Forza Treviso Forza Treviso: il forum non ufficiale del Treviso Fbc!!! Treviso calcio e dintorni

Nuova proprietà A.P. Treviso 1954

  • Posts
  • ONLINE
    ZakkTV
    Post: 24,227
    Registered in: 12/23/2005
    Gender: Male
    Vice-Admin
    00 2/3/2012 12:15 AM
    da www.ilgazzettino.it

    Il basket sopravvive a Benetton

    Due aziende internazionali, due venete, nuovi colori sociali: ultimi ritocchi per scrivere il futuro

    Paolo Calia
    Martedì 31 Gennaio 2012,
    Due imprenditori veneti, una grossa azienda internazionale e un altro marchio europeo ma con proprietà italiana: questa la probabile compagine societaria che salverà la Pallacanestro Treviso. È bene abituarsi, un po’ alla volta, a non chiamarla più Benetton: i colori biancoverdi, il basket dell'epoca d'oro, sono destinati a sparire. Se tutti i tasselli pazientemente posizionati di Enzo Lefebre, general manager dei biancoverdi, andranno al loro posto, in Ghirada cambierà tutto.
    «Sì -conferma- Cambieremo nome, colori sociali, ogni cosa. Rimarranno solo le strutture: la sede, le palestre e il Palaverde. Qualcuno continua a pensare che alla fine Benetton non se andrà. Un ragionamento molto pericoloso: la decisione è presa e rientra in una strategia aziendale. Non ci saranno ripensamenti». Il nome Benetton rimarrà solo per il settore giovanile, serbatoio per la futura prima squadra trevigiana.
    Rispetto ai mesi estivi la fiammella della speranza brilla più intensa, ma non è stato semplice cercare investitori: «In Veneto ho sentito praticamente tutti. Alla fine ci siamo rivolti all'estero -dice- mica potevamo chiedere ai grossi imprenditori di Milano, Roma o Bologna di investire nel basket di Treviso. Ho ricevuto tanti no, uno dei più dolorosi è stato quello di Veneto Banca». Dopo tante porte sbattute in faccia, la svolta: «Abbiamo individuato quattro soci disposti a investire. Le cose però sono ancora in movimento. L'assenso definitivo non dipende più da noi, ma dall'evolversi di alcune situazioni».
    In poche parole: Lefebre ha in mano il sì di due imprenditori veneti a cui si deve aggiungere il sostanziale accordo con una società europea ma con proprietà italiana. C'è ancora incertezza sul quarto nome individuato: un grosso marchio straniero che, prima di esporsi, vuole perfezionare un grosso appalto in Veneto. E in Ghirada sono tutti con il fiato sospeso.
    «Pensavo di poter chiudere entro gennaio -ricostruisce il general manager- invece bisogna attendere almeno fino al 20 febbraio. A marzo dovremo comunque avere la situazione, se non già definita, almeno in via di definizione. Solo così potremo cominciare a programmare. Se si andrà oltre diventa tutto più difficile». L'architettura della società sarà complessa. A questa quaterna di soci forti -che esprimerà il nuovo presidente, il nome della squadra, i colori sociali- si aggiungerà uno «Star Club» formato da un'altra decina di aziende disposte a versare dai 30 ai 70mila euro a testa. Alla fine il budget dovrebbe pareggiare quello di quest'anno: dai 5 ai 6 milioni di euro come partenza per una programmazione almeno triennale.
    «I possibili soci non vogliono fare brutte figure -avvisa Lefebre- quindi, se tutto andrà per il meglio, dovremo comunque costruire una squadra in grado di puntare ai playoff e a giocare in Europa. Sono ottimista, ma ormai non dipende più da noi».
  • ONLINE
    ZakkTV
    Post: 24,227
    Registered in: 12/23/2005
    Gender: Male
    Vice-Admin
    00 2/3/2012 12:17 AM
    ricerca.gelocal.it/tribunatreviso/archivio/tribunatreviso/2012/01/31/NZ_02_07.html?re...

    Basket Benetton Nuovi soci forse anche dall’estero

    31 gennaio 2012 — pagina 02 sezione: Nazionale
    Da fine gennaio a metà marzo: slitta il periodo entro il quale si potrà avere la certezza che l’A.P. Treviso, da chiamare fino al 30 giugno Benetton Basket, avrà un futuro. Non è un gran segnale, anche se una certa fiducia c’è ancora, dopo che un anno fa la famiglia di Ponzano diede il famoso annuncio di disimpegno dai club di pallacanestro e pallavolo. Due soci, uno internazionale el’altro veneto, pare che abbiano confermato la loro disponibilità a formare la nuova proprietà; ora si attende la risposta di altri due, uno veneto el’altro extraregionale, che avranno le quote di maggioranza. In un momento in cui l’appeal del basket italiano è a livelli infimi, l’impresa è ardua. «Dobbiamo attendere, non dipende da noi - sospira Enzo Lefebre, l’amministratore delegato (in foto) - Una di queste aziende è in attesa di un grosso contratto da stipulare in Veneto, l’altra aspetta la creazione di determinate sinergie. Noi tutto ciò che potevamo fare l’abbiamo fatto: cedendo Gentile abbiamo risolto il problema di arrivare a fine stagione; poi, certo, prima si chiude meglio è e si mette il residuo della gestione a disposizione dei nuovi proprietari. Ma con i tempi che corrono è già un miracolo aver trovato due soci individuandone altrettanti. Nel frattempo, per avere ulteriori alternative, abbiamo attivato contatti anche all’estero». Ma se la nuova società non nasce almeno in primavera, cominciano ad essere cavoli. (si. fo.)
  • OFFLINE
    MoniGo
    Post: 8,923
    Registered in: 10/28/2004
    Location: TREVISO
    Age: 41
    Gender: Male
    Trevisan
    00 2/3/2012 11:39 AM
    sì dai fate un bel PALAROSA!!!



    11 luglio 2009: la Treviso sportiva non dimentica lo scempio che hai fatto, Setten.

    Tonella, Maino, Bernardi; De Poli, Lombardi, Margiotta; Fiorio, Bonavina, Pradella, Bressan, Boscolo.

    Grazie Zanin, grazie Ferretti,grazie Perna,grazie Ferronato!
  • OFFLINE
    zonastadio
    Post: 15,517
    Registered in: 1/4/2005
    Location: TREVISO
    Age: 32
    Gender: Male
    Trevisan
    00 2/3/2012 2:02 PM
    parlando con qualcuno della dirigenza (livelli inferiori ovviamente) mi è stato confermato quello che scrivono i giornali. Aggiungo che veneto banca doveva metterci il 20% e all'improvviso senza motivo si è tirata indietro..quindi il Lecce si ma la Pallacanestro Treviso no..merde!

    AVANTI BLU!