Eccellenza 2015/2016: TREVISO-Feltrese

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
www.forzatreviso.it
00Monday, April 11, 2016 12:17 PM
STADIO OMOBONO TENNI DOMENICA 17/4 ORE 16.00 [SM=g4174350]
enricoutv83
00Wednesday, April 13, 2016 1:00 AM
Battere la Feltrese, innanzitutto. Non voglio nemmeno prendere in considerazione l'idea di pareggiare o perdere. 3 punti senza nemmeno fiatare.
Poi, occhio agli altri risultati. Se a Pieve verrà fuori un X2, sarà importantissimo vedere cosa farà il Cornuda Crocetta. Si, perchè la Pievigina avrà molto probabilmente la fortuna di trovare una formazione che è praticamente salva (+5 sulla quart'ultima, la quint'ultima non è da considerare perchè il Vittorio Veneto retrocederà direttamente come la Feltrese) ed è praticamente fuori dalla corsa play-off, visto che è -5 dal Liapiave. Domenica c'è proprio Liapiave-Cornuda, bisogna sperare nel miracolo... Una gran bella sfiga questa, avrei preferito trovassero una qualsiasi formazione invischiata nella lotta per non retrocedere.
FrankUK
00Thursday, April 14, 2016 6:51 PM
Re:
enricoutv83, 4/13/2016 1:00 AM:

Battere la Feltrese, innanzitutto. Non voglio nemmeno prendere in considerazione l'idea di pareggiare o perdere. 3 punti senza nemmeno fiatare.
Poi, occhio agli altri risultati. Se a Pieve verrà fuori un X2, sarà importantissimo vedere cosa farà il Cornuda Crocetta. Si, perchè la Pievigina avrà molto probabilmente la fortuna di trovare una formazione che è praticamente salva (+5 sulla quart'ultima, la quint'ultima non è da considerare perchè il Vittorio Veneto retrocederà direttamente come la Feltrese) ed è praticamente fuori dalla corsa play-off, visto che è -5 dal Liapiave. Domenica c'è proprio Liapiave-Cornuda, bisogna sperare nel miracolo... Una gran bella sfiga questa, avrei preferito trovassero una qualsiasi formazione invischiata nella lotta per non retrocedere.



Non credo Enrico che il LiaPiave lasci sul campo neanche un punto. FORSE, se la sfiga si accanisce magari pareggiano, ma secondo me il Cornuda non e' il Sedico - sul quale e' sempre lecito fare affidamento! - men che meno la Godigese. Secondo me con la Feltrese i ns. faranno una partita da 1-0 striminzito e non con punteggio tennistico. Ma poco importa, purche' vengano i 3 punti.
18gennaio1909
00Thursday, April 14, 2016 8:10 PM
ATTENZIONE perche' tutte le partite iniziano da 0-0 poi può' succedere di tutto.
Ad esempio nell'ultima giornata il Vittorio Veneto che e' già' retrocesso e' andato a pareggiare a Moriago in casa di Union QDP giocando anche 20 minuti in inferiorità' numerica e pareggiando a 10 minuti dalla fine.
Quindi anche l'ultima giornata con Cornuda-Pievigina e' tutto meno che scontata.
Come non e' scontata TREVISO-Feltrese.
Concludo dicendo che conosco bene l'ambiente di Pieve di Soligo hanno fatto tanti anni di C e D quindi per loro tornare in D e' una cosa quasi normale non avranno problemi di nessun genere.
www.forzatreviso.it
00Friday, April 15, 2016 11:26 PM
www.calciotreviso.com/intervista-settimanale-a-paolo-zanardo/

INTERVISTA SETTIMANALE A PAOLO ZANARDO E TIBERIO GRANATI


A due gare dal termine del campionato, che vedranno lo scontro di domenica prossima con la Feltrese e la successiva in trasferta in casa della Godigese, come andrete ad affrontare questi ultimi appuntamenti?

“Le affronteremo come sempre, anche se la Feltrese è già retrocessa . Ci insegnano sempre di non fermarsi e che dietro l’angolo ci può essere qualche trabocchetto. Nessuna squadra ti regala punti, anche se non ha più nulla da chiedere al campionato. Dobbiamo affrontare queste ultime squadre come se fossero prime in classifica”.

Quindi vi aspettate una Feltrese agguerrita?

“Sicuramente non ci regaleranno nulla. Magari non avranno grosse motivazioni, ma comunque vorranno venire al Tenni per giocarsela dignitosamente. Quindi non dobbiamo abbassare la guardia”.

Mentre come affronterete la Godigese?

“Con il cambio di allenatore hanno cambiato marcia. Anche se attualmente fuori dalla zona play out, relativamente tranquilli, stanno continuando a far bene e segnare molto. In più giocheremo in casa loro. Per il momento affrontiamo la prossima gara in casa, poi penseremo alla trasferta”.

Come la vedi la tua esperienza qua a Treviso?

“Bella. Mi sono da subito trovato bene. Nella seconda parte del campionato la squadra è cresciuta molto e speriamo bene per la conclusione, anche se ora non siamo più solo noi artefici del nostro destino. Per quanto riguarda i play off un vantaggio sarebbe giocare in casa”.

Chi vedi in testa al campionato?

“Se non saremo noi, il Sandonà. Conosco il loro allenatore e credo se lo meritino anche loro”.

Ricordiamoci che alle nostre spalle ci sono ancora delle squadre che potrebbero approfittare di eventuali passi falsi…

“Non guardiamo le squadre dietro di noi ne quelle davanti. Dobbiamo concentrarci sui tre punti da conquistare la domenica e guardare l’evolversi della classifica”.



Tiberio Granati, classe 1996.

Siamo arrivati al rush finale. Meno due giornate al termine. Come affronterete queste gare?

“Con la stessa determinazione di queste ultime partite, non sarà nulla di facile e non sottovaluteremo l’avversario, al di là della sua posizione in classifica”.

Prima sfidante: la Feltrese…

“Credo arriverà agguerrita anche se già retrocessa, per non fare una brutta figura al Tenni. Tutte le squadre che ci affrontano, soprattutto in casa tendono a dare il massimo, perciò mai abbassare la guardia”.

La Godigese nella prima parte del campionato ha fatto un percorso alquanto anonimo, mentre nella ripresa è avanzata in classifica…

“E’ una squadra insidiosa perché sta andando molto forte e forse non è ancora scritto il finale del suo campionato, perciò sarà una partita difficile”.

Cosa ci vuoi dire della tua esperienza Treviso?

“L’esperienza sta andando bene. Questo è il mio secondo anno in prima squadra. Mi trovo molto bene, Treviso è la mia città e ci tengo”.
www.forzatreviso.it
00Sunday, April 17, 2016 1:21 AM
www.venetouno.it/notizia/47541/ultime-speranze-per-il-treviso-con-la-...

16/04/2016
Al Tenni il successo non basta, serve quello del Sandonà a Pieve
ULTIME SPERANZE PER IL TREVISO CON LA FELTRESE
Zanardo: "Crederci sempre e mai abbassare la guardia"


TREVISO - Forse è troppo tardi, 4 punti a due giornate dalla fine non sono facilmente rimontabili, ma vale la pena provarci. E dunque domani alle 16 al Tenni il Treviso chiede i tre punti alla Feltrese, già retrocessa, sperando che il Sandonà vada a vincere a Pieve di Soligo: in quel caso, prima dell'ultimo turno ci sarebbero tre squadre racchiuse in un punto. Il bomber Paolo Zanardo la vede così: "Le ultime due gare le affronteremo come sempre, anche se la Feltrese è già in Promozione. Ci insegnano sempre di non fermarsi e che dietro l'angolo ci può essere qualche trabocchetto. Nessuna squadra ti regala punti, anche se non ha più nulla da chiedere al campionato. Dobbiamo affrontare queste ultime squadre come se fossero prime in classifica. Sicuramente la Feltrese non ci regalerà nulla. Magari non aavrà grosse motivazioni, ma comunque vorrà venire al Tenni per giocarsela dignitosamente. Quindi non dobbiamo abbassare la guardia".
enricoutv83
00Sunday, April 17, 2016 12:59 PM
Non so perchè tutti continuano a dire che il risultato migliore a Pieve è la vittoria del Sandonà. Ma se così dovesse essere noi ben che vada stasera saremmo terzi! E non è proprio il massimo andare a giocare a Sandonà in un'eventuale finale play-off. Solo io spero in un pareggio salomonico a Pieve? Ci darebbe il secondo posto momentaneo e una minima speranza di arrivare primi.
FrankUK
00Sunday, April 17, 2016 2:35 PM
Re:
enricoutv83, 4/17/2016 12:59 PM:

Non so perchè tutti continuano a dire che il risultato migliore a Pieve è la vittoria del Sandonà. Ma se così dovesse essere noi ben che vada stasera saremmo terzi! E non è proprio il massimo andare a giocare a Sandonà in un'eventuale finale play-off. Solo io spero in un pareggio salomonico a Pieve? Ci darebbe il secondo posto momentaneo e una minima speranza di arrivare primi.




Ribadisco quanto detto sull'altro thread: concordo in pieno che se proprio una dovesse perdere, preferisco il S. Dona'. Il pareggio e' sicuramente il risultato + auspicabile. Credo che la Pievigina abbia tutto l'interesse 'to park the bus' di fronte alla porta, forte anche della sua miglior difesa in assoluto. E concordo pure con chi non da' del tutto scontata la ns. vittoria oggi: c'e' un grosso rischio di rilassamento mentale dei nostri, ad Ottoni il compito di evitare cio'.
E ancora: lo 0-0 col S. Dona' al Tenni e' stata l'ultima occasione offertaci dal calendario e sprecata per eccesso di precauzione. Ora e' bene puntare al secondo posto e concentrarsi al meglio. SPeriamo che anche Cattelan ritorni a segnare assieme a Zanardo. E spero pure che qualcuno dei nostri, non so chi, prima che finiscano i giochi, provi a sparare qualche bolide da fuori area. Le altre squadre lo fanno, noi proprio non ne vogliamo sapere... [SM=g4174364]
FrankUK
00Sunday, April 17, 2016 6:27 PM
Vuolsi' cosi' cola' dove si puote...
E' andata come non mi auguravo che andasse: S. Dona' vincente - all'ultimo respiro, proprio mentre mi ero esaltato al momentaneo pareggio - e Godigese sconfitta, x di + con batosta, dal solito killer vagante rispondente al nome di Sedico [SM=g2172026] .

Avesse vinto il Cornuda col LiaPiave, sarebbe stato un cicinin meglio visto che avrebbe stoppato definitivamente il LiaPiave da qualsiasi possibilita' di riprenderci all'ultima giornata e avrebbe dato al Cornuda un minimo di motivazione (residue speranze playoff).

Invece, mi sa che almeno una delle due di testa domenica vincera': sulla carta il compito + facile sembra averlo la Pievigina, ma sarebbe meglio che invece fosse il S. Dona', visto che non ce lo ritroveremmo ai playoff. Quindi, la mia speranza ora e' un secondo posto davanti alla Pievigina miracolosamente stoppata sul pareggio dal Cornuda. 'Riusciranno i ns. eroi a ritrovare il successo misteriosamente scomparso nei momenti topici?' = a vincere sulla Godigese?

Prepariamoci ai playoff, incrociamo le dita, obbiettivo minimo - anzi minimissimo - centrato, vediamo se ci riesce il secondo posto. [SM=g4174355]
LaMiaCittà
00Sunday, April 17, 2016 7:58 PM
Francamente fui il primo a dire che il risultato migliore sarebbe stato un pareggio ma ahimè non è andato così. Mi permetto di correggerti Frank e ti garantisco che il terzo posto lo abbiamo blindato. Andiamo ad analizzare con calma le varie possibilità; le uniche che possono raggiungerci a livello di punti sono il Real Martellago e il Liapive e in tutti e 3 i casi saremmo primi davanti a loro. Per determinare la classifica si usano i seguenti parametri: punti fatti in stagione ovviamente, punti fatti negli scontri diretti tra le squadre coinvolte, differenza reti negli scontri diretti, differenza reti totale del campionato (e poi continuerebbe ma non è il nostro caso). Allora, se dovesse agguantarci il Real Martellago siamo in vantaggio negli scontri diretti avendo vinte entrambe le partite noi, se dovesse raggiungerci il Liapiave saremmo pari negli scontri diretti avendo vinto una partita a testa e pari anche nella differenza reti visto che abbiamo fatto un 1-2 e un 1-0 nella differenza reti generale però siamo tranquillamente in vantaggio noi con un +17 e loro un +4 quindi anche in questo caso siamo al sicuro. L'ultimo caso è se dovessero vincere entrambe e noi perdere saremmo comunque terzi grazie ai 9 punti fatti nelle quattro partite coinvolte (2 vittorie contro il Real e una contro il Lia) davanti a Real e Lia entrambe a 4 punti. Dal terzo posto in su quindi ci siamo, per andare ancora più su dovremo almeno pareggiare la prossima. Arrivare primi resta un miracolo, vedremo, magari succede.
enricoutv83
00Sunday, April 17, 2016 9:37 PM
Purtroppo da Pieve è uscito il risultato peggiore, ovvero la vittoria del Sandonà.
Riguardo la nostra partita davvero poco da segnalare, loro giocavano con la Juniores-Allievi...
FrankUK
00Sunday, April 17, 2016 10:13 PM
Re:
LaMiaCittà, 4/17/2016 7:58 PM:

Francamente fui il primo a dire che il risultato migliore sarebbe stato un pareggio ma ahimè non è andato così. Mi permetto di correggerti Frank e ti garantisco che il terzo posto lo abbiamo blindato. Andiamo ad analizzare con calma le varie possibilità; le uniche che possono raggiungerci a livello di punti sono il Real Martellago e il Liapive e in tutti e 3 i casi saremmo primi davanti a loro. Per determinare la classifica si usano i seguenti parametri: punti fatti in stagione ovviamente, punti fatti negli scontri diretti tra le squadre coinvolte, differenza reti negli scontri diretti, differenza reti totale del campionato (e poi continuerebbe ma non è il nostro caso). Allora, se dovesse agguantarci il Real Martellago siamo in vantaggio negli scontri diretti avendo vinte entrambe le partite noi, se dovesse raggiungerci il Liapiave saremmo pari negli scontri diretti avendo vinto una partita a testa e pari anche nella differenza reti visto che abbiamo fatto un 1-2 e un 1-0 nella differenza reti generale però siamo tranquillamente in vantaggio noi con un +17 e loro un +4 quindi anche in questo caso siamo al sicuro. L'ultimo caso è se dovessero vincere entrambe e noi perdere saremmo comunque terzi grazie ai 9 punti fatti nelle quattro partite coinvolte (2 vittorie contro il Real e una contro il Lia) davanti a Real e Lia entrambe a 4 punti. Dal terzo posto in su quindi ci siamo, per andare ancora più su dovremo almeno pareggiare la prossima. Arrivare primi resta un miracolo, vedremo, magari succede.



OK LMC, chiarificazione utile, e allora la domanda diventa: visto che i nostri sanno come funzionano le cose e che il terzo posto e' blindato, non e' che magari a Godega non cercheranno di affannarsi + di tanto? Il secondo posto non e' una chimera visto che 4 combinazioni di risultati su 6 (66%) nelle due partite coinvolgenti le capoliste ci darebbero il secondo posto ammesso e non concesso riuscissimo a vincere l'ultima (assai improbabile che una delle due battistrada sbrachi completamente).

LaMiaCittà
00Monday, April 18, 2016 1:38 AM
Io penso che i ragazzi faranno di tutto per vincere, metti che entrambe le 2 davanti non vincono sai che spreco non arrivare primi. Comunque non ci metto una mano sul fuoco su una nostra vittoria domenica prossima, un X ad alto rischio. A parte ciò sarà una prova importante per vedere se essere ottimisti in vista degli eventuali playoff o cominciare a preoccuparsi.
www.forzatreviso.it
00Monday, April 18, 2016 10:06 AM
www.forzatreviso.it/?p=12842

IN SCIOLTEZZA Il Treviso batte la Feltrese (4-1), il primo posto resta possibile ma difficile
17 aprile 2016

Il Treviso “giochicchia” contro la derelitta Feltrese, scesa al Tenni da già retrocessa da diverse settimane e imbottita di Juniores, e lascia uno spiraglio aperto sulla sua possibile promozione diretta in serie D.
Ottoni parte senza Cattelan, ma con Moretti in mezzo con Casella. Coppia d’attacco formata da Moretto e Zanardo, mentre in difesa Donè sostituisce Bellotto, indisponibile.
La partita si apre e si chiude in 11 minuti grazie a Zanardo: prima insacca un bell’assist di Casella per l’1-0; poi scaraventa sotto l’incrocio un altro assist, questa volta di Mastellotto. La partita finisce praticamente qui: c’è tempo nel secondo tempo per vedere il primo gol in biancoceleste di Mastellotto (un bel pallonetto sul portiere in uscita), l’autorete di Bellot, la traversa di Cattelan e il gol della bandiera granata firmato Luciani. Nel frattempo, le attenzioni soprattutto sulla partita in corso al Raffaele D’Agostin di Pieve di Soligo, dove la Pievigina è stata per 80 minuti in serie D; poi la doppietta in 4 minuti di Pedrozo (ai minuti 86′ e 90′) ha stravolto la situazione e ha prospettato scenari impensabili per domenica prossima. Pievigina e Sandonà sono ora appaiate in testa alla classifica, ma nell’ultima partita giocheranno rispettivamente contro Cornuda e Martellago, quindi due partite non propriamente facili. Poi ci siamo noi, a un punto di distacco, ma anche noi non abbiamo una partita facile, dovendo andare a far visita alla Godigese, attualmente terz’ultima e in piena lotta per evitare i play-out. Stop: la serie D diretta ce la giocheremo noi 3. Il resto della ciurma (Martellago, Liapiave, Vigontina e Istrana) lotterà per gli altri due posti play-off. Non sarà facile, però bisogna provarci…

TREVISO-FELTRESEPREALPI 4-1

TREVISO (4-4-2): Schincariol; Sagui, Giovannini, Donè, Furlan (st 6′ Prosdocimi); Granati (st 26′ Di Salvo), Casella, Moretti, Mastellotto; Zanardo (st 16′ Cattelan), Moretto. A disp. Gottardi, Antonioli, Nardellotto, Lovisotto. All. Ottoni.
FELTRESE (4-4-2): Casanova; Resenterra (pt 41′ Da Rugna), Akrafi, Damo, Bellot; Scopel, Boschet (st 5′ Cossalter), Canova, Mele; Stefani (st 23′ Malosso), Luciani. A disp. Menel, Kumar, Cancelliere. All. Pelligra.
ARBITRO: Dall’Anese di Conegliano.
MARCATORI: pt 6′ e 11′ Zanardo St 3′ Mastellotto, 14′ aut. Bellot, 40′ Cossalter
SPETTATORI: 498 (147 paganti e 351 abbonati)
www.forzatreviso.it
00Monday, April 18, 2016 10:07 AM
Ragazzi, se dobbiamo parlare di Godigese-Treviso (giustamente, dato che della partita di ieri c'è ben poco da dire) utilizziamo l'apposito topic. [SM=g8422]
www.forzatreviso.it
00Monday, April 18, 2016 12:54 PM
www.venetouno.it/notizia/47541/poker-del-treviso-la-serie-d-ancora-p...

16/04/2016
Al Tenni 4-1 sulla Feltrese, il Sandonà passa a Pieve
POKER DEL TREVISO, LA SERIE D È ANCORA POSSIBILE
Doppietta di Zanardo, Mastellotto e un'autorete


TREVISO - Poker del Treviso alla Feltrese: con il successo del Sandonà a Pieve di Soligo la promozione è ancora tutta da giocare. Tre squadre racchiuse in un punto: domenica, nell'ultimo turno, può ancora succedere di tutto. Si giocheranno Cornuda Crocetta-Carenipievigina, Sandonà-Real Martellago e Godigese-Treviso.

TREVISO-FELTRESEPREALPI 4-1

TREVISO (4-4-2): Schincariol sv; Sagui 6, Giovannini 6, Donè 6, Furlan 6 (st 6' Prosdocimi 6); Granati 6 (st 26' Di Salvo 6), Casella 6.5, Moretti 6, Mastellotto 6.5; Zanardo 7 (st 16' Cattelan 6), Moretto 6. A disp. Gottardi, Antonioli, Nardellotto, Lovisotto. All. Ottoni. 6
FELTRESE (4-4-2): Casanova 6; Resenterra 5.5 (pt 41' Da Rugna 5), Akrafi 6, Damo 5, Bellot 5; Scopel 6, Boschet 6 (st 5' Cossalter 6), Canova 5, Mele 5; Stefani 5.5 (st 23' Malosso 6), Luciani 5. A disp. Menel, Kumar, Cancelliere. All. Pelligra. 6
ARBITRO: Dall'Anese di Conegliano 6.5.
MARCATORI: pt 6' e 11' Zanardo St 3' Mastellotto, 14' aut. Bellot, 40' Cossalter
NOTE:
PRIMO TEMPO

6' Treviso in vantaggio. Azione di Casella che si accentra da sinistra e smarca in area Zanardo, destro ad incrociare ed è rete.
11': raddoppio del Treviso. Ancora Zanardo con un destro potente su assist da destra di Mastellotto.
36': grande sventola dal limite di Granati, devia in angolo Casanova.
SPETTATORI: 498 (147 paganti e 351 abbonati)

FINE PRIMO TEMPO

SECONDO TEMPO

3': tris del Treviso. Mastellotto ben lanciato si presenta davanti al portiere e lo beffa con un pallonetto.
14': poker del Treviso. Bellot devia maldestramente nella propria porta un cross da sinistra di Moretto.
28': ammonito Mele.
33': shoot in diagonale di Cattelan dal vertice sinistro dell'area, palla sulla parte inferiore della traversa.
40': gol della Feltrese. Su rinvio errato di Schincariol tira Luciani, respinta corta del portiere, arriva Cossalter e mette dentro da due passi.

FINE PARTITA

Gli altri risultati:

Saonara Villatora-Vigontina 0-0, Eclisse Carenipievigina 1-2, Union Pro-Istrana 0-1, Liapiave-CornudaCrocetta 1-1, Real Martellago-Union QDP 0-0, San Giorgio Sedico-Godigese 3-0, Vittorio Falmec-Nervesa 2-1.

La classifica:

Eclisse Carenipievigina e Sandonà 49, Treviso 48, Real Martellago e Liapiave 45, Vigontina 44, Istrana 43, Nervesa 42, Cornuda Crocetta 40, Saonara Villatora e Union Pro 37, San Giorgio Sedico 36, Union QDP 35, Godigese 34, Vittorio Falmec 24, Feltreseprealpi 15.
www.forzatreviso.it
00Tuesday, April 19, 2016 10:10 AM
tribunatreviso.gelocal.it/sport/2016/04/18/news/il-treviso-ne-fa-4-e-spera-nel-ribaltone-1.13319156?re...

Il Treviso ne fa 4 e spera nel ribaltone
Zanardo fa la voce grossa, Feltrese regolata. Ma biancocelesti promossi solo se Careni e Sandonà perdono punti

CALCIO. ECCELLENZA

18 aprile 2016

TREVISO. Il pomeriggio perfetto: i tre punti presi agli ultimi della classe, e ci mancherebbe, ma anche la vetta tornata a un punto grazie all’ambaradan di Pieve. Ora il Treviso ci spera: vedi mai che pure gli ultimi 90’ possano regalare altre meraviglie, tanto qua ormai dobbiamo aspettarci di tutto. Ieri ad un certo punto i tifosi avevano quasi smesso di seguire ciò che accadeva in campo e scrutavano ansiosi il risultato del Careni: è finita come sappiamo, i biancocelesti si sono regalati un altro pomeriggio di speranza e di passione. Ci sarebbe poi una partita da descrivere: stavolta niente sorprese, è finita come doveva. La Feltrese, già da tempo in Promozione, s’è presentata con una schiera di ragazzi e ragazzini fra cui il 16enne Boschet: se non era una gita poco ci mancava, qualcuno alla fine è tornato in campo per farsi un selfie, chissà il Tenni se e quando lo rivedrà. E la burrosa difesa feltrese è capitolata al primo affondo: nemmeno il tempo di rompere il fiato e Casella lavora bene sulla sinistra, si accentra e smarca in area Zanardo, destro a incrociare che lascia impietrito Casanova. Un minuto dopo lo stesso Zanardo sfiora il raddoppio, che arriva puntuale di lì a poco, stavolta con un destro potente ed all’incrocio su cioccolatino servito da Mastellotto. E’ il settimo sigillo del bomber. Sostanzialmente l’interesse per la contesa potrebbe dirsi già concluso, da Pieve di Soligo nel frattempo le notizie sono pessime; ad ogni modo il Treviso ora si accontenta di tener palla, aspettando il momento per mettere qualcuno davanti al portiere avversario. In verità arriva anche qualche errore di misura, un po’ di sufficienza che permette ai granata di affacciarsi ogni tanto sulla trequarti. Ma la sensazione è che al prossimo colpetto di acceleratore possa arrivare il tris, basta saper attendere; nel frattempo si procede a regimi bassi, con il palleggio ordinato dei padroni di casa e i bellunesi a rubar palla di quando in quando. Al 35’ Zanardo cerca di rendere il favore a Mastrellotto, che però arriva tardi sull’invitante pallone davanti alla porta. Segue gran sventola di Granati deviata prodigiosamente in corner dal portiere. Il tris arriva ad inizio ripresa e lo firma Mastellotto che, presentatosi davanti a Casanova, lo uccella con un preciso lob. A questo punto l’atteggiamento del Treviso da sufficiente diventa abbastanza lezioso, si cerca la giocata spettacolare, si gioca quasi da fermi ma, per una volta, nessuno può dire alcunchè. Poi, per non farsi mancare nulla, arriva pure l’autorete di Bellot che svirgola fantozzianamente un traversone da sinistra di Moretto spedendo alle proprie spalle. . Infine anche i ragazzotti feltrini si levano la loro soddisfazione, gliela regala Schincariol con un rinvio corto di piede,
tira Luciani, respinta del portiere, arriva Cossalter e mette dentro. Mentre da Pieve arrivano le notizie migliori, per i tifosi del Tenni. E adesso? Adesso il Treviso spera che nella lotteria a tre di domenica prossima esca il numero biancoceleste, hai visto mai.

CALCIO. ECCELLENZA
www.forzatreviso.it
00Saturday, April 23, 2016 11:11 AM
tribunatreviso.gelocal.it/sport/2016/04/18/news/ottoni-in-questo-campionato-nulla-e-scontato-1.13323294?re...

GLI SPOGLIATOI
Ottoni: «In questo campionato nulla è scontato»
TREVISO. Dallo spogliatoio si leva qualche urlaccio di gioia: essere tornati ad un punto dalla D al Treviso ha ridato fiato e morale. Poi è evidente che l’obbligo di vincere, sperando che le altre...

18 aprile 2016

TREVISO. Dallo spogliatoio si leva qualche urlaccio di gioia: essere tornati ad un punto dalla D al Treviso ha ridato fiato e morale. Poi è evidente che l’obbligo di vincere, sperando che le altre due non facciano altrettanto, non è il massimo della vita; ma è già tanto essersi regalati l’ultima speranza. «Contro una squadra di giovani che si sta preparando alla prossima stagione noi dovevamo solo vincere - inizia mister Claudio Ottoni - ora la situazione la conosciamo: domenica dovremo battere una Godigese che come noi ha assoluto bisogno di punti, ma avversari motivati li avranno anche Pievigina e Sandonà. Sarà una domenica al cardiopalma». A questo punto siete più rammaricati per i punti scialati sciaguratamente o contenti di essere ancora in lizza? «Il Treviso nel girone di ritorno è secondo solo al Sandonà cioè una squadra che ha speso tanto e si allena più di noi. I punti in fondo li abbiamo buttati via noi come gli altri, è inutile recriminare. L’unica cosa che m’ha dato fastidio è che nel momento cruciale, quando abbiamo dovuto affrontare avversari di rango, ci sono mancati degli under (Di Salvo e Sagui, ndr) e giocatori importanti (Mastellotto e Moretto, ndr), a Nervesa per dire non c’erano 5 titolari, poi perdi con la Pievigina con un autogol. Ed anche stavolta avevamo squalificati e Furlan mai allenato; però sono soddisfatto e spero che la squadra alla fine sarà premiata, questo è un campionato che non è mai stato scontato. Ed ora mente alla Godigese, a partire già da oggi…». Anche Gianluca Giovannini è leggermente incredulo. «Sarà un’ultima giornata nella quale veramente potrà succedere di tutto. Domenica a Castello di Godego avremo una partita molto dura, loro devono salvarsi: è un campionato alquanto strano, chi va in testa poi viene sconfitto, non so spiegarmelo. Ma ci siamo anche noi. Se poi dovessimo andare nei playoff direi che stiamo bene, da qualche settimana facciamo un buon calcio». Ci sarebbe voluto poco per essere davanti a tutti. «I rimpianti ci sono, chiaro, effettivamente
non ci sarebbe voluto molto, tuttavia quello che è stato è stato, meglio guardare avanti e basta. E’ naturale che il Treviso ci creda, ora faremo una bella preparazione per andare a fare risultato. Solo dopo la partita vedremo cosa avranno saputo fare Pievigina e Sandonà». (s.f.)

18 aprile 2016
www.forzatreviso.it
00Monday, April 25, 2016 11:28 AM
www.usfeltreseprealpi.it/

ECCELLENZA GIRONE B

Treviso - Feltrese 4-1 (Cossalter)
Nella giornata in cui il Treviso accorcia sulle prime, i granata già retrocessi mettono in luce i loro gioiellini. Esordiscono dal primo minuto Boschet e Stefani, nella ripresa entrano anche Malosso e Cossalter, quest'ultimo avrà la soddisfazione di realizzare la rete della bandiera all'età di soli quindici anni nel prestigioso stadio Tenni. Per questo fatto incredibile saranno anche i tifosi avversari ad applaudirlo, una gioia che ci consola un po' da questa triste
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:12 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com