Eccellenza 2016/2017: Treviso - Union Pro (Coppa Italia Dilettanti)

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
www.forzatreviso.it
00Friday, August 26, 2016 1:39 PM
STADIO OMOBONO TENNI DOMENICA 28/8 ORE 16.00 [SM=g4174350]
www.forzatreviso.it
00Sunday, August 28, 2016 9:33 AM
www.fcunionpro.com/2016/08/lunion-pro-esordisce-domani-al-te...

L'UNION PRO ESORDISCE DOMANI AL TENNI CONTRO IL TREVISO NELLA PRIMA GIORNATA DI COPPA ITALIA
sabato, agosto 27, 2016 Alberto Duprè No comments

L’Union Pro, archiviate le amichevoli precampionato con risultati altalenanti, da domani va in campo per i 3 punti nella prima giornata di coppa Italia di Eccellenza affrontando al Tenni l’incognita Treviso (ore 16 arbitra Zambon della sezione di Conegliano). Nell’altra partita del girone 6 si sfidano invece Istrana e Favaro.

INDISPONIBILI - Sono 4 gli assenti per l’esordio stagionale concentrati quasi tutti in difesa. In porta mancherà Enrico Noè che sta comunque recuperando dall’infortunio alla caviglia avendo iniziato a fare qualche corsetta anche se si aspetta l’esito della risonanza magnetica per il via libera definitivo. Al centro della difesa mancheranno Emanuele Ginocchi (squalificato) e Massimo Malerba che sta recuperando bene dopo l’operazione ai legamenti crociati del ginocchio e dovrebbe essere disponibile per fine settembre. A centrocampo infine mancherà Alessandro Luise causa affaticamento alla coscia sinistra.

PREPARTITA - L’allenatore Francesco Cominotto si dichiara insoddisfatto di quanto visto nei test estivi drizzando subito le antenne prima che sia troppo tardi.

Mister cosa non ti è piaciuto?
«Non sono contento dei risultati delle amichevoli e nemmeno del gioco espresso che non era quello fatto vedere nel finale di stagione. Non ho avuto le risposte che cercavo, qualcosa ha funzionato ma tante altre cose no. Dobbiamo riprendere ad avere la stessa fame dell’anno scorso altrimenti sarà inutile avere più qualità se poi pecchiamo di buona volontà».

Si riparte dal 4-3-3?
«Si per ora partiamo con lo stesso modulo, poi una volta che i nuovi l’avranno assimilato bene proveremo ad inserire anche qualche variante tattica».

Granati lo consideri ormai un difensore centrale o è una soluzione di emergenza?
«Gregorio so che può fare sia il terzino che il centrocampista ma a me non dispiace al centro della difesa, ruolo che tra l’altro ricopriva ad inizio carriera. Deve migliorare in alcune cose ma si sta impegnando e sono sicuro che farà concorrenza a Ginocchi e Malerba».

La coppa verrà usata per affinare la condizione ed i meccanismi in vista del campionato?
«Fin qui nelle amichevoli ho fatto giocare tutta la rosa per dare lo stesso minutaggio, adesso si inizierà ad intravedere la squadra base anche se penso di utilizzare tutti i 5 cambi concessi. Voglio da parte dei miei ragazzi una partita di carattere, si può anche perdere ma la concentrazione e l’impegno devono essere ai massimi livelli».

Il Treviso è ancora un cantiere aperto, che squadra ti aspetti di incontrare?
«Non conosco nei particolari la loro situazione ma anche se hanno dei problemi a noi non ci deve interessare. Abbiamo visto che Spinea e Robeganese Salzano, pur essendo squadre di Promozione, ci hanno dato filo da torcere quindi non ci aspettiamo regali da nessuno».
Alberto Duprè
LaMiaCittà
00Sunday, August 28, 2016 6:24 PM
Re:
www.forzatreviso.it, 28/08/2016 09.33:


La coppa verrà usata per affinare la condizione ed i meccanismi in vista del campionato?
«Fin qui nelle amichevoli ho fatto giocare tutta la rosa per dare lo stesso minutaggio, adesso si inizierà ad intravedere la squadra base anche se penso di utilizzare tutti i 5 cambi concessi. Voglio da parte dei miei ragazzi una partita di carattere, si può anche perdere ma la concentrazione e l’impegno devono essere ai massimi livelli».



5 cambi? Oh ma i ragazzi come hanno giocato? E le maglie com'erano?


enricoutv83
00Sunday, August 28, 2016 7:18 PM
[SM=g4174350]
FrankUK
00Sunday, August 28, 2016 9:16 PM

www.venetogol.it/2016/08/28/coppa-italia-eccellenza-treviso-uno-due-e-tre-per-una-prova-ok...

Arbitro: Mattia Zambon sez. aia di Conegliano V.to

Reti: 14° Bettini, 20° Nicoletti, 20° st Tamburino, 26° st Visinoni

Note. Pomeriggio soleggiato, temperatura di 31° terreno in ottime condizioni, spettatori 400 circa


Treviso. I cancelli del “Tenni”finalmente si sono riaperti e la “prima” ufficiale del Treviso ha rasserenato la tifoseria. Il derby contro i vicini di casa dell”Union Pro MP era particolarmente atteso dagli sportivi che nel seguire lo sviluppo del match contavano di fugare i dubbi sulle qualità dei singoli-per la coesione del gruppo ci vorrà ancora del tempo-e le perplessità sul valore della squadra in attesa del via del torneo di Eccellenza. La gara giocata sotto un sole accecante, a tratti ha fatto intravvedere delle buone trame. Il Treviso pungolato dalle traversie estive si e” presentato in campo animato da tanta buona volontà e caparbietà. Componenti concrete come il risultato ottenuto sul team del Terraglio. Va subito al sodo la formazione di Esposito che dopo una puntata di assaggio finalizza concretamente i propri attacchi con uno splendido gol di Bettini che dalla media distanza azzecca la giocata balistica da spellarsi le mani e manda Scarpa a raccogliere il pallone nella sacca. Sullo slancio arriva il raddoppio di Nicoletti che sulla conclusione acolpo sicuro incoccia il tronco di un avversario che spiazza il proprio ompagno piazzato tra i pali. Il pubblico del “Tenni” manifesta un tiepido calore. Nel secondo tempo quando i ragazzi di Esposito chiudono la pratica, la convinzione tra i presenti, osservatori e commentatori dal palato fine si espande con soddisfazione convincendosi di non avere una squadra priva di cuore… Il terzo sigillo di Tamburino annichilisce la compagine di mr. Cominotto che nel precampionato aveva abbagliato gli occhi a più cronisti. Nel finale a partita chiusa il gol di Visinoni ha reso meno severa la punizione nel derby…
giotv
00Sunday, August 28, 2016 9:49 PM
Primo tempo davvero molto bene, secondo tempo siamo calati parecchio complice sicuramente il caldo. Personalmente ho visto belle trame. Abbiamo qualche buon giocatore per la categoria. Su tutti mi ha impressionato zojzi,mancino che gioca esterno a destra. Le magliette erano quelle della lotto,mentre in panchina lo staff aveva magliette macron.
Fulvio Luna Romero
00Sunday, August 28, 2016 9:56 PM
Fino a pochi giorni fa sono stato molto scettico e anche piuttosto duro. Troppe cose ancora non mi sono chiare.
Ma se questa è la risposta, ben venga. Sono disposto a rimangiarmi tutto.
Cosa significa che sta tornando Perna? Ultimo colpo di mercato?
enricoutv83
00Sunday, August 28, 2016 10:36 PM
Re:
Fulvio Luna Romero, 28/08/2016 21.56:


Cosa significa che sta tornando Perna? Ultimo colpo di mercato?

Domani sarà a Treviso. Che poi firmi o meno è tutto da vedere. Certo, ora ha 36 anni, ma negli ultimi anni in D i suoi golletti li ha fatti sempre. E poi sai che roba a livello di immagine...
giotv
00Sunday, August 28, 2016 10:57 PM
Sarebbe stupendo riavere perna
enricoutv83
00Sunday, August 28, 2016 11:01 PM
Comunque ditemi quello che volete, ma io non ho proprio ricordi che uno dei nostri fuoriquota dell'anno più giovane (Cissè, Hysa, Sakajeva e Granati due anni fa, Di Salvo e Sagui l'anno scorso) abbia mai fatto una doppietta ma soprattutto abbia mai fatto una partita d'esordio così. Forse Di Salvo si avvicinava, ma questo Tamburrino sembra promettere proprio bene... Ora capisco perchè parlavano di talento cristallino.
giotv
00Sunday, August 28, 2016 11:28 PM
Il secondo gol l'ha segnato Nicoletti, c'è stato un errore.
enricoutv83
00Sunday, August 28, 2016 11:33 PM
Re:
giotv, 28/08/2016 23.28:

Il secondo gol l'ha segnato Nicoletti, c'è stato un errore.

Ok grazie per la segnalazione, correggiamo.
Resta il fatto che la sua prestazione è stata ottima però.
giotv
00Sunday, August 28, 2016 11:36 PM
Certo,ha fatto una gran partita. Lo speaker lo ha assegnato a tamburrino,ma in realtà non ha segnato lui.
ZakkTV
00Monday, August 29, 2016 8:33 AM
Anche se per ora non conta nulla, tanto che le partite di Coppa spesso sono destinate a essere contraddette dal campionato... bisogna fare i complimenti a giocatori e allenatore perché in una situazione ambientale difficile si rischiava la figuraccia anche contro una squadra di Prima categoria. Invece... I due attaccanti erano proprio gli osservati speciale in virtù del curriculum (Bettini) o delle notizie su un giovane promettente (Tamburrino). Per fortuna è rimasto Nicoletti, che sembrava far parte dei fuggiaschi.

Ho detto e continuerò a ripetere che i risultati conterano poco o niente per me, se la società non si dimostrerà seria e costruirà veramente un settore giovanile. Continuo a rimanere dubbioso e ad essere poco fiducioso, ma vediamo se in attesa di sviluppi nuovi fuori dal campo si combina qualcosa di buono nel rettangolo verde.
enricoutv83
00Monday, August 29, 2016 9:56 AM
Re:
ZakkTV, 29/08/2016 08.33:

si rischiava la figuraccia anche contro una squadra di Prima categoria.

Perchè dovrebbe essere una squadra da Prima categoria? Hanno confermato una buona parte dell'intelaiatura della squadra che si è salvata senza play-out nello scorso campionato, allenatore compreso, e ora dovrebbe essere da Prima categoria? Ogni tanto non capisco se vi piace sminuire le vittorie del Treviso.


ZakkTV
00Monday, August 29, 2016 10:29 AM
Non hai letto o compreso bene, o più probabilmente non mi sono spiegato bene. Intendevo dire che visto lo stato confusionale creato dai tanti addii, la condizione forse non ottimale (ma in realtà se ci si pensa bene per molti dovrebbe essere migliore, visto che abbiamo iniziato la preparazione bene), rischiava di pesare e farci fare una brutta prestazione contro chiunque, ma non mi riferivo all'Union Pro. Era un discorso generale, perché in passato abbiamo sfigurato contro squadre di categoria inferiore, anche se solo in amichevole. A livello tecnico secondo me sono inferiore già adesso, ma appunto collaudati e rodati meglio dell'attuale Treviso, che peraltro veniva da una settimana da incubo, ma evidentemente ha reagito alla grande.
FrankUK
00Monday, August 29, 2016 1:10 PM
Re:
ZakkTV, 8/29/2016 8:33 AM:

Anche se per ora non conta nulla, tanto che le partite di Coppa spesso sono destinate a essere contraddette dal campionato... bisogna fare i complimenti a giocatori e allenatore perché in una situazione ambientale difficile si rischiava la figuraccia anche contro una squadra di Prima categoria. Invece... I due attaccanti erano proprio gli osservati speciale in virtù del curriculum (Bettini) o delle notizie su un giovane promettente (Tamburrino). Per fortuna è rimasto Nicoletti, che sembrava far parte dei fuggiaschi.

Ho detto e continuerò a ripetere che i risultati conterano poco o niente per me, se la società non si dimostrerà seria e costruirà veramente un settore giovanile. Continuo a rimanere dubbioso e ad essere poco fiducioso, ma vediamo se in attesa di sviluppi nuovi fuori dal campo si combina qualcosa di buono nel rettangolo verde.



Mi auguravo una partenza 'soft' in campionato proprio perche' la squadra e' in condizioni di gran vulnerabilita'. Ci e' capitata un'Union Pro formato emergenza, per cui da una parte non mi esalto per il risultato, dall'altra dico 'meno male' perche' e' una vittoria che aiuta psicologicamente giocatori e di riflesso il mister. L'Istrana e' sicuramente un'altra storia e con i 4 gol rifilati al Favaro sara' un test probante x la difesa.

Rimarrei cauto nel fare proclami e alimentare illusioni anche se uno potrebbe sperare che cosi' facendo qualche tessera in + possa arrivare. Non mi strappo le vesti se non passiamo il turno, anzi, sacrifico volentieri la Coppa se serve ad avere risposte dal punto di vista tattico ed evitare infortuni. Quest'ultimo aspetto mi preoccupa, vista la rosa risicata e lo staff medico P/T (solo per ora, mi auguro).

Concordo in pieno sulle preoccupazioni per il futuro: non mi e' chiaro quali siano gli obbiettivi dichiarati della societa' al momento, ma vorrei sperare che a partenza avvenuta questi includano: un obiettivo minimo nel n. di tesserati nelle squadre giovanili e arrivare a fine stagione con un debito contenuto e gestibile (non stile Cess-alto). Quanto al campionato, come dissi in passato, magari vedremo dopo 5-6 partite se e come la squadra reggera' l'urto sia in casa che in trasferta.

Upwards and onwards. [SM=g4174366]
ZakkTV
00Monday, August 29, 2016 11:03 PM
www.trivenetogoal.it/2016/08/29/treviso-vittoria-3-1-in-coppa-italia-con-lunion-pro-esposito-questo-e-il-calcio-che-voglio-...

Treviso, vittoria (3-1) in Coppa Italia con l’Union Pro. Esposito: “Questo è il calcio che voglio io!”

lunedì 29 agosto 2016 - Ore 12:00



Carmine Esposito

Iniziato sul Treviso il trapianto del calcio come lo vede mister Esposito: operazione che per ora non mostra crisi di rigetto ed anzi il debutto ufficiale biancoceleste è stato più che confortante, tenuto conto che ha dovuto affrontare una tortura altrimenti chiamata Coppa Italia ed in un bagno turco conosciuto come Tenni. Oggettivamente giocare sotto il solleone della domenica più calda dell’anno, sfiorando i 40 gradi percepiti sul campo, non è né possibile nè lecito. Ed allora ogni valutazione tecnica su questa prima uscita stagionale delle due squadre dovrà tener conto non solo che siamo ancora agli esordi, ma anche delle caratteristiche ambientali di ieri. Non sarebbe il caso di adottare anche fra i dilettanti, almeno in Coppa, il water break inaugurato sabato a Roma e proseguito ieri in A? Eppure nonostante l’afa le due squadre ieri hanno scelto di partire in tromba, soprattutto il Treviso che è passato già all’8’ con un eurogol di Domenico Bettini, uno dei migliori: da oltre 20 metri a sinistra ha mollato una gran botta in diagonale, con sfera all’incrocio opposto. Non c’è voluto molto poi per vedere il raddoppio: è il 20’ quando l’ottimo Tamburrino può entrare in area ed uccellare Scarpa con un delizioso lob. Il Treviso insomma domina con il classico 4-3-3 caro ad Esposito ed ai discepoli di Zeman, che presuppone però una ottima preparazione atletica: fraseggi e triangoli stretti e veloci, continui cambi di fronte e soprattutto tanta aggressività. Ogni tanto c’è anche qualche errore di misura, perdonabile: è invece lodevole il piglio propositivo di una squadra ancora in pieno cantiere (appena 6 in panchina). Di fronte a tanto tourbillon l’Union degli ex Gregorio Granati e Del Papa può opporre ben poco: si fa vedere con un tiro dal limite di Da Lio un minuto prima del raddoppio trevigiano, poi però è costretto a tornare a subire il predominio territoriale biancoceleste, salvo cercare di uscire dal guscio nel finale di tempo, culminato con una conclusione da distanza ravvicinata di Del Papa e respinta da Renzi con i pugni. Ad inizio ripresa gli ospiti capiscono che devono in qualche modo cercare di darsi una mossa ed in effetti cominciano a spingere, soprattutto sulla destra con la catena Fontolan-Bounafaa: a quest’ultimo, volitivo ma piuttosto impreciso, appartiene una botta in diagonale che (8’) costringe Renzi ad una corta e rischiosa respinta di pugno. Ma la reazione dura pochino, al quarto d’ora il Treviso risistema le coordinate e triplica, ancora con Tamburrino, abile nel tap in dopo travolgente azione e tiro sulla sinistra di Bettini. Dopodichè ci vuole una papera di Renzi per far respirare l’Union: il portiere si lascia sfuggire un tiro di Bounafaa e sulla linea per Visinoni è facile spingere la palla nel sacco. Quindi al 31’ Tamburrino si mangia la tripletta con un altro pallonetto, stavolta intuito da Scarpa che devia. Il Treviso ha speso parecchio, l’Union raccoglie le ultime forze e ricomincia a premere, crea un altro paio di brividi ma non sfonda più. Avrebbe potuto farlo il Treviso ma la rete di Livotto, dopo pregevole azione del vivace Ciccone, è annullata per offside. Finisce con gli applausi convinti di un pubblico confortato, che non chiede altro di avere una squadra dignitosa e che giochi un buon calcio. Intanto qualcuno dà per imminente un ritorno che sarebbe a dir poco clamoroso, quello del bomber Massimo Perna, 36 anni, ex di 10 stagioni fa del Real Treviso di Diego Zanin. Se non è una bufala di fine agosto lo sapremo fra poco.

Carmine Esposito non può che essere soddisfatto e non lesina elogi. «Soddisfatto soprattutto del gioco. Il risultato fa bene al morale, però nel primo tempo abbiamo fatto davvero un gran calcio, una decina di palle gol, eravamo belli equilibrati; nella ripresa un pochino stanchi lo eravamo, in panchina avevo quasi tutti giovanissimi. In Tamburrino ci ho sempre creduto, 18enne, in settimana gli ho visto fare grandissime cose: non c’è bisogno di nomi altisonanti, l’importante è avere 11 gladiatori come oggi. Un plauso in più a Tiberio Granati, straordinario, si è adattato a fare il terzino e probabilmente è stato il migliore in campo». Il 4-3-3 inizia a dare i suoi frutti. «Questo è il calcio che voglio io, difficile da imparare ma i ragazzi ora iniziano a capire: devono assomigliare a me, avere la mia voglia, la mia grinta. Si può e si deve migliorare: se pensiamo di accontentarci domenica ad Istrana facciamo una brutta partita e torniamo indietro. Bisogna guardare avanti, il Treviso per arrivare lassù deve mettere un mattone dopo l’altro». Ma i rinforzi arrivano? «So che il presidente avrà in questi giorni un paio di incontri importanti, qualcuno arriverà. Ma io sono già contento di ciò che ho». Non è molto contento invece mister Francesco Cominotto. «Le difficoltà maggiori le abbiamo avute nella fase difensiva, specie nella prima mezz’ora. In effetti il Treviso ha meritato, tenuto conto che ha avuto più occasioni e anche la rete annullata, anche se per la mole di gioco che abbiamo sviluppato nella ripresa il pari poteva starci. Certo, non dovevamo andare sul 3-0; poi chi vince ha sempre ragione. Siamo consapevoli delle nostre difficoltà ma anche della nostra forza, e comunque la squadra ha retto fisicamente sino alla fine. E questo è importante».

(Fonte: Tribuna di Treviso)
www.forzatreviso.it
00Tuesday, August 30, 2016 2:15 AM
www.forzatreviso.it/?p=12916

PARTENZA A RAZZO Il Treviso batte l’Union Pro senza problemi (3-1)
28 agosto 2016

I tifosi del Treviso non erano mai arrivati al Tenni con così tante incognite alla prima partita ufficiale. Incognite dovute al fatto che rispetto alla scorsa stagione i confermati sono solo 2 ma anche e soprattutto perché rispetto all’unica partita giocata al Tenni di quest’estate, il Treviso ha cambiato ben 7 giocatori titolari. E dire che stiamo parlando di una partita contro la Triestina giocata meno di un mese fa.
E invece il Treviso oggi ha risposto inaspettatamente molto bene: vittoria netta e meritata contro l’Union Pro grazie a un inizio di primo tempo devastante (a metà della prima frazione il punteggio era di 2-0 grazie all’eurogol di Bettini e al raddoppio di Nicoletti). Poi a inizio del secondo tempo Tamburrino (che di nome fa proprio Giuseppe, creando una quasi omonimia con l’indimenticato Beppe Torromino) ha dato il gol della sicurezza. Due minuti più tardi, l’Union Pro ha realizzato il gol della bandiera (Renzi sicuramente non esente da colpe) ma i 3 punti non sono mai stati in dubbio, anzi nel finale è stata annullata una rete dubbia a Livotto.
Ci aspettavamo un Treviso così autoritario? Probabilmente no, considerate tutte le partenze e gli arrivi in questo mese di preparazione. Che valore ha la vittoria di oggi? Difficilmente l’Union Pro farà un campionato di vertice, più probabile che gli uomini di Cominotti siano invischiati nella lotta per non retrocedere. Ma considerato che, rispetto alla squadra che il 14 febbraio aveva espugnato il Tenni, è rimasta metà squadra titolare, possiamo dire che sicuramente non sarà una squadra materasso. Gran calma quindi, domenica prossima a Istrana (contro i padroni di casa che oggi hanno schiantato per 4-1 il Favaro) serviranno altre risposte. Ma intanto il Treviso c’è e i margini miglioramento sono notevoli. E inoltre sta tornando un certo Massimo Perna…

TREVISO – UNION PRO 3-1 (2-0)

TREVISO (4-3-3): Renzi; T. Granati, Polato, Giovannini, Frassetto; Nicoletti, Ricci, Livotto (st 43′ Codato); Bettini (st 40′ Rugolo), Tamburrino, Zojzi (st 28′ Ciccone). All. Esposito.
UNION PRO (4-4-2): Scarpa; Fontolan, G. Granati, Mariuzzo (st 1′ Visinoni), Marcato; Da Lio, Del Papa, Coin (st 1′ Rubinato), Bolchi (st 1′ Tasca); Geronazzo (st 28′ Piccolo), Bounafaa. All. Cominotto.
ARBITRO: Zambon di Conegliano.
MARCATORI: 8′ Bettini, 20′ Nicoletti, 16′ st Tamburrino, 18′ st Visinoni.
www.forzatreviso.it
00Tuesday, August 30, 2016 1:27 PM
tribunatreviso.gelocal.it/sport/2016/08/29/news/treviso-parte-a-razzo-umiliata-l-union-pro-1....

Treviso parte a razzo Umiliata l’Union Pro
Apre l’eurogol di Bettini, poi la doppietta di Tamburrino

29 agosto 2016



TREVISO. Iniziato sul Treviso il trapianto del calcio come lo vede mister Esposito: operazione che per ora non mostra crisi di rigetto ed anzi il debutto ufficiale biancoceleste è stato più che confortante, tenuto conto che ha dovuto affrontare una tortura altrimenti chiamata Coppa Italia ed in un bagno turco conosciuto come Tenni. Oggettivamente giocare sotto il solleone della domenica più calda dell’anno, sfiorando i 40 gradi percepiti sul campo, non è né possibile nè lecito. Ed allora ogni valutazione tecnica su questa prima uscita stagionale delle due squadre dovrà tener conto non solo che siamo ancora agli esordi, ma anche delle caratteristiche ambientali di ieri. Non sarebbe il caso di adottare anche fra i dilettanti, almeno in Coppa, il water break inaugurato sabato a Roma e proseguito ieri in A? Eppure nonostante l’afa le due squadre ieri hanno scelto di partire in tromba, soprattutto il Treviso che è passato già all’8’ con un eurogol di Domenico Bettini, uno dei migliori: da oltre 20 metri a sinistra ha mollato una gran botta in diagonale, con sfera all’incrocio opposto. Non c’è voluto molto poi per vedere il raddoppio: è il 20’ quando l’ottimo Tamburrino può entrare in area ed uccellare Scarpa con un delizioso lob. Il Treviso insomma domina con il classico 4-3-3 caro ad Esposito ed ai discepoli di Zeman, che presuppone però una ottima preparazione atletica: fraseggi e triangoli stretti e veloci, continui cambi di fronte e soprattutto tanta aggressività. Ogni tanto c’è anche qualche errore di misura, perdonabile: è invece lodevole il piglio propositivo di una squadra ancora in pieno cantiere (appena 6 in panchina). Di fronte a tanto tourbillon l’Union degli ex Gregorio Granati e Del Papa può opporre ben poco: si fa vedere con un tiro dal limite di Da Lio un minuto prima del raddoppio trevigiano, poi però è costretto a tornare a subire il predominio territoriale biancoceleste, salvo cercare di uscire dal guscio nel finale di tempo, culminato con una conclusione da distanza ravvicinata di Del Papa e respinta da Renzi con i pugni. Ad inizio ripresa gli ospiti capiscono che devono in qualche modo cercare di darsi una mossa ed in effetti cominciano a spingere, soprattutto sulla destra con la catena Fontolan-Bounafaa: a quest’ultimo, volitivo ma piuttosto impreciso, appartiene una botta in diagonale che (8’) costringe Renzi ad una corta e rischiosa respinta di pugno. Ma la reazione dura pochino, al quarto d’ora il Treviso risistema le coordinate e triplica, ancora con Tamburrino, abile nel tap in dopo travolgente azione e tiro sulla sinistra di Bettini. Dopodichè ci vuole una papera di Renzi per far respirare l’Union: il portiere si lascia sfuggire un tiro di Bounafaa e sulla linea per Visinoni è facile spingere la palla nel sacco. Quindi al 31’ Tamburrino si mangia la tripletta con un altro pallonetto, stavolta intuito da Scarpa che devia. Il Treviso ha speso parecchio, l’Union raccoglie le ultime forze e ricomincia a premere, crea un altro paio di brividi ma non sfonda più. Avrebbe potuto farlo il Treviso ma la rete di Livotto, dopo pregevole azione del vivace Ciccone, è annullata per offside. Finisce con gli applausi convinti di un pubblico confortato, che non chiede altro di avere una squadra
dignitosa e che giochi un buon calcio. Intanto qualcuno dà per imminente un ritorno che sarebbe a dir poco clamoroso, quello del bomber Massimo Perna, 36 anni, ex di 10 stagioni fa del Real Treviso di Diego Zanin. Se non è una bufala di fine agosto lo sapremo fra poco.
Silvano Focarelli

29 agosto 2016
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:53 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com