Le avversarie: Ardita Moriago / Feltreseprealpi

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: [1], 2
Murdock FBC
00Sunday, September 13, 2009 11:52 PM
Questo è uno dei 7 topic sulle avversarie dell'ASD Treviso.
Lo scopo è di riportare informazioni, notizie e curiosità su ogni squadra.
In questa discussione, i riflettori sono puntati su Ardita Moriago e Feltreseprealpi.
Murdock FBC
00Monday, September 14, 2009 12:24 AM
Ardita Moriago


U.S. Ardita Moriago
Moriago della Battaglia (TV)
Sito ufficiale: www.calciomoriago.fan-club.it



Se qualcuno cinque anni fa avesse detto che l'Ardita Moriago avrebbe oggi giocato nel massimo campionato dilettantistico regionale forse sarebbe stato considerato un pazzo. Ed invece quel paese sulle rive del Piave con alle spalle le colline dove si produce quel nettare chiamato Prosecco che di anime ne fa 2609 gioca oggi realmente in Eccellenza. Due vittorie di campionato, due play-off giocati con una promozione centrata sono un curriculum di tutto rispetto che han permesso i trevigiani di giunger dalla Seconda categoria all'Eccellenza tanto che anche in questa annata la vittoria più grande sarebbe il riconfermarsi in un campionato che lo scorso anno ha visto i trevigiani centrare un brillante quinto posto. Tanto realismo nei programmi della squadra biancoverde che conferma anche in questa stagione quale allenatore Marco Marchetti. Non è la sola scelta nel solco della continuità dato che le novità nella rosa non sono molte confermando così un gruppo che si è rivelato vincente. Due gli arrivi non under ed entrambi provengono dal Cornuda Crocetta: sono il difensore Stradiotto e la punta Fruscalzo con quest'ultimo che in queste zone aveva già vestito la maglia del Valdosport. Per l'attaccante si tratta della stagione del riscatto dopo che un infortunio ne ha condizionato il rendimento la scorsa stagione. Un mix di esperienza e gioventù quello della squadra trevigiana che si appresta a giocare questa sua seconda stagione in Eccellenza, solitamente quella più difficile.

Ultimi campionati:
2004-05: 2^ Categ. (Q), 1^
2005-06: 1^ Categ. (H), 3^
2006-07: Promozione (D), 2^
2007-08: Promozione (D), 1^
2008-09: Eccellenza (B), 5^

Rosa:
Portieri:
Turchetto Antonio ('81, 22 -21)
Ferretton Luca ('91, Montebelluna - -);
Difensori:
Biz Luca ('81, 29 1)
Martignago Daniele ('82, 18 4)
Pansolin Mauro ('90, 27 - )
Santinello Federico ('90, 3 - )
Stradiotto Nicola ('86, Cornudacrocetta 23 4)
Zoppas Paolo ('79, 24 1);
Centrocampisti:
Benato Damiano ('89, 1 - )
De Zan Davis ('86, 25 4)
Feltrin Jarno ('75, 26 - )
Merotto Patrizio ('90, 17 - )
Moretti Marco ('87, 24 - )
Modenese Davide ('91, Pievigina 21 3)
Szumski Francesco ('84, 28 8)
Zambon Nicola ('91, Sacilese - - );
Attaccanti:
Bandiera Walter ('77, 28 6)
Bernardi Carlo ('82, 25 5)
Fruscalzo Manuel ('78, Cornudacrocetta 11 1)
Stella Alessio ('89, 3 - )
Allenatore:
Marco Marchetti

Testo da: eccellenzavenetogironeb.splinder.com
Foto da: venetogol.it

Lo stadio:
Moriago della Battaglia, Via degli Alpini
Da Treviso: circa 34,2 km
Clicca qui per il tragitto su Google Maps!
Murdock FBC
00Monday, September 14, 2009 12:49 AM
U.S. Feltreseprealpi


U.S. Feltreseprealpi
Via L. Negrelli, 5 - 32032 Feltre (BL)
Sito ufficiale: www.feltreseprealpi.it



Foto da: feltreseprealpi.it

Lo stadio:
Feltre (BL), Via L. Negrelli
Da Treviso: circa 58,5 km
Clicca qui per il tragitto su Google Maps!
Il custode della cripta
00Tuesday, September 15, 2009 2:01 PM
Che squadre nordiche, e che paesaggi suggestivi [SM=x1465534]

Il campo dell'Ardita è letteralmente immerso nel verde, sembra la foresta dei Puffi [SM=x397154]

Riguardo la Feltrese, secondo me il loro stadio sarà un autentico fortino. Un po' come gli stadi in Bolivia ed Ecuador, situati a molti metri di altezza sul livello del mare [SM=x397154]
enricoutv83
00Tuesday, September 15, 2009 2:16 PM
Devo ammettere che Feltre è una delle trasferte che aspetto maggiormente...
E' una città diversa dalle altre che andremo a vedere, ai piedi delle Dolomiti.
E' l'ultima giornata di campionato, e loro tra l'altro staranno ancora festeggiando il centenario che cade appunto nel 2010.
ZakkTV
00Wednesday, September 16, 2009 11:45 PM
Girone 22
Classifica: Nervesa p.7; Ardita Moriago p.4; Cornuda Crocetta, Vedelago p.3. Qualificata: Nervesa

Girone 24
Feltreseprealpi-Cavarzano 2-0
Rosà-Union Ripa 1-0
Cavarzano-Rosà 2-1
Union Ripa-Feltreseprealpi 1-1
Rosà-Feltreseprealpi 0-0
Union Ripa-Cavarzano 3-0 (decisione GS)

Classifica: Feltreseprealpi p.5; Rosà, Union Ripa p.4; Cavarzano p.3. Qualificata: Feltreseprealpi
ZakkTV
00Thursday, September 17, 2009 2:03 PM
da www.venetogol.it

Sorpresa Coppa Italia: out Cavarzano, promossa la Feltrese...
Redazione Veneto , mercoledì 16/09/2009, ore 20:12

Da comunicato emesso in data odierna il Comitato Regionale Veneto rende nota la sanzione della perdita della partita della formazione del Cavarzano Calcio che aveva ottenuto la qualificazione nel match di domenica vinto in casa dell'Union Ripa La Fenadora per 0-2.
Passa quindi la Feltrese che era stata eliminata un po' a sorpresa...
Ecco parte del comunicato:

Rilevato dal Rapporto Arbitrale che in seguito alle sostituzioni di giocatori, al 1° del 2° tempo la società CAVARZANO schierava in campo un giocatore nato nell'anno 1991 ma nessun giocatore nato dall'anno 1990 contravvenendo quindi al regolamento della competizione come pubblicato in allegato al C.U. n. 6 dell'11 luglio 2009;
visti gli art. 17 CGS e 34 bis NOIF il G.S. delibera di :
- sanzionare la società CAVARZANO OLTRARDI con la punizione sportiva della perdita della gara con il risultato :
UNION RIPA LA FENADORA - CAVARZANO OLTRARDO 3 - 0;
- infliggere al dirigente accompagnatore Signor DA ROLD MARZIO (CAVARZANO OLTRARDO) la sanzione dell’inibizione fino al 21.09.2009


----------------------------------------------------------------------

da www.eccellenzavenetogironeb.splinder.com

Chi ha sbagliato Chi

Un mezzo giallo è stato sollevato dalla decisione del giudice sportivo di comminare al Cavarzano la perdita della gara con l'Union Ripa e la conseguente qualificazione dellla Feltreseprealpi al turno successivo. Vi sarebbe in realtà un errore nel referto arbitrale, cosa possibile visto l'assurdità delle cinque sostituzioni vigenti in questo turno di Coppa. Questo quel che riporta il sito calciobellunese in merito:

[G]Il Cavarzano: l’ arbitro ha “cappellato”
set 16
Ricevo, e ringrazio, dal segretario del Cavarzano la seguente mail:
In merito alla partita persa a tavolino, come da comunicato n. 20 del 16/09, ti informo che abbiamo già fatto ricorso in quanto l’arbitro ha preso un abbaglio gigantesco!
Infatti alla fine del primo tempo il Cavarzano aveva in campo:
il portiere Gei (1990)
il terzino Viel Cristian (1991)
e dal 37′ del primo tempo Iannuzzi (classe 1991) entrato al posto dell’infortunato Gavarretti.
Ad inizio ripresa Lauria ha sostituito Gei (1990) con Bianchet (1988) e quindi rimanevano in campo due giocatori classe 1991, in coerenza con le regole in vigore.
Abbiamo fornito via fax tutta la documentazione alla FIGC di Mestre e quindi ci aspettiamo a breve una rettifica.
Grazie
Ciao
Claudio Sella

Mi è arrivato anche un Sms del Ds dell’Union Alberto Faoro, che afferma “.. ci tengo a precisare che noi non abbiamo fatto assolutamente ricorso”

Mi lasciate un commento: se la Lega pensasse a far giocare a calcio invece di obbligare le panchine ad avere oltre al mister un ragioniere, forse sarebbe meglio.


Detto questo attendiamo ora che il Giudice Sportivo acclari la situazione e convenga per l'errore nel referto dell'arbitro Scapol Andrea di Conegliano. Il fatto che ancora non vi sia stata l'ufficializzazione delle squadre promosse al secondo turno (vi era anche un sorteggio da fare) sta indubbiamente a significare che qualche problema d'inizio stagione vi è.

postato da: ErSTE alle ore 23:21 | link | commenti
categorie: coppa italia

----------------------------------------------------------------------

Incredibile quello che sta succedendo in merito al girone di Coppa della Feltrese. Occhio però, certe cose succedono spesso, anche in categorie superiori, vedi il caso Montebelluna-Somma da 2-0 a 0-3 a tavolino, una sconfitta che in pratica condannò i nostri cugini ai playout.
zonastadio
00Thursday, September 17, 2009 2:23 PM
che macello! speriamo che quest'anno l'asd non faccia cappelle, anche se conoscendoci direi che ciò è probabile
enricoutv83
00Thursday, September 17, 2009 5:56 PM
La cappella qui l'ha fatta l'arbitro però...
Murdock FBC
00Friday, September 18, 2009 1:11 AM


UN SECOLO DI ATTIVITA’ AL SERVIZIO DELLA COMUNITA’ LOCALE

RELAZIONE ILLUSTRATIVA


Per le celebrazioni del centenario di fondazione, 1910, della gloriosa U.S. FELTRESEPREALPI avranno luogo nella nostra città particolari cerimonie predisposte da un apposito comitato, sotto gli auspici delle Autorità Comunali e con la collaborazione di tutti gli enti istituzionali e sportivi.

Sportivi di ogni età potranno incontrarsi e rievocare momenti di vita. Il ricordo non è solo un atto dovuto e opportuno, ma la premessa per rinsaldare le radici, l’identità e le ragioni stesse dell’esistenza del sodalizio.

I fasti di questa vecchia società la cui nascita risale a così lontano quando lo sport era ancora sconosciuto ai più e gli appassionati dovevano con la virtù dei pionieri pensare a tutto, ai corredi, alle spese, allo stesso campo sportivo, che di volta in volta era necessario spostare, braccati dai proprietari dei terreni, che si vedevano usurpati e danneggiati da questi ……. forsennati, che correvano dietro alla palla rotonda di cuoio.

Quanta acqua è passata sotto i ponti e quante cose sono mutate, in meglio si intende per la nostra gioventù, che ora può radunare tutte le energie in una sede più appropriata.

Passando così in rassegna gli anni che formano il centenario dell’U.S. Feltreseprealpi, società che ha accumulato tante benemerenze per la stessa diffusione dello sport nella nostra zona, nella nostra provincia, nella nostra regione ed oltre.

Le iniziative di seguito riportate, si svolgeranno a partire dall’autunno del 2009 per concludersi entro il 31.12.2010:
- presentazione ufficiale delle squadre del centenario dell’U.S. Feltreseprealpi che disputeranno i campionati Regionali e Provinciali;
- presentazione e pubblicazione di un libro sulla storia della Società;
- mostra fotografica con l’esposizione delle foto più salienti sull’attività dell’U.S. Feltreseprealpi dal 1910 ad oggi;
- seminario dal tema: “Educare allo Sport attraverso lo Sport”;
- convegno dal tema: “Educazione alimentare dei giovani atleti; l’importanza di una dieta corretta nell’attività sportiva”;
- triangolare con squadre di serie “A” o “B”;
- torneo Nazionale di calcio Città di Feltre riservato alla categoria pulcini;
- cerimonia ufficiale dei festeggiamenti del centenario.

Per alcune iniziative si confida di coinvolgere i giovani della scuola dell’obbligo, della Consulta dei Giovani e del Consiglio dei Giovani.

L’auspicio è che questa società continui ad essere un polo di riferimento per il mondo giovanile sportivo, che necessita di opportunità educative e formative, ispirate a sani valori e finalizzate alla crescita della consapevolezza dell’importanza della pratica sportiva per la salute, per il corretto rapporto con amici ed avversari. Lo sport, infatti, non è solo sana competizione, ma palestra di vita e di crescita culturale e sociale.

Il Presidente
(Marino Maccagnan)

Da: www.feltreseprealpi.it/pagina.asp?i=6&
Murdock FBC
00Friday, September 18, 2009 1:12 AM
...ed io ora mi domando... per il centenario della feltrese tutto queste manifestazioni, convegni, mostre, tornei celebrativi...

...ed a treviso il nulla... [SM=x397170]

...che tristezza... [SM=x397169]
Murdock FBC
00Friday, September 18, 2009 1:12 AM
ZakkTV
00Saturday, September 19, 2009 1:50 PM
Le terne arbitrali.

ARDITA MORIAGO - PONZANO Rasia Massimiliano di Bassano del Grappa (Pellegrina e Peruzzetto di Conegliano)

EDO MESTRE - FELTRESEPREALPI Sartori Alberto di Este (Viel di Portogruaro e Basei ci Conegliano)
Murdock FBC
00Monday, September 21, 2009 12:21 AM
20 settembre 2009. Prima di campionato. Sconfitta di misura per l'Ardita Moriago, mentre la Feltrese fa il colpaccio a Mestre.

Ardita - Ponzano 0-1
Gagno

Edo Mestre - FeltresePrealpi 1-2
Edo: De Bernard
Feltrese: Strapazzon, Zanatta
Murdock FBC
00Thursday, September 24, 2009 12:13 AM
http://www.calciomoriago.fan-club.it/t_news.php
DAL SITO DELL'EDO MESTRE
Inserita il 23/09/09 - (0 commenti inseriti)
Il punto del campionato

Prima giornata col botto quella dell’ Eccellenza girone B: fanno scalpore intanto i sei goals del Conegliano in trasferta in casa di un Dolo che parte male malissimo mettendosi già da subito nella lista delle probabili pericolanti mentre per i rinnovati e ringiovaniti trevigiani potrebbe profilarsi un campionato decisamente migliore di quelli fatti nelle ultime stagioni; ma ci sono state ben altre sorprese come la sconfitta interna dell’ Ardita ad opera del Ponzano: l’ ex matricola terribile è la squadra dell’ ano scorso ? oppure, come spesso succede, il secondo anno è sempre più difficile del primo , mentre per gli uomini di Piovesan è un inizio coi fiocchi.
Una certa sorpresa è la sconfitta interna della Marosticense che non perdeva da 15 turni con il Giorgione che con una prova super si mette nella lista delle probabili protagoniste del torneo, infatti gli uomini di Trinca hanno fatto pochi innesti ma di valore. Colpaccio anche della Feltrese a Mestre a conferma delle proprie ambizioni di alta classifica mentre per l’ Edo è una sconfitta non meritata ma i gialloblù dopo tanti anni di testa saranno ancora protagonisti?
Dopo una Coppa Italia alla grande coronata tre vittorie cade invece alla prima di campionato la rinnovata Maranese in casa della matricola Opitergina che raggranella tre punti preziosi,in casa bianconera c’è un po’ di delusione ma mister Romano con la rosa di giocatori a disposizione saprà fare un campionato di alta classifica , pari e patta con molte reti nel big match della giornata tra il Liapiave e il Sottomarina a conferma del valore delle due squadre che anche ieri sul campo hanno dimostrato di essere sicuramente tra le protagoniste del torneo in evidenza i due bomber Sabatini e Nicolella con due reti ciascuno; pari a rete inviolate anche nella gara più attesa della giornata che si è disputata a Vigonza dove è calato il blasonato Treviso: i locali avevano qualche assenza mentre gli ospiti hanno mostrato già una buona quadratura che se sarà rimpinguata da altre forze potrà fare del club della marca una squadra da primato come paventato dagli altri team del girone.
Infine un’ altra grossa sorpresa della giornata arriva da Romano dove in infuocato derby vicentino il Rossano sbanca i locali con moltissime recriminazioni sull’ arbitraggio ( i locali sono finiti i nove per due espulsioni): in ogni caso fare valutazioni adesso è alquanto prematuro ci vorrà ancora qualche giornata per cominciare a capirci qualcosa ma la sensazione fatta su questo sito di un torneo durissimo si sta rivelando esatta.


DAL SITO DEL DOLO
Inserita il 23/09/09 - (0 commenti inseriti)
Tra i risultati della prima giornata del campionato ci sono molte sorprese ed è difficile stabilire quella più clamorosa. Probabilmente le sconfitte interne del Romano d’Ezzelino e dell’Ardita Moriago rispettivamente con Rossano e Ponzano sono quelle più inaspettate. Romano e Ardita sono infatti due tra le squadre pronosticate per un campionato di alta classifica. Domenica ci sono stati solamente due pareggi e solo una vittoria tra le squadre che giocavano in casa. Infatti solo la neopromossa Opitergina è riuscita a sfruttare il fattore campo imponendosi sulla “rinforzata” Miranese. In entrambi i big match che si sono disputati c’è stato il trionfo delle squadre in trasferta. Il Giorgione ha espugnato Marostica e la Feltrese ha vinto al Baracca di Mestre contro l’Edo. Il Dolo RdB continua la “tradizione” negativa degli ultimi anni che prevede una sconfitta nella prima partita di Campionato in Eccellenza. Nella stagione 2007/08 i biancogranata uscirono sconfitti per 2-1 a Castelfranco contro il Giorgione e nella scorsa stagione persero tra le mura amiche contro il Vedelago per 1-0. L’ambiziosa neopromossa Sottomarina Lido impone il pareggio alla Liapiave e il Treviso esordisce nel campionato di Eccellenza pareggiando a Busa di Vigonza contro la Vigontina. Chi alla vigilia pronosticava un Campionato difficile ed equilibrato ha già avuto delle conferme con i risultati della prima giornata


LA VIGONTINA FA RECLAMO:
Inserita il 23/09/09 - (0 commenti inseriti)
La Vigontina comunica che ha intenzione di presentare ricorso per la gara di domenica 20 settembre giocata contro il Treviso. I trevigiani avrebbero schierato in campo un giocatore non regolarmente tesserato. Se il giudice sportivo dovesse dare ragione alla società padovana, il risultato della gara verrebbe annullato con conseguente vittoria a tavolino a favore della Vigontina


L'analisi dell'Eccellenza girone B dopo la prima giornata: Union CSV a raffica
Inserita il 23/09/09 - (0 commenti inseriti)
Allo sconfinar dell'autunno ecco che puntuale è partito il campionato che come una foglia ha viaggiato nel vento in questa strana estate trascinato dalle tante parole che son roteate ma che alla fine sempre su un prato verde è andato a cadere. Campionato un pò anomalo questo, se è vero che tanto per gradire una squadra ha dovuto far da spettatrice per vizio di calendario, una turnazione che presto entrerà nell'ordine delle idee dei più ma che ancora si fatica ad accettare, quasi fosse innaturale. Eppur s'iniziò, e non v'è inizio più imprevedibile di quello che è accaduto nella prima giornata con autentiche sorprese e non troppe conferme, sintomo che sin da ora l'equilibrio è manifesto e che tutti dovranno cercare di dare il massimo se non vorranno esser ripetutamente sorpresi. Tra i tanti debutti è indubbio che quello che tutti aspettavano era racchiuso nell'impegno del Treviso in casa della Vigontina. Le vicende della squadra trevigiana hanno tenuto con il fiato sospeso quest'estate con un destino che non è stato mai certo sino alla fine racchiuso tra la serie D, l'Eccellenza e...la sparizione. Alla fine ha prevalso la via di mezzo e seppur un pò scomodoso nell'insieme chi ne ha tratto già un suo vantaggio è il campionato che mai come quest'anno avrà i riflettori puntati addosso. Debutto terminato in parità quello dei biancocelesti e tale risultato non era poi così scontato alla vigilia, visto che la truppa di Rumignani oppur Rombolotto ha dovuto far i conti con le emergenze del costruir dal nulla una squadra e ancor più da affrontare una compagine padovana per nulla di secondo piano. Debutto tutto sommato positivo dunque per i tanti neo biancocelesti che seppur disputando un secondo tempo con la spia della riserva accesa son riusciti a portare a casa un risultato positivo, ora servirà affinare la condizione fisica e risaltar un po’ la qualità presente e futura se si vorrà esser protagonisti. Per i padovani di Anali una gara dai due volti, prima sorpresi e poi alla strenua ricerca della vittoria che come tante volte accade per esser centrata ha bisogno di essere blandita sin dal primo minuto, ma siam solo alla prima e di occasioni per mettere in pratica la lezione ve ne saranno ancora un’infinità.

Di vittorie in questa giornata ve ne sono state tante ed è curioso come solo un altro incontro sia finito in parità ovvero quel Sottomarina Lido-Liapiave che metteva a confronto due possibili prim’attori del campionato. Pareggio con reti quello tra le due compagini che si son battute da par loro regalando emozioni, sorpassandosi e raggiungendosi, mettendo in mostra due bomber consolidati quali Sabbatini e Nicolella capaci di governar le vele di una gara difficile e di portarla poi in porto, pronta alla prossima attraversata. Un pareggio che accontenta ma che ovviamente è solo l’antipasto ad un campionato nel quale chi punta alla vittoria non si deve mai accontentare ma dubitiamo che queste sian compagini che lo faranno. Nel mare del campionato è stato però tutto un pullular di vittorie corsare solo l’Opitergina è riuscita ad aver la meglio tra le mura amiche contro una coriacea Miranese, un lampo nel mezzo di una gara equilibrata. Come sempre accade talvolta è sufficiente un episodio per indirizzar una partita, e allora la rete della vittoria è venuta da una punizione di De Pandis scodellata nel mezzo, una stoccata di Furlan a coglier il palo e un Moretto entrato qualche secondo prima a ribadire in rete. Per l’ambiziosa Miranese non è bastata la buona prova offerta nella prima frazione allor quando ha sciupato pure un’occasionissima con Zen solo davanti al portiere, ma non è ancora tempo dei se e dei ma siamo solo alla prima.

E per esser all’esordio l’Union CSV lo fa con il botto dato che va a maramaldeggiare in casa del malcapitato Dolo. Un risultato nettissimo e inusuale per qualsiasi campionato, un 6-1 in trasferta quasi troppo ampio per esser vero, ma che porta sei diversi marcatori coneglianesi sul tabellino e questo è già un dato più che positivo. Quanto al Dolo inspiegabile il black out di questo esordio, pur essendo stata completamente ridisegnata quest’estate la squadra veneziana non aveva deluso in coppa eppure ne è uscita questa incredibile debacle magari frutto solo degli episodi ma che deve divenir al più presto mero ricordo. Vince netto anche il Giorgione in casa della Marosticense che in coppa aveva eliminato la squadra rosso stellata sconfiggendola proprio sul terreno di casa. Come ben si sa il campionato è tutt’altra cosa e la determinazione trevigiana ha avuto la meglio sugli uomini di De Mozzi grazie ad una doppietta di Gazzola a metà della prima frazione, con Mason che poi ha chiuso la gara in apertura di ripresa, inutili i tentativi dei padroni di casa di riuscire a riaprirla. Cade dunque la Marosticense in casa, non accadeva dalla gara d’esordio dello scorso campionato quasi un segno del destino. Inizia male anche l’Edo Mestre che in negativo dà continuità alla Coppa Italia perdendo anche la gara di esordio in campionato con la Feltreseprealpi. Una gara persa tra le mura amiche cui non è servita la rete del vantaggio segnata da De Bernard né l’andar vicino al raddoppio poco dopo, il pareggio subito su errore del portiere Zilio ha fatto poi da viatico alla rete della vittoria segnata dai granata da un sempre più decisivo Strappazzon. Non vi poteva essere inizio migliore per la compagine bellunese in questo inizio d’annata che la porterà nell’anno entrante a festeggiare il centenario dalla sua fondazione, glorie passate ma importante presente.

Un risultato a sorpresa è sicuramente quello scaturito dal derby vicentino tra il Romano Ezzelino e il Rossano, in pochi forse avrebbero previsto un tal esito eppure gli ospiti sono riusciti a violare il campo degli ezzelini. Nella gara degli ex, primi fra tutti tra i padroni di casa il bomber Lazzaro e il portiere Bragagnolo, alla fine ha prevalso la compagine di Belardinelli grazie ad una rete segnata nel primo tempo da Bavaresco, al termine di una frazione dove gli ospiti han giocato meglio. Come ogni derby che si rispetti è stato un incontro piuttosto teso con una conduzione arbitrale che ha lasciato alquanto a desiderare, per gli uomini di Sandri due espulsioni e alla fine solo recriminazioni. Curiosa comunque la sorte che ha visto difender le due porte da due portieri di egual cognome, Bragagnolo, un nome e un destino in casa Rossano che alla dipartita di Mauro passato al Romano l’han sostituito con Cristian arrivato dalla Juventina Laghi. Chiude il quadro della giornata un altro derby che ancora una volta ha visto la vittoria della squadra viaggiante. Il Ponzano è riuscito a violare il campo dell’Ardita Moriago grazie ad una rete di Gagno in apertura di ripresa ma condizionata fin dalla prima frazione da una decisione dell’arbitro Rasia che non ha concesso una rete ai padroni di casa e al contempo ha espulso il giocatore Zambon. Andati in svantaggio nella ripresa a nulla son valsi i tentativi degli uomini di Marchetti di riportare la gara in pareggio nonostante una parità numerica ritrovata, con i pali a dar manforte alla resistenza ospite. Per il Ponzano importante vittoria in trasferta che la porta in testa alla classifica in questa giornata d’apertura del campionato nella quale in sei conquistano la vetta, in sei rimangon in coda ed una ha riposato, oggi il Sandonà domani sarà la volta del Giorgione, è il campionato con la domenica libera.

Stefano Pasqualato
enricoutv83
00Saturday, January 2, 2010 3:06 PM
da www.venetogol.it

RINFORZI: ALLA FELTRESE ARRIVA MARIO STANCANELLI
Redazione Veneto , venerdì 01/01/2010, ore 22:42 | Scrivi un commento


Condividi questa pagina:

Altro che botti di Capodanno! Quello che la Feltrese ha piazzato è un bazooka! Preso Mario Stancanelli (nella foto), difensore nato il 11/06/1977 a Treviso, 179 centimetri per 72 chili. Con un pedigree di gran lusso: PRATO in C1, LIVORNO in C1, ancora PRATO C2, TRIESTINA in C2, PORDENONE in D e C2, CITTADELLA in C1 PADOVA , SASSUOLO in C1 e proveniente dal BASSANO. E con questo “gioco di prestigio” del Ds Mazzonetto, la difesa di Mister Franco si blinda in un momento topico del Campionato che vedrà la squadra granata andare ad incontrare il Liapiave nella prima domenica del 2010!




Commento personale: la Feltrese ha uno squadrone.
TV DOSSON
00Saturday, January 2, 2010 3:32 PM
Re: da www.venetogol.it
enricoutv83, 02/01/2010 15.06:


RINFORZI: ALLA FELTRESE ARRIVA MARIO STANCANELLI
Redazione Veneto , venerdì 01/01/2010, ore 22:42 | Scrivi un commento


Condividi questa pagina:

Altro che botti di Capodanno! Quello che la Feltrese ha piazzato è un bazooka! Preso Mario Stancanelli (nella foto), difensore nato il 11/06/1977 a Treviso, 179 centimetri per 72 chili. Con un pedigree di gran lusso: PRATO in C1, LIVORNO in C1, ancora PRATO C2, TRIESTINA in C2, PORDENONE in D e C2, CITTADELLA in C1 PADOVA , SASSUOLO in C1 e proveniente dal BASSANO. E con questo “gioco di prestigio” del Ds Mazzonetto, la difesa di Mister Franco si blinda in un momento topico del Campionato che vedrà la squadra granata andare ad incontrare il Liapiave nella prima domenica del 2010!




Commento personale: la Feltrese ha uno squadrone.




Feltrese bella squadra che incontreremo il 10 Gennaio al Tenni,ma noi siamo il Treviso! [SM=x397204]
ZakkTV
00Tuesday, January 5, 2010 8:54 PM
Giusto per segnare al Treviso per la seconda volta in due mesi, anche se con una maglia diversa.
Ironia della sorte aveva giocato l'amichevole alla Chiesa Votiva....

Che squadrone la Feltrese, nonostante le quattro pappine prese a San Polo.
ZakkTV
00Tuesday, February 9, 2010 8:59 PM
da www.venetogol.it

Ancora panche bollenti: in Eccellenza B salta quella della Feltrese Prealpi...
Redazione Veneto , martedì 09/02/2010, ore 13:43 | Scrivi un commento

Il Consiglio della Feltreseprealpi, convocato in seduta straordinaria, ha assunto la decisione di sollevare dall’incarico di allenatore della prima squadra il Signor ENRICO FRANCO (nella foto).

La decisione sofferta e contrastata perché va a toccare una persona eccezionale sia nei rapporti umani che nella specifica attività professionale, si è resa necessaria alla luce degli scarsi risultati ottenuti negli ultimi due mesi di campionato.

Nel ringraziare il Mister Enrico Franco per il lavoro svolto finora ,nella convinzione di mantenere con lo stesso ottimi rapporti di amicizia e stima reciproca, la Feltreseprealpi affida la conduzione della prima squadra “ad interim” al direttore sportivo Mazzonetto Rinaldo che individuerà a breve assieme alla Direttore dell’area tecnica un allenatore adeguato alle ambizioni e aspettative della Società.


dal sito www.feltreseprealpi.it





zonastadio
00Tuesday, February 9, 2010 10:27 PM
solito annuncio in cui l'allenatore esonerato è sempre una persona fantastica, quasi divina
enricoutv83
00Wednesday, February 10, 2010 12:43 AM
Logica conseguenza di una stagione alquanto deludente per loro...
D'altronde hanno una squadra da primi tre posti, e invece sono settimi a -11..
Se arrivano anche solo terzi hanno buttato via una barca di soldi per niente..
ZakkTV
00Monday, March 1, 2010 2:57 PM
Eccellenza B: l'Ardita Moriago schianta con quattro reti la resistenza Dolo...
Redazione Veneto , lunedì 01/03/2010, ore 10:22 | Scrivi un commento

ARDITA MORIAGO - DOLO 4-0

GOL: Pt. 1’ Modanese, 5’ Bandiera, 30’ Merotto P.. St. 47’ Fruscalzo.

ARDITA MORIAGO: Turchetto, Santinello. Martignago, Zoppas, Biz, Moretti (32’st Fruscalzo), Modanese (23’st Merotto V.), Merotto P., Bernardi (38’st Zambon), De Zan, Bandiera. All. Marchetti.

DOLO: Carraro, Scantamburlo, Mozzato (32’st Faggian), Benetti, Majoni (25’st Fontolan), Vio, Molin, Pilutti, Niero, Ronchin (17’st Fonti), Ballarin. All. Toffaloni.

ARBITRO: Zulianello di San Donà.

NOTE: Angoli: 6-7; espulso: Benetti al 33’st per fallo di reazione. Ammoniti: Majoni e Mozzato.

Alla falde dei monti ancora innevati che circondano l’impianto di Moriago, è arrivata l’ombra del Dolo stellare che aveva incantato i propri sostenitori nel turno infrasettimanale contro il Romano d’Ezzelino, sconfitto per 4-1 tra le mura amiche del Walter Martire. L’Ardita ha scacciato l’ombra della Riviera senza nemmeno faticar troppo.

Arbitra l’incontro il signor Zulianello di San Donà e qualche dolese fa già gli scongiuri: è lo stesso della sconfitta per 1-6 contro l’Union, ma pochi ci fanno caso, la cosa passa sotto traccia.

Marchetti schiera in attacco fin dal primo minuto la coppia Bernardi-Bandiera, lascia volteggiare Modanese tra le fila biancogranata ed affida a Biz la direzione dell’orchestra. Toffaloni, per contro, conferma solo dalla cintola in su la squadra che aveva convinto contro gli ezzelini e quindi, spazio in avanti a Ronchin, a Molin ed alla coppia-gol Niero-Ballarin, Pilutti e Benetti a macinare in mezzo al campo, mentre in difesa la situazione cambia: tra i pali, Bajardo lascia spazio a Carraro, a destra Fontolan cede la corsia a Scantamburlo, a sinistra opera il solito Mozzato, al centro agiscono Majoni e Vio al posto di Zuanti e dello stesso Scantamburlo. Il rimescolamento delle carte dovrebbe garantire una certa compattezza contro i potenti avanti biancoverdi, ma non passa nemmeno un minuto e il Dolo si trova subito sotto di un gol: Bandiera scende a sinistra e serve Modanese il cui tiro viene respinto da Carraro che sulla ribattuta di testa nulla può. La doccia fredda diventa gelata dopo altri quattro giri d’orologio: non c’è nemmeno il tempo, per il Dolo, di riprendersi dallo scossone subito a freddo che l’Ardita torna a farsi viva lungo l’out di destra a favorire Bernardi la cui sponda libera Bandiera che trafigge in acrobazia Carraro. La cronaca potrebbe finire qui: il Dolo sbanda vistosamente, l’Ardita prende in mano la situazione e non concede tregua ai rivieraschi che probabilmente non si attendevano un avversario così pimpante. Al 17° un tiro-cross di Modanese supera in uscita Carraro, ma questa volta Scantamburlo ci mette una pezza e salva sulla linea. Alla mezzora, il colpo del ko: Biz batte verso l’area ospite una punizione velenosa dalla trequarti destra, Patrizio Merotto vola e di testa schiaccia ad incrociare, palo e gol. È il 3-0 ed a questo punto il match s’incanala verso un destino che appare già scritto. Il Dolo prova a dare un senso alla trasferta provando a segnare almeno il gol della bandiera con gli “assolo” di Niero e le sponde di Ballarin, ma l’Ardita rincula limitandosi a controllare gli sfoghi dell’avversario, comunque punzecchiato dalle iniziative dell’undici di casa, che trova anche il palo al 10° della ripresa con il solito Modanese. Nel finale di gara, con il Dolo in dieci dopo l’espulsione di Benetti, l’Ardita mette a segno il poker: Fonti perde a metà campo un duello con De Zan il cui servizio lungo la corsia di destra innesca Bandiera che mette al centro area per Fruscalzo che ha seguito l’azione e che libero da pressioni riceve l’assist per trafiggere il malcapitato Carraro. Giù il sipario. Marcia trionfale per il Moriago. Marcia funebre per il Dolo.

Alessandro Ovizach
www.venetogol.it
ZakkTV
00Wednesday, March 10, 2010 7:44 PM
da www.ilgazzettino.it

ECCELLENZA

Marchetti: «Nove
in lizza per evitare
la retrocessione»


Mercoledì 10 Marzo 2010,
(m.m.) - Il Ponzano ha rallentato, si è fermato lo spauracchio Sottomarina, l'Opitergina invece continua a correre e guardare le avversarie dall'alto dell’Eccellenza. Grazie anche all'Ardita Moriago del presidente Davide Gregolon che ha espugnato Sottomarina.
Il tecnico Marco Marchetti e la sua squadra hanno ripreso a correrre: "Per ora respiriamo ma dobbiamo abbandonare la zona pericolosa: queste due vittorie fanno autostima, danno fiducia. Paghiamo ancora l'avvio difficile, gli infortuni e tanti episodi sfavorevoli".
Vincere a Sottomarina è comunque un'impresa.
"Abbiamo fatto la nostra partita come altre volte quando avevamo perso. Stavolta il portiere Turchetto ha parato un rigore, loro hanno sbagliato una ghiotta occasione e noi in recupero realizzato il gol vittoria".
E l'Opitergina ringrazia.
"È una squadra che per organico e mentalità sa camminare con le proprie gambe. Il Sottomarina ha individualità e rosa di spicco ma non è così compatta. E poi c'è sempre la realtà del Ponzano".
Il Lia Piave sale, il Giorgione scende.
"Il Lia Piave sembrava essersi perso ed invece eccolo pronto per la piazza d'onore sfruttando gli scontri fra le altre avversarie, il Giorgione lo avevo visto bene, non pensavo si perdesse".
Capitolo salvezza?
"Un rebus fino alla fine, noi cercheremo di uscirne anche perché delle restanti 7 gare 5 le abbiano in casa. In corsa le ultime nove, anche l'Union CSV dirà la sua. Importanti gli scontri diretti".

enricoutv83
00Wednesday, March 10, 2010 8:12 PM
Quindi noi siamo salvi!
Grazie arditi
ZakkTV
00Wednesday, April 7, 2010 11:07 PM
Eccellenza B: a Mirano la Feltrese cala il tris. Doppietta per Zanatta...
Redazione Veneto , mercoledì 07/04/2010, ore 22:53 | Scrivi un commento


Miranese-Feltrese/Prealpi 1-3

Miranese: D’ Este, Lonardi, Prete, Minio, Renaldini, Andreani, Buondonno, Zuccon, Zane, Zen, Masiero (22’ st Sorato, 37’ st Nassivera). Allenatore: Sebastiano Romano
Feltrese/Prealpi: Sgrò, Fin (16’ st Del Din, Stancanelli (36’ st Stefano Crestani), Mastellotto, Polesana, Giazzon, Piaz, Baldi, Zanatta, Sandro Tormen, Pontin (19’ st Della Gasperina). Allenatore: Rinaldo Mazzonetto
Arbitro: Panozzo di Castelfranco Veneto
Reti: 2’ pt Zanatta, 20’ pt Minio, 8’ st Zanatta su rigore, 30’ st Polesana
Note. Pomeriggio di sole, temperatura di 16 gradi,terreno in buone condizioni, spettatori un centinaio circa.
Ammoniti Lonardi, Renaldini, Andreani, Fin, Della Gasperina

Mirano. Tre pesanti scoppole segnano la resa della Miranese che dopo questo passo falso deve guardarsi alle spalle dall’incalzare delle dirette antagoniste alla salvezza. Una partita scialba, deludente ha visto i bianconeri privi di Severi, Gemelli e Mazzocato, subire nelle primo battute il gol di Max Zanatta (nella foto), che al 2’, sul pallone catapultato in area da Sandro Tormen, anticipa con la punta del piede il diretto avversario e infila di precisione D’ Este. Il gol è una scossa che la formazione di mr. Romano assorbe in fretta e la reazione passa per il destro di Minio, che al 20’ guadagna metri, si porta al limite dell’area, da lì inquadrata la porta di Enrico Sgrò e con una saetta che sulla traiettoria subisce una leggera deviazione di un difensore granata, lo supera riportando il pareggio l’incontro. La gara sembra adagiarsi sul punteggio che sta bene ad entrambe, ma a complicare il “congelamento” del risultato ci pensa in apertura di ripresa il giovane Prete, che nel tentativo si alzarsi a colpire di testa tocca la palla con una mano e l’arbitro ben appostato non ha dubbi nell’indicare il calcio di rigore. Sul dischetto si porta Massimo Zanatta e l’ex attaccante di Montebelluna ed Eurotezze infila per la seconda volta D’ Este. Sul 2-1 la Feltrese arretra il baricentro, Baldi nel mezzo smista i palloni con sicurezza e tutta la squadra si muove in armonia davanti a una Miranese svogliata e intimidita. I bianco-neri sono con folate isolate cercano di ristabilire la parità e la palla più ghiotta per agganciare il 2-2 la spreca Zane, che non è però assistito dalla buona sorte: il pallone calciato a colpo sicuro dal centravanti scheggia il palo della porta bellunese ed esce sul fondo. La Feltrese davanti ai tentennamenti dei padroni di casa nel finale con l’ingresso dei rapidi Della Gasperina e Del Din mette ulteriore brio alla sua azione e al 30’ combina il tris con l’avanzato Polesana che al volo fissa il risultato finale.

www.venetogol.it
Tiz_76
00Thursday, July 1, 2010 3:43 PM
da www.venetogol.it 30.06.10

Favaro alla Feltrese ora è ufficiale. "Io Tormen e Zanatta che attacco..."

Dopo una stagione vissuta ad alti livelli Davide Favaro sbarca alla Feltrese. Il 25enne attaccante di Zero Branco, nella Primavera del Milan ha trovato l’accordo con il Ds Mazzonetto ed è quindi il primo colpo dei granata. Ed è un colpo di gran spessore perché Favaro è stato il protagonista assoluto dello scorso campionato in Eccellenza e con i suoi 18 gol si è laureato capocannoniere del girone B insieme a Sabatini del Sottomarina Lido e Gazzola del Giorgione.
Ho sentito il neo granata mentre era all’uscita della palestra in cui si mantiene pronto all’inizio della preparazione.

Perché Feltre?
Innanzitutto per un rapporto di stima con Rinaldo Mazzonetto e poi perchè lo scorso campionato ho incontrato una Feltrese dalle grandi possibilità.

Il passaggio da una piazza calcisticamente importante quale Treviso ad una obbiettivamente con un passato meno luminoso, può portarti delle difficoltà di ordine psicologico?
Assolutamente no. Non ho ma guardato il contesto esterno, ma mi sono sempre concentrato sull’aspetto sportivo. In fin dei conti le misure del campo sono quelle.

Tormen e Zanatta saranno i tuoi compagni di reparto. Potranno esserci problemi tattici?
Assolutamente no, visto che loro sono prime punte ed io agisco da seconda punta o da trequartista.

Conosci già qualcuno dei tuoi nuovi compagni.
Si, Zanatta; Vettoretto e Stancanelli li conosco personalmente, gli altri per averli incontarti da avversari quest’anno.

Hai già parlato con Mister Baldi ?
Si e sono convinto che quest’anno potremmo dare soddisfazioni ai tifosi granata!

Grazie, ed in bocca al lupo!




Vota Juninho
00Thursday, July 1, 2010 4:32 PM
"...Non ho mai guardato il contesto esterno..."

grazie... iniziamo subito ad avere la memoria corta...
enricoutv83
00Thursday, July 1, 2010 7:39 PM
Re:
Vota Juninho, 01/07/2010 16.32:

"...Non ho mai guardato il contesto esterno..."

grazie... iniziamo subito ad avere la memoria corta...

Pensa te...
ZakkTV
00Thursday, July 1, 2010 8:00 PM
[SM=g2172116]
ZakkTV
00Thursday, July 1, 2010 8:28 PM
COMMENTI

si tre attaccanti che sono tre pugili. battono come fabbri e fanno goal. Non son calciatori, son lottatori. Andate su un ring non in campo. Ecco, tormen si salva. ma favaro e zanatta son buoni solo a dar pugni
postato da Anonimo il 01/07/2010 16:49

una terna da 50 gol a stagione :FAVARO 25....tormen 22....zanatta 3...!!!!!!!!!!!!!!scherzo zanna...te si el numero uno..un amico dai piedi buoni..e serate!!!!!!INDOVINA!!!???
postato da Anonimo il 01/07/2010 11:08


[SM=g2172119]
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:58 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com