forzatreviso.it


Amministrazione: Enricoutv83
Progetto grafico: Murdock Labs
Ottimizzato per: Internet Explorer | Mozilla Firefox | 1024x768 24 bit e superiori