Eccellenza 2015/2016: Liapiave - TREVISO

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
www.forzatreviso.it
00Tuesday, September 8, 2015 4:51 PM
STADIO GIOL DI SAN POLO DI PIAVE DOMENICA 13/9 ORE 15.30 [SM=g4174350]
Murdock FBC
00Friday, September 11, 2015 4:56 PM
avanti blu!! [SM=g4174350]
www.forzatreviso.it
00Saturday, September 12, 2015 4:01 PM
www.forzatreviso.it/?p=12259

LA SFIDA ALLA CORAZZATA Il Treviso nella tana del Liapiave
12 settembre 2015

Dopo l’esordio agrodolce in casa contro il San Giorgio Sedico, il Treviso si reca allo stadio Giovanni Giol di San Polo di Piave per sfidare il Liapiave nel big-match della seconda giornata del campionato di Eccellenza Veneta girone B.
La compagine di San Polo di Piave/Ormelle/Cimadolmo è da tanti considerata come la favorita numero 1 per la vittoria finale del campionato, grazie a un mercato estivo super: confermata l’intelaiatura da metà campo in giù, protagonista dell’ottimo campionato nella passata stagione (secondo posto finale a pari punti con il Nervesa), e potenziato alla grande il reparto offensivo, acquistando due giocatori fuori-categoria come Lauro Florean (dal Fontanafredda, serie D) e Federico Furlan (dal Tamai, serie D). L’esordio è stato all’altezza delle aspettative, i gialloazzurri hanno espugnato Sandonà con un perentorio 3-1 in rimonta, grazie a una doppietta di Furlan, confermando quindi i pronostici della vigilia.
Il Treviso ha invece pareggiato la prima in casa contro il San Giorgio Sedico, “raffreddando” un po’ l’entusiasmo che si era creato con la roboante vittoria in casa del Nervesa. Vincere al Tenni quest’anno sarà difficile come l’anno scorso, anche la partita di coppa contro l’Istrana ha confermato questo trend.
Qualche cambiamento rispetto alla formazione della prima giornata ci sarà, essendo indisponibili il centrale difensivo Bellotto e l'attaccante Furlanetto. Al loro posto probabilmente Burato e Granati, visto che anche Orfino e Dal Compare sono indisponibili.
E’ il terzo scontro diretto tra Liapiave e Treviso in casa gialloblù: nei due precedenti, stesso identico risultato: 1-1.

Per commentare il pre-partita usare l’apposito thread.
Calcio d’inizio ore 15.30
Probabile formazione Treviso (4-3-3): Schincariol; Sagui, Burato, Prosdocimi, Furlan; Moretti, Antoniol, Mastellotto; Granati, Cattelan, Moretto. All. Susic
www.forzatreviso.it
00Sunday, September 13, 2015 10:33 PM
www.forzatreviso.it/?p=12266

SCONFITTA NEL FINALE Il Treviso lascia i 3 punti al Liapiave (2-1)
13 settembre 2015 | Filed under: La partita | Edit

E’ arrivata, forse un po’ prevedibile ma non per questo meno amara, la prima sconfitta per il Treviso di Susic in campionato. Il Liapiave vince in rimonta e si conferma a punteggio pieno dopo due giornate: una partenza da protagonisti per un campionato che vogliono disputare da protagonisti. Stessa volontà della compagine del capoluogo, ma in questo momento purtroppo la realtà è decisamente diversa.
Il Treviso come detto nel prepartita deve rinunciare a Bellotto e Furlanetto: insieme a quella di Orfino, 3 assenze pesantissime. Non bastasse questo, nel primo tempo i biancocelesti perdono anche altri due titolari, ovvero Mastellotto e Burato. La prima mezz’ora del Treviso è però ottima: prima gli uomini di Susic passano in vantaggio con una magistrale punizione di Cattelan; poi vanno vicinissimi al raddoppio con colpo di testa da distanza ravvicinatissima di Moretto, con risposta di istinto di Fuser. Come spesso accade, gol sbagliato e gol subito: diagonale di Furlan da sinistra che finisce sotto le braccia di Schincariol, non esente da colpe.
Nel secondo tempo il canovaccio della partita cambia: il Treviso fa un possesso palla sterilissimo e non crea praticamente nulla se non un cross di Moretto controllato da Cattelan troppo verso l’esterno e il suo tiro viene deviato in angolo da un difensore gialloblù. Siamo circa alla metà del secondo tempo: prima e dopo solo occasioni per il Liapiave, soprattutto con Furlan che per ben tre volte si viene a trovare a tu per tu con Schincariol, bravissimo a ipnotizzarlo in ogni occasione. Quando sembra che il Treviso possa portare a casa un prezioso punticino, ecco la beffa al 88′: tiro-cross di Fiorotto, Schincariol si accorge tardi che la palla finirebbe in rete, e Liapiave in vantaggio, probabilmente anche meritatamente.
Così il Treviso si ritrova nella medesima situazione della passata stagione: prime due partite, 1 punto, grazie al pareggio casalingo, e -5 in classifica. Un’altra annata sempre a inseguire con l’acqua alla gola?

Per commentare la partita, usare l’apposito thread.

LIAPIAVE-TREVISO 2-1 (1-1)

GOL: pt 7′ Cattelan, 32′ Furlan; st 43′ Fiorotto
LIAPIAVE (4-4-2): Fuser; Boro, Bortot, I. Tegon, Fiorotto; Dal Mas (st 23′ Manzan), Gagno (st 34′ M. Tegon), Pettenà, Benetton; Florean (st 41′ Abazzi), F. Furlan. All. Piovesan
TREVISO (4-3-3): Schincariol; Sagui, Burato (pt 47′ Prosdocimi), Antoniol, I. Furlan; Moretto, Moretti, Mastellotto (pt 38′ Dal Compare), Granati (st 24′ Di Salvo); Cattelan, Bonotto. All. Susic
ARBITRO: Palmieri di Conegliano.
FrankUK
00Sunday, September 13, 2015 11:07 PM
A corto di fiato...
Cosi' commentavano Amadio e Focarelli nel secondo tempo. Quelli del Liapiave invece correvano e pressavano. Come mai sta differenza in campo?
Fulvio Luna Romero
00Sunday, September 13, 2015 11:13 PM
Diciamo che essendo la seconda partita, e contro uno squadrone, la situazione non è grave.
Però alcune spie si accendono:
- la prima ho visto molta poca concentrazione e anche pochi attributi.
Oggi, sentendo la cronaca, pare che il secondo tempo si sia riproposta la cosa.
- due goal entrambi su punizione. Ben vengano, ma è il caso di iniziare a segnare su punizione.
Aspettiamo ancora due gare, poi ne capiremo di più.
Certo, ci si aspettava una partenza migliore, ma meglio partire storti e poi rimettersi che farsi illusioni e magari scoppiare ad aprile.
18gennaio1909
00Monday, September 14, 2015 12:43 PM
Secondo me Treviso e Liapiave si equivalgono.
Ma attenzione si equivalgono a organico completo.
Ieri i Sanpolesi hanno giocato con la formazione tipo mentre noi abbiamo dovuto rinunciare prima a Bellotto e Furlanetto poi anche a Mastellotto e Burato.
Stiamo parlando di 4 undicesimi di formazione titolare.
Per tutto il secondo tempo il Treviso ha giocato con 1 under 20, 2 under 19 e 2 under 18!
Poi nel finale è entrato un altro under 18!
Come possiamo considerarlo un test attendibile?
Un pareggio sarebbe stata una vittoria...
virginio.68
00Monday, September 14, 2015 1:34 PM
Bell'analisi, comunque squadra che punta a vincere il campionato anche giocando con 11/11 under DEVE fare punti, a mio modo di vedere non ci sono scusanti. Deluso
LaMiaCittà
00Monday, September 14, 2015 7:05 PM
Una sconfitta è sempre una sconfitta tanto più contro una diretta concorrente per lo stesso obbiettivo. Fondamentale dalle prossime giornate sarà non farsi prendere dall'ansia di vincere a tutti i costi.
In queste prime 2 giornate abbiamo visto che la vittoria del campionato ce la dovremo sudare e che non sarà per nulla scontata, importante quindi tenere aperte più porte possibili sulla serie d e per farlo bisogna vincere il secondo round mercoledì.
Il mio canto libero.
00Tuesday, September 15, 2015 2:23 PM
il problema e' che come dite voi siamo nella stessa situazione dello scorso anno,secondo me non ci sara' una squadra come il calvi noale ma non possiamo permetterci di ritardare tanto in classifica dalla capolista. non abbiamo nemmeno giocato male domenica,ma e' parso chiaro anche a me un calo di condizione nel finale.
www.forzatreviso.it
00Tuesday, September 15, 2015 4:20 PM
www.venetouno.it/notizia/45563/gol-nel-finale-il-liapiave-supera-2-1-il...

13/09/2015
A San Polo all'inizio meglio i biancocelesti, poi calati nella ripresa
TREVISO BEFFATO NEL FINALE, IL DERBY VA AL LIAPIAVE
Decisivo all'87' un cross di Fiorotto con papera di Schincariol

SAN POLO - Il Treviso non riesce a decollare. Dopo il pari col Sedico ecco la sconfitta con il Liapiave: in entrambi i casi i biancocelesti, passati in vantaggio, sono stati rimontati. A decidere il derby Piave-Sile è stato un cross di Fiorotto nel finale che, valutato male dal fin lì bravissimo Schincariol, si è infilato a fil di palo. Successo comunque meritato per i padroni di casa, che nella ripresa hanno dominato.

LIAPIAVE-TREVISO 2-1

GOL: pt 7' Cattelan, 32' Furlan; st 43' Fiorotto
LIAPIAVE (4-4-2): Fuser; Boro, Bortot, I. Tegon, Fiorotto; Dal Mas (st 23' Manzan), Gagno (st 34' M. Tegon), Pettenà, Benetton; Florean (st 41' Abazzi), F. Furlan. All. Piovesan
TREVISO (4-3-3): Schincariol; Sagui, Burato (pt 47' Prosdocimi), Antoniol, I. Furlan; Moretto, Moretti, Mastellotto (pt 38' Dal Compare), Granati (st 24' Di Salvo); Cattelan, Bonotto. All. Susic
ARBITRO: Palmieri di Conegliano.

Il quadro completo della 2a giornata del gir. B di Eccellenza


Careni Pievigina- Union Qdp 3-2
Cornuda Crocetta - S. Donà 1922 1-0
Liapiave - Treviso 2-1
Real Martellago - Istrana 1964 0-4
S. Giorgio Sedico - Feltrese 1-1
Saonara Villat. - Godigese 0-0
Union Pro - Nervesa 3-2
VittorioFalmec - Vigontina 1-2


La classifica:

Vigontina, Liapiave, Careni Pievigina 6; Saonara Villatora, Cornuda Crocetta 4; Istrana 1964, Real Martellago, Union Pro 3; S. Giorgio Sedico, Godigese 2; Union Qdp, Treviso, VittorioFalmec, Feltrese 1; S. Donà 1922, Nervesa 0.


La cronaca:

Primo tempo:

1' Fischio d'inizio, iniza la gara. Rispetto alla gara d'esordio, nel Treviso le novità sono Burato, Granati e Bonotto.

2' Calcio d'angolo per il Treviso, nulla di fatto.

4' Errore di Furlan in disimpegno, Florean però non ne approfitta, nessun problema per Schincariol.

6' Ammonito Tegon per il Liapiave

7' GOL Punizione di Cattelan, la palla si infila nell'angolino basso. 0-1.

8' E' il seocndo gol consecutivo su punizione della punta Cattelan, tra l'altro uno degli ex della partita

20' Il Liapiave prova a reagire, ma senza creare grossi pericoli alla porta di Schincariol. Il Treviso gestisce il vantaggio.

26' Liscio in area di Bonotto, Schincariol deve allungarsi per smanacciare, anticipando Benetton

27' Miracolo di Fuser sul colpo di di testa perentorio Moretto, da distanza ravvicinata, sul cross teso di Furlan.

32' GOL Pareggio: Federico Furlan, lasciato solo dalla difesa, su lancio di Florean, può piazzare il preciso diagonale. Schincariol, si distende ma non ci arriva. 1-1

37' Per il Treviso, Mastellotto non ce la fa. Al suo posto entra Dal Compare. Sul piano tattico non cambia nulla.

43' Burato a bordo campo per farsi medicare, Treviso in dieci.

44' Segnalati 3 minuti di recupero.

47' Anche Burato è costretto a finire in anticipo la sua gara. Entra Prosdocimi.

48' Il primo tempo finisce sull'1-1

Secondo tempo

3' Inizio di ripresa per un'intraprendente Liapiave. Federico Furlan ci prova su pallonetto, ma il portiere biancoceleste capisce tutto e controlla.

4' Tiro di Florean alto sopra la traversa.

6' Furlan si conferma il più pericolos tra i padroni di casa: un'altra sua conclusione è alta.

17' Furlan si presenta da solo davanti alla porta del Treviso, Schiancariol però non si fa ipnotizzare

20' Ancora Furlan salta netto Antoniol, traversone basso per Dal Mas, la conslusione sfila sul fondo.

22' Azione sulla destra di Moretto, cross sul secondo palo, Cattelan controlla con qualche difficoltà e gira, ma la palla viene ribattuta in angolo.

23' Per il Liapiave, esce Dal Mas, entra Manzan

24' Per il Treviso, esce Granati entra Di Salvo

26' Altra occasionissima per il Liapiave, altra prodezza di Schincariol, che nega il gol a Furlan, di nuovo libero in mezzo all'area dopo un doppio liscio di due difensori biancocelesti.

34' Per il Liapiave esce Gagno, entra Mattia Tegon

40' Forcing finale del Liapiave, che preme per la vittoria, Treviso pare in debito di energie

41' Per il Liapiave esce Florean, entra Abazzi

43' GOL Il Liapiave passa avanti. Tiro cross di Fiorotto, Schincariol lascia sfilare, rendosi conto troppo tardi che la parabola del terzino sarebbe finita in rete: inutile il suo tuffo in extremis. 2-1

49' Dopo 4 minuti di recupero l'arbitro fischia la fine. Vince il Liapiave, confermandosi in tetsa alla classifica a punteggio pieno.

Dagli spogliatoi.

MASSIMO SUSIC "Due infortuni in 10 minuti, speriamo per loro non sia niente di grave, più le assenze di Bellotto e Furlanetto: se nel primo tempo fossimo andati sul 2-0 non sarebbe stato scandaloso con un Liapiave che programma da 4-5 anni, mentre noi ad un certo punto avevamo 5 fuoriquota. Le loro occasioni poi sono nate da nostri appoggi sbagliati, vecchio vizio purtroppo, e davanti alla loro aggressività abbiamo pagato salato. "

ALBINO PIOVESAN "Bell’inizio del Treviso che poi ha perso un paio di giocatori importanti: dopo il pari la ripresa per noi, che ci abbiamo messo il cuore, è stata un po’ più comoda. Ma dobbiamo fare meglio, specie ripensando alla prima mezzora: sento dire che noi abbiamo una struttura più consolidata, sarà, ma inserire 4-5 elementi non è semplice. Nel secondo tempo correvamo il doppio, abbiamo giocatori con caratteristiche diverse, merito anche delle punte che sporcavano la palla consentendo il recupero ai centrocampisti.
www.forzatreviso.it
00Tuesday, September 15, 2015 4:21 PM
www.venetogol.it/2015/09/13/ecc-b-il-derby-liapiave-treviso-va-al-lia-decide-fiorotto-al-90-...

Ecc. B: il derby Liapiave-Treviso va al Lia. Decide Fiorotto al 90'!
Un cross errato di Fiorotto regala la vittoria al Liapiave...


nella foto l'autore del gol Fabio Fiorotto

LIAPIAVE - TREVISO 2-1

LIAPIAVE: Fuser, Boro, Fiorotto, Gagno (st 36´ Tegon M), Bortot, Tegon I, Dal Mas (st 25´ Manzan), Pettenà, Florean (st 43´ Abazi), Benetton, Furlan. All. Piovesan
TREVISO: Schincariol, Sagui, Furlan, Moretti, Burato (pt 46´ Prosdocimi), Antoniol, Moretto, Mastellotto (pt 36´ Dal Compare), Cattelan, Granati (st 24´ Di Salvo), Bonotto. All. Susic
ARBITRO: Palmieri di Conegliano
RETI: pt 8´ Cattelan, 32´ Furlan; st 45´ Fiorotto
NOTE: Ammoniti Benetton, Antoniol, Dal Compare, Bonotto. Calci d´angolo 10-4 per il Treviso. Spettatori 500 circa


Il derby trevigiano di giornata va al Liapiave grazie ad un tiro-cross di Fiorotto che beffa l'intera difesa biancoceleste e regala il derby ai padroni di casa sampolesi. Gara sentita da ambo le parti anche in virtù dei numerosi ex in campo in entrambe le formazioni. Treviso più rimaneggiato che oltre a Bellotto e Furlanetto deve fare a meno già nel corso del primo tempo di Burato e Mastellotto usciti dal campo per infortunio.
Primo tempo che si chiude grazie alle realizzazioni dei due centravanti più attesi. Prima Cattelan con una punizione a foglia morta sopra la barriera supera Fuser e poi Federico Furlan con un bolide di sinistro da dentro l'area fissano la prima frazione sull'1-1. Nella ripresa Liapiave che prova a vincere e sbaglia diverse occasioni ma non trova la stoccata decisiva con Schincariol che para tutto quello che c'era da parare. Quando tutto lascia presagire il pari finale arriva un tiro cross dalla sinistra di Fiorotto che inganna l'ex Schincariol e regala la vittoria ai gialloblu. Liapiave che vola al primo posto a punteggio pieno e Treviso che paga aldilà dell'episodio gli infortuni di 4 uomini cardine della rosa.


Print Friendly and PDF
Scritto da Redazione Venetogol il 13/09/2015


source: imgur.com
www.forzatreviso.it
00Tuesday, September 15, 2015 4:23 PM
tribunatreviso.gelocal.it/sport/2015/09/14/news/harakiri-schincariol-lia-all-ultimo-respiro-1.12095121?re...

Harakiri Schincariol Lia all’ultimo respiro
Battuto il Treviso allo scadere per un’incertezza del portiere
Invia per email
Stampa
14 settembre 2015


SAN POLO DI PIAVE. In due gare il Treviso è sempre passato in vantaggio ma ha raccattato soltanto un punto. Il Liapiave, al contrario, sempre in svantaggio, ma svetta a sei punti. Storie e classifiche opposte in questo principio di stagione per due delle favorite del girone: derby che è andato a chi tutto sommato l’ha meritato di più, sorretto da un impianto di gioco e da una preparazione fisica per ora superiori, anche se ha dovuto sfruttare una papera di colui che fin lì era stato il migliore in campo, Mirco Schincariol, sanpolese doc. Fatto sta che il Treviso arranca ed è già una sorpresa, il Lia invece primeggia ed ora sorpresa non è.
Inizio di marca biancoceleste ed all’8’ perla su punizione di Cattelan, uno degli ex: letale il suo sinistro per Fuser che si tuffa ma non ci arriva. Seconda gran rete da fermo per il centrattacco. A questo punto mister Piovesan avanza Dal Mas per affidarsi al 4-3-3 e la sua squadra prova a macinare calcio incontrando comunque discrete difficoltà per il buon lavoro di filtro e rilancio in mezzo al campo di Mastellotto, Moretti, Granati e Bonotto. Il ritmo, frenetico all’inizio, tende poi a calmarsi, anche se il Treviso non rinuncia a ripartire appena può. Come al 28’ quando Mastellotto mette in mezzo da sinistra, Moretto ci mette il sinistro ed è prodigioso Fuser a ribattere il tap in ravvicinato. Come spesso succede ad andare in gol è la squadra che aveva rischiato di prenderlo ed alla prima vera occasione: al 32’ la palla da Florean giunge a sinistra al solitario Federico Furlan, botta in diagonale che fulmina Schincariol. E qui con Benetton e Pettenà cresce l’aggressività di un Liapiave ora certamente rinfrancato. Alcune circostanze obiettivamente sfortunate cominciano a far girare il trend: poco prima del riposo si fa male il bravo Mastellotto, pedina fondamentale ed allora c’è l’esordio stagionale di Dal Compare, che centrocampista non è e che in effetti non si vedrà quasi mai. La sfortuna non si accontenta, costringe Susic al secondo cambio prematuro con Burato ad abbandonare il campo poco prima della pausa per Prosdocimi: il Treviso in campo ha quattro under.
A ripresa appena iniziata, con la pioggia che scende sempre più fitta, il Liapiave reclama un rigore con Florean che va giù in area ma, secondo l’ottimo Palmieri, senza fallo. La partita diventa a senso unico, padroni di casa molto intraprendenti, decisamente troppo per un Treviso sempre più scollegato, che non tiene una sola palla a metà campo e che deve allora affidarsi ad improduttivi lanci lunghi, subendo inevitabilmente le folate dei gialloblu che prendono decisamente in mano le operazioni e non le mollano più, sempre aggressivi e primi su ogni pallone. Iniziano i miracoli di Schincariol. Al 17’ è straordinario a stare in piedi fino all’ultimo impedendo al solito Furlan, ancora assistito da Florean, di infilarlo nell’uno contro uno. Ed al 21’ il passaggio di Furlan per Dal Mas è leggermente lungo. In verità vicino alla rete ci va anche il Treviso al 25’ con Moretto che dà a Cattelan, il Lia si salva in corner. Al 27’ secondo miracolo di Schincariol che di nuovo nega il raddoppio allo scatenato Furlan. L’assedio finale dei locali su un campo sempre più infido produce il
fortunoso ma meritato gol di Fiorotto: un suo cross da sinistra manda in confusione per l’unica volta Schincariol che, ingannato dal mancato intervento di Abazi, si tuffa quando è troppo tardi. Sfera che schizza sull’erba ed entra a fil di palo. La frittata è servita.
Silvano Focarelli
Invia per email
Stampa
14 settembre 2015
www.forzatreviso.it
00Tuesday, September 15, 2015 4:24 PM
tribunatreviso.gelocal.it/sport/2015/09/14/news/mister-susic-convocato-dai-tifosi-1.12094919?re...

IL DOPOGARA
Mister Susic “convocato” dai tifosi
Piovesan è soddisfatto: «Ci abbiamo messo il cuore fino in fondo»
Invia per email
Stampa
14 settembre 2015

SAN POLO DI PIAVE. Al triplice fischio Massimo Susic attraversa il campo e va a parlare qualche minuto con i sostenitori biancocelesti: «Hanno voluto spiegazioni, giustamente ed io gliel’ho date: tutto a posto». La partita? «Due infortuni in 10 minuti, speriamo per loro non sia niente di grave, più le assenze di Bellotto e Furlanetto: se nel primo tempo fossimo andati sul 2-0 non sarebbe stato scandaloso con un Liapiave che programma da 4-5 anni, mentre noi ad un certo punto avevamo 5 fuoriquota. Le loro occasioni poi sono nate da nostri appoggi sbagliati, vecchio vizio purtroppo, e davanti alla loro aggressività abbiamo pagato salato. Ad ogni modo sono contento, i ragazzi sono partiti bene contro un ottimo Liapiave, peccato aver perso quasi allo scadere e poi in quel modo, certo che brucia». Brucia anche il punto in 180’. «Ovvio. Qui non sono per nulla soddisfatto: dobbiamo crescere e migliorare al più presto».
Tutt’altro stato d’animo è quello di Albino Piovesan, onesto nella sua analisi. «Bell’inizio del Treviso che poi ha perso un paio di giocatori importanti: dopo il pari la ripresa per noi, che ci abbiamo messo il cuore, è stata un po’ più comoda. Ma dobbiamo fare meglio, specie ripensando alla prima mezzora: sento dire che noi abbiamo una struttura più consolidata, sarà, ma inserire 4-5 elementi non è semplice». Questione anche di condizione fisica. «Sì, nel secondo tempo correvamo il doppio, abbiamo giocatori con caratteristiche diverse, merito anche
delle punte che sporcavano la palla consentendo il recupero ai centrocampisti».
Avvilito Schincariol: «Ho valutato male quella palla e col rimbalzo non l’ho presa. Dispiace aver perso così anche se loro hanno creato di più, nella ripresa eravamo sulle gambe. C’è tanto da lavorare».
Invia per email
Stampa
14 settembre 2015
www.forzatreviso.it
00Tuesday, September 15, 2015 4:33 PM
www.liapiave.it/Chi-la-durala-vince-Fiorotto-decisivo-contro-il-Tre...

Chi la dura....la vince: Fiorotto decisivo contro il Treviso!
13-09-2015 18:00 - News Generiche

LIAPIAVE - TREVISO 2-1

LIAPIAVE: Fuser, Boro, Fiorotto, Gagno (st 36´ Tegon M), Bortot, Tegon I, Dal Mas (st 25´ Manzan), Pettenà, Florean (st 43´ Abazi), Benetton, Furlan. All. Piovesan
TREVISO: Schincariol, Sagui, Furlan, Moretti, Burato (pt 46´ Prosdocimi), Antoniol, Moretto, Mastellotto (pt 36´ Dal Compare), Cattelan, Granati (st 24´ Di Salvo), Bonotto. All. Susic
ARBITRO: Palmieri di Conegliano
RETI: pt 8´ Cattelan, 32´ Furlan; st 45´ Fiorotto
NOTE: Ammoniti Benetton, Antoniol, Dal Compare, Bonotto. Calci d´angolo 10-4 per il Treviso. Spettatori 500 circa

Nel momento meno sperato. Nel modo forse meno sperato. Ma alla fine ciò che conta è la sostanza ed in questa chiave che non ci resta che ammettere che mai prima d´ora Fiorotto aveva crossato così bene col destro! Scherzi a parte, vittoria più che legittima, quella ottenuta dal Liapiave, grazie soprattutto ad un secondo tempo giocato abbastanza a senso unico, con una lunga serie di chiare opportunità da rete che avrebbero potuto disegnare già ben prima questo stesso punteggio finale. Tutto è bene quel che finisce bene comunque ed in questa chiave particolare soddisfazione, oltre che dal fatto di aver battuto una squadra forte come il Treviso, ci viene pure dal fatto che per la seconda domenica consecutiva ci veniamo a trovare sotto nel risultato dopo pochissimi giri di lancette e dimostriamo una grande forza d´animo che ci spinge a lottare, a non abbattersi, ma soprattutto a ribaltare il risultato, consentendoci di incamerare addirittura il bottino pieno. Bene così insomma ed ora non resta che guardare avanti e più precisamente al prossimo ravvicinatissimo impegno, che ci vedrà in campo già mercoledì (ore 20.30 a Cimadolmo, arbitro dell´incontro il Sig. Tomasello di Castelfranco, coadiuvato dagli assistenti Sig.ri Brunzin di Portogruaro e Ongarato di Castelfranco), ancora contro il Treviso, per l´ultimo turno della prima fase eliminatoria di Coppa Italia: se vogliamo provare a passare il turno, anzitutto dobbiamo vincere e poi dobbiamo sperare che l´Istrana non vinca a Nervesa.
IL MATCH: L´avvio è promettente e la prima occasione capita sui piedi di Florean, che legge bene un errato disimpegno di Igor Furlan, ma non da la giusta forza al pallone a due passi da Schincariol. E così, cinque minuti dopo, a passare è il Treviso: punizione dai 25 metri di Cattelan, con palla a scavalcare la barriera e a morire in fondo al sacco. La reazione dei padroni di casa non è immediata ed aldilà di un paio di tentativi da lontano di Furlan e Benetton, in questa fase del primo tempo fatichiamo a portarci con continuità nei pressi dell´area avversaria. In questo scenario, ad andare più vicino alla rete è ancora il Treviso, con una capocciata da due passi di Moretto, sulla quale d´istinto Fuser compie un autentico miracolo. E´ la svolta del match, perché a questo punto il Liapiave capisce di dover accelerare i ritmi e non a caso di lì a poco giungerà il punto del pari. Azione avvolgente di Florean sulla tre quarti e splendida apertura per Federico Furlan, che controlla palla in corsa ed esplode poi un diagonale su cui Schincariol nulla può fare. Il gol del pareggio, conferisce una scarica d´adrenalina a tutto l´ambiente, ma soprattutto all´intera squadra, che nella ripresa comincerà a prendere possesso della metà campo avversaria con confortante continuità. Le occasioni arrivano in serie ed i veri protagonisti sono Furlan e Schincariol, impegnati in una serie di duelli che vedono purtroppo sempre uscire vincitore il portiere trevigiano. A provarci sono anche Dal Mas, che arriva in leggerissimo ritardo su un cross di Furlan, Benetton e Gagno da fuori, con palla alta sulla traversa in ambi i casi e Manzan, che di testa a volo d´angelo sul secondo palo, non trova di un soffio la deviazione vincente. Il tutto sino al minuto numero 45, allorquando, con le speranze oramai ridotte al lumicino, Fiorotto si avventura nell´ennesima sgroppata sull´asse mancina, evitando con con un dribbling a rientrare il proprio diretto avversario e disegnando poi con il destro un cross insidiosissimo che taglia tutta l´area senza incontrare deviazioni, spiazzando lo stesso Schincariol, costretto solamente a raccogliere il pallone in fondo al sacco. E´ l´apoteosi di un "Giol" bagnato ma felice!

Fonte: Ufficio Stampa
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:59 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com