Bellotto nuovo allenatore

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: [1], 2
ZakkTV
00Tuesday, October 8, 2019 6:58 PM
Il Treviso Ac. comunica che il nuovo allenatore della Prima Squadra è Gianfranco Bellotto, mentre il suo secondo è Roberto Salvalaio.
ZakkTV
00Tuesday, October 8, 2019 6:59 PM
All'inizio non capivo il motivo di questa scelta, adesso penso di averlo compreso...

FrankUK
00Tuesday, October 8, 2019 9:05 PM
Si fidano di chi è già di casa...che Dio ce la mandi buona...ma che intervengano comunque al più presto sul mercato. Se no neanche Pep Guardiola può fare granché...
enricoutv83
00Tuesday, October 8, 2019 9:22 PM
Bah.

Dal punto di vista affettivo sono ovviamente contentissimo della scelta, Bellotto rappresenta un pezzo della mia gioventù, quando il Treviso andava a vincere a Marassi o al San Paolo.

Dal punto di vista prettamente sportivo, sono un po' scettico: passi che è fermo da oltre 6 anni, ma la cosa che mi preoccupa è che deve confrontarsi in un campionato come la Promozione, quando ha sempre allenato dalla A alla D.
Certo che il calcio è sempre calcio, però questi sono campionati "da battaglia" dove secondo me serve un minimo di esperienza e non è facile calarsi in questa (infima) realtà.

Detto questo, spero vivamente di sbagliarmi.
In bocca al lupo mister. [SM=g4174371]
ZakkTV
00Tuesday, October 8, 2019 11:01 PM
Io sono sorpreso e in parte scioccato. Gli vogliamo tutti bene, anche noi che quel Treviso prima di Pillon e di Bellotto ce lo siamo goduti in età prepuberale 😅
Ma a mente fredda qualche dubbio lo dovremmo avere tutti. Non allena da ben più di sei anni in pratica. Ultima esperienza vera a Novara Serie C1 2007/2008, nel 2013 è durato un mese a Ragusa prima di dimettersi. E in queste categorie non ci ha mai allenato.
ZakkTV
00Tuesday, October 8, 2019 11:05 PM
A quanto pare c'è un qualche legame con Invent e il suo fondatore-titolare. Probabilmente il contatto è avvenuto così, per non parlare dei dirigenti come Lucchese che c'erano ai vecchi tempi.



ZakkTV
00Thursday, October 10, 2019 5:42 PM
tribunatreviso.gelocal.it/sport/2019/10/09/news/svolta-al-treviso-via-feltrin-arriva-bellotto-1....

Svolta al Treviso: via Feltrin, arriva Bellotto

Il tecnico di Camposampiero torna a guidare i biancocelesti a vent'anni di distanza: «Mi piacerebbe fare una scalata»

Andrea Dossi 10 Ottobre 2019

Gianfranco Bellotto è il nuovo allenatore del Treviso. Fatale per mister Francesco Feltrin la sconfitta di sabato a Fontanelle. Si tratta di un ritorno: l’allenatore classe ’49 di Camposampiero torna sulla panchina dei biancocelesti dopo il triennio in serie B compreso tra il ’97 ed il 2000. Ad affiancarlo come viceallenatore ci sarà Roberto Salvalajo, anche lui vecchia conoscenza e fedele seguace del tecnico. Ieri mattina c’è stato l’incontro tra il presidente Luigi Sandri e l’ormai ex allenatore Francesco Feltrin e gli è stato comunicato l’esonero: probabilmente non solo la sconfitta di Fontanelle ha inciso in questa decisione poiché i problemi hanno radici più profonde. La sconfitta all’esordio in coppa a Vazzola sembrava un episodio isolato, invece gli errori di quella partita si sono riproposti fino all’ultimo fine settimana. Quasi sempre il Treviso ha avuto il dominio della gara ma per i troppi errori in fase difensiva sono stati subiti molti gol, si è sbagliato molto sotto la porta non concretizzando il possesso palla, le fasce e le azioni pericolose. Nel tardo pomeriggio di ieri, alle 18, Bellotto ha quindi tenuto il suo primo allenamento a Quinto, allo stadio, con i suoi nuovi ragazzi. «Ho la voglia, sento che mi batte forte il cuore», esordisce il nuovo tecnico del Treviso.

Ma c’è un motivo in particolare per il quale Bellotto è tornato nella Marca?

«Ho allenato per tre anni e per un soffio non siamo andati in Serie A, mi sento sempre questa cosa che mi piacerebbe un giorno fare una scalata e salire e trovare qualcosa di importante su. Sempre studiando le situazioni, senza fretta. Il calcio mi ha insegnato anche questo: la fretta è mal consigliera».

A proposito di fretta già domenica prossima arriva allo stadio Tenni l’ostico Godega, seconda in classifica, a due lunghezze dalla capolista Opitergina e ancora imbattuta in campionato: come intende affrontare la gara?

«Intanto mi interessa seguire la mia squadra, i miei giocatori e cercare di capirli».

Bellotto era presente al Tenni nella gara contro il Marcon provvisto di carta e penna


«Io vado a vedere un po’ tutte le partite, ho avuto l’opportunità di vedere la gara contro il Marcon ma questo non vuol dire niente. Semplicemente, mi piace il calcio».

Ha notato quello che non andava nel Treviso in quell’occasione?

«Non ho notato niente. Non faccio riferimenti su quello che fanno i miei colleghi, io vado a vedere le partite, mi faccio la mia opinione, mi faccio una scheda e poi mi ricordo. Non vado a dare numeri o voti ai miei colleghi, assolutamente, anche perché sono persone che sanno che cosa vuol dire calcio. Ci sono porte aperte e porte chiuse lungo il percorso, purtroppo il calcio è anche questo», chiude il tecnico, con il pensiero forse rivolto a Feltrin.

Poco prima dell’inizio dell’allenamento ha fatto tappa a Quinto di Treviso il presidente Luigi Sandri, che ha avuto modo di scambiare qualche parola con il nuovo allenatore. Presenti anche il direttore sportivo Livio Glerean ed altri dirigenti della società. Una stretta di mano con il capitano Marco Guzzo e poi tutti in campo.
ZakkTV
00Thursday, October 10, 2019 5:45 PM
ZakkTV
00Thursday, October 10, 2019 11:02 PM
ZakkTV
00Friday, October 11, 2019 7:24 PM
tribunatreviso.gelocal.it/sport/2019/10/10/news/il-ritorno-al-futuro-di-mister-bellotto-un-atto-di-cuore-1....

Il “ritorno al futuro” di mister Bellotto «Un atto di cuore»

I “suoi” giocatori dell’epoca d’oro spingono l’allenatore tornato in biancoceleste «È un personaggio, ha segnato la storia. Ed è uno che non mollerà mai»


Massimo Guerretta
11 OTTOBRE 2019


Chissà se il tifosissimo che da distinti del Tenni si sgolava con un “Bellotto cambia” (a volte alternato da un “Cambia, Bellotto”) sarà ancora lì, domenica pomeriggio al Tenni contro il Godega, a ripetere la stessa tiritera, a distanza di vent’anni. Era il primo minuto del secondo tempo, o quasi. I più attenti sostengono il “suggerimento” incriminato sia arrivato anche in quel Treviso-Napoli 5-1, forse la vittoria più prestigiosa della storia biancoceleste, quasi fosse diventato scaramantico. Di sicuro la storia l’ha fatta Gianfranco Bellotto. Il suo “ritorno al futuro” è di quelli che lasciano a bocca aperta: vent’anni fa guidava il Treviso a sfiorare la A per un triennio, ora lo riprende in Promozione. Continua l’operazione nostalgia? Anche, ma ora servono punti, perchè l’Opitergina corre, e prenderla non sarà semplice. Però Bellotto è Bellotto...

«COME IL TRAP»

«Che bella cosa», sostiene Diego Bortoluzzi, uno dei suoi giocatori-modello, con lui fin dalla prima stagione in B, nel 1997-’98, «Treviso ritrova un personaggio, uno dei protagonisti degli ultimi periodi veramente belli del calcio cittadino. Quella squadra in Serie B giocava bene, e creò le basi per ciò che avvenne dopo, fino alla A purtroppo gestita male, che ancora lascia il segno. Però furono tempi straordinari. Conoscendolo, se non è cambiato, è uno che non molla mai. Un po’ come il Trap».

«c’era da divertirsi»

L’anno dopo il Treviso sfiorò davvero la A anche grazie all’innesto in mediana di Giovanni Bosi (allena l’Atalanta U17: «Premesso che mi dispiace per Checco Feltrin, che è una persona per bene e un bravo allenatore, che tiene tantissimo al Treviso, sono le regole del gioco. Con Bellotto c’era da divertirsi, bella squadra, anni belli. Faccio l’in bocca al lupo a lui e Salvalajo».

«Gran colpo»

Poi, l’anno successivo, la rosa venne puntellata con altri acquisti di qualità. «Gran colpo - sono le parole di Paolo Bianco, che attende una panchina - non me lo sarei mai aspettato. Credo che Bellotto abbia accettato la Promozione solo per il Treviso. Di lui ho un ottimo ricordo: all’inizio non mi faceva giocare, però mi diceva “allenati forte, che quando entri poi non esci più”. E così fu: mi mandò in campo alla quinta giornata, vide in me qualcosa di buono e fu coerente. Tanto che a novembre vendemmo un big come Susic».

«atto di cuore»

Era l’anno della coppia Luca Toni - Gigi Beghetto, anche se il secondo aveva già segnato con Bellotto nell’anno precedente: «E pensare che all’inizio Luca non giocava - ricorda il bomber con il numero 9, ora osservatore per l’Inter, «ma poi il mister si accorse che non lo poteva tenere fuori anche se io e lui avevamo le stesse caratteristiche, e cambiammo modulo. Ho grande riconoscenza, ha sempre puntato su di me tanto da volermi anche l’anno successivo a Cagliari. Ha fatto un atto di cuore, è un uomo di calcio, il suo curriculum parla da solo: è una persona seria, non si perde in chiacchiere ma dà comunque molto, anche a livello umano».

Ora, per Bellotto, sarà tutto diverso. Ma anche se a digiuno di panchine da 11 anni - a Novara, se si esclude il mese a Ragusa 5 anni fa - e che abbia fatto più politica che panchina - è stato assessore allo Sport a Camposampiero - rischia di rimanere un po’ senza Morbioli e Guzzo, due insostituibili o quasi. E il Godega di Gava non stenderà certo tappeti rossi per il suo secondo esordio in biancoceleste.
FrankUK
00Saturday, October 12, 2019 2:38 PM
Bello l'articolo di introduzione al match col Godega di Zakk sul sito. Un invito al realismo. Non mi faccio illusioni e inviterei a non affondare Bellotto se dovesse arrivare la sconfitta: facciamolo dopo tre o quattro partite. Ha un esordio se non impossibile, quasi disperato, visto che idue perni, offensivo e difensivo, della squadra non ci saranno. Specialmente Morbioli, l'unico in grado di compensare con una punizione geniale gli errori di tutta la squadra.

Posso solo invocare la coscienza e le menti di chi va in campo; e sperare che nonno Bellotto, non so bene come, riesca in qualche modo a fare breccia nella psiche dei 'signorini'. Aggiungiamoci una buona dose di fortuna e l'assenza di castroni arbitrali, e forse un pareggio lo portiamo a casa. Ripeto, in un momento così delicato, evitare un'altra sconfitta ammazza morale sarebbe già qualcosa.
FrankUK
00Wednesday, October 16, 2019 12:09 AM
FrankUK
00Monday, October 28, 2019 7:01 PM
Insomma, i numeri stanno dalla parte del sergente di ferro. Le squadre incontrate erano di caratura medio-bassa - se vogliamo considerare il Godega di media fascia, anche se quando si presentarono al Tenni erano secondi, se non sbaglio.

La prova di fuoco verra' domenica a Noventa, il quale ha gli stessi gol subiti da noi, ma un attacco leggermente meno prolifico.
Non ho ricordi positivi delle partite disputate dal TV a Noventa, tra botte prese e ricevute e arbitraggi discutibili.

Se poi ci mettiamo il mini-terremoto Morbioli, e chissa' quale altro, a minare la compattezza del gruppo, piu' l'infortunio di Carrarro, e' un banco di prova non da poco.
Si vedra' secondo me di che pasta sono fatti i nostri, compreso un Paladin che dovrebbe fare la differenza, ma non si capisce bene se sia anche lui afflitto dal Morbo 'non-ci-sono-le-condizioni' oppure no.

Uscire imbattuti sperando che il Fontanelle riesca ad impattare a Oderzo preparerebbe al meglio lo scontro clou con l'Opitergina: sull'onda dei risultati positivi, potrebbe anche scapparci il record di presenze in casa per una partita di Promozione, contando pure sull'apporto degli Opitergini.

Nel frattempo, spero diano carta bianca a Bellotto per rattoppare al meglio i vuoti lasciati dai 'signorini', come li definisce qualcuno.



ZakkTV
00Monday, October 28, 2019 7:32 PM
Beh, io ero tra quelli più scettici, lo ammetto, ma il serge Bellotto ha dato una prima scossa alla squadra; si è calato meglio lui nella categoria che tanti professorini dalla parlata fluente visti in questi anni di dilettantismo...😏
dart1972
00Tuesday, October 29, 2019 8:48 AM
Dalla Gazzetta dello Sport di oggi
ZakkTV
00Friday, November 8, 2019 10:50 PM
Ancora Bellotto per La Gazzetta dello Sport, edizione del 7 novembre 2019.


ZakkTV
00Thursday, November 14, 2019 11:36 PM
Javara
00Saturday, November 30, 2019 11:24 AM
www.trivenetogoal.it/2019/11/30/treviso-non-ce-pace-bellotto-non-dirige-gli-ultimi-due-allenamenti-e-addi...

Treviso, non c’è pace: Bellotto non dirige gli ultimi due allenamenti, è addio?

“Giovedì sera il 70enne di Camposampiero ha ritenuto di non dirigere l’allenamento dopo un confronto con qualche dirigente, idem ieri. Un comportamento da tecnico dimissionario, benché dimissioni ufficiali non siano state presentate. La sensazione, salvo ripensamenti, è che la sua seconda parentesi in biancoceleste rischi di essere arrivata già ai titoli di coda”. A sottolineare il caso è “La Tribuna di Treviso”. E il diretto interessato è Gianfranco Bellotto: l’allenatore del Treviso non ha diretto le ultime sedute, sostituito dal tecnico della Juniores Andrea Da Rold. E come ipotizza il quotidiano locale “potrebbero c’entrare i rapporti non idilliaci con qualche giocatore (tempistica non banale: lunedì s’apre il mercato, e a naso qualche accordo sarà già andato in porto)”.



Oserei dire che è l'ambiente giusto per affrontare le due partite più importanti [SM=g4174358]
FrankUK
00Saturday, November 30, 2019 4:43 PM
Divergenze di opnione sui papabili acquisti tra manager e dirigenti? Forse e' meglio lasciar fare l'allenatore, che di calcio credo ne capisca, mentre chi ha operato prima del suo arrivo non ha brillato.

Comunque direi che ormai siamo a corto di opzioni: abbiam cambiato allenatore e le cose erano migliorate; poi alleggerito il bilancio con la partenza del Morbido svogliato, ma ora e' il Mister che non gradisce e incrocia le braccia...cambiamo amcora una volta mister, e x di piu' un mister che funziona?

I cali di tensione delle squadre partite a razzo li abbiamo visti anche in anni precedenti - Godigese, Vigontina, Fontanelle, Sedico.. - per cui la speranza e' l'ultima a morire, Oderzo potrebbe fare lo stesso. Ma a nulla serve se non siamo pronti a zompare sulla lepre da ndo continuita' ai risultati.

Come dice Javara, proprio al momento piu' delicato di una stagione, arriva 'sto patatrac clamoroso. Non so voi, ma per me e' uno o due dirigenti che forse dovrebbero cambiar aria. Siamo un consorzio, e numeroso, possibile che non si possa trovare uno o due degni rimpiazzi?

I bagnini con lo stadio nuovo vorranno vincere a tutti i costi, contro una squadra che invece temo avra' meno motivazioni. Se serpeggia il nervosismo che spesso abbiamo notato, non finiamo in 11 neanche stavolta.

bj72
00Saturday, November 30, 2019 5:11 PM
Io credo(e sentito da voci molto attendibili) che la società non sia proprio all altezza...
Per carità!! Voci...
Ma da due mesi a sta parte vedo i fatti e soprattutto tanta gente(valida) che se ne va....
MA!!!!!
Javara
00Sunday, December 1, 2019 9:17 AM
www.venetogol.it/2019/11/30/incomprensioni-chiarite-al-treviso-domani-bellotto-sara-in-panchina...

Incomprensioni chiarite al Treviso: domani Bellotto sarà in panchina

Nelle ultime ore si era fatta strada l'ipotesi di una separazione tra il Treviso Academy e il tecnico Gianfranco Bellotto (in foto), che non aveva guidato i biancocelesti negli ultimi allenamenti. Poco fa la società ha però spiegato che le incomprensioni sono state chiarite. Bellotto sarà dunque in panchina domani a Caorle, per il match del girone D di Promozione.

Il comunicato del club: "La Società Treviso Academy comunica la rinnovata stima per Mister Bellotto che domenica sarà regolarmente in panchina. Delle legittime incomprensioni hanno portato ad una pausa di riflessione giustificata e portatrice di un chiarimento tra Società e Allenatore. Anche questo episodio vissuto in piena trasparenza è sinonimo di un percorso di crescita e di maturità".
FrankUK
00Sunday, December 1, 2019 10:28 AM
bj72, alle voci posso pure credere, vista la mia esperienza personale, tra sottoscrizione abbonamento e acquisto maglie (NB: anche l'acquisto non è stato privo di suspense - al bar non ne sapevano nulla della mia richiesta, né di prenotazioni, ma per fortuna le maglie c'erano).

Il fatto che l'abbia spuntata Bellotto, da come la raccontano, rattoppa nell'immediato una brutta situazione. Abbiamo anche visto in passato esempi di una squadra in mezzo alle tormente societarie che riesce comunque a fare risultato. Ma qui manca mi pare proprio lo spirito di squadra, e un allenatore serio e professionale fa fatica a costruirlo se ci sono alcuni che sembrano nelle decisioni un po' dei dilettanti allo sbaraglio.
Come dissi in passato, uno può anche imparare sul lavoro e migliorarsi, ma non so se nel ns. caso sia solo questione di inesperienza.

A questo punto mi auguro che il distacco da Oderzo resti almeno invariato fino a domenica prossima, e che nel frattempo si porti a casa qualcuno di valido dalla campagna acquisti. Giusto per calmare un po' le acque e passare il Natale senza drammi.

bj72
00Sunday, December 1, 2019 2:54 PM
Frank da come ho sentito.. Ripeto sentito, c è un po di inesperienza ed altro...
Non ti nascondo che quando me l'hanno detto ci sono rimasto male... Anche xé chi me l'ha riferito é molto serio....
Speriamo.....
ZakkTV
00Wednesday, December 4, 2019 12:33 PM
FrankUK
00Wednesday, December 4, 2019 9:23 PM
Dopo la botta sui denti di Cattelan, non so cosa possa inventarsi il Mister domenica...con la difesa impermeabile che si ritrovano, stavolta il canonico gollonzo subito per primi non lo recuperiamo neanche se giochiamo i supplementari...🙈
Brohi31
00Wednesday, January 8, 2020 7:17 PM
DA ROLD È IL NUOVO ALLENATORE DEL TREVISO ACADEMY

La societa' Treviso Academy, annuncia di aver preso atto della volontà dell'allenatore della Prima Squadra in carica, Gianfranco Bellotto, di recedere dal suo incarico.
Nel ringraziare Mister Bellotto per l'impegno profuso in questi mesi, la Società Treviso Academy annuncia di avere affidato la conduzione della squadra all’allenatore Andrea Da Rold, già aggregato alla Rosa del Team, di cui conosce le capacità e l’affidabilità professionale.
A lui va il miglior augurio per un proficuo lavoro. La decisione è stata assunta dal Consiglio direttivo all’unanimità nel corso della riunione odierna terminata da pochi minuti.




Mah, come sempre si fa fuori chi si può...
In bocca al lupo mister, grazie per aver dato alla squadra quantomeno la voglia di giocare (che con Feltrin avevano perso)
enricoutv83
00Wednesday, January 8, 2020 8:05 PM
Credo si sia dimesso lui comunque...
FrankUK
00Thursday, January 9, 2020 7:10 PM
Bah, male non ha fatto, adesso voglio vedere cosa faranno alcuni giocatori. Dove sono gli stimoli?
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:23 AM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com