Forza Treviso Forza Treviso: il forum non ufficiale del Treviso Fbc!!! Treviso calcio e dintorni

E' nato il consorzio "Universo Treviso"

  • Posts
  • OFFLINE
    ZakkTV
    Post: 24,227
    Registered in: 12/23/2005
    Gender: Male
    Vice-Admin
    00 3/16/2012 6:46 PM
    da www.benettonbasket.it

    ANNUNCIATO OGGI IL CONSORZIO "UNIVERSO TREVISO": LA PRESENTAZIONE DEL "GARANTE" RICCARDO PITTIS
    16/03/2012






    E' stato annunciato oggi nella sede dell'emittente Treviso Uno il Consorzio "Universo Treviso", che intende attrarre sul territorio realtà imprenditoriali che possano assicurare il futuro della Pallacanestro Treviso. Il Consorzio, annunciato dal Vicepresidente di Pallacanestro Treviso Claudio Coldebella e dal Segretario Generale Giovanni Favaro, esprimerà una percentuale della nuova compagine sociale, avrà un suo CDA, un suo Presidente e una sua vita autonoma. E' aperto alle aziende del territorio e non, che verranno invitate nei prossimi giorni a una convention dove verrà illustrato il progetto e le modalità concrete di partecipazione.
    Ecco il discorso introduttivo e le linee guida da parte del "Garante" dell'operazione, l'ex giocatore e bandiera della squadra Riccardo Pittis che sarà l'uomo di riferimento del Consorzio Universo Treviso e il tramite con il Vicepresidente della Pall. Treviso Claudio Coldebella:

    "Tutti voi mi ricordate come giocatore di basket. Mi avete sempre sostenuto, ed insieme abbiamo vissuto emozioni forti ed indimenticabili. Oggi con una nuova veste, sono qui a chiedervi di continuare a sostenermi in questa sfida che è forse la più impegnativa di tutte.Questa sfida che è non solo importantissima per il nostro basket, ma per tutto il nostro territorio.
    Desidero spiegarvi qual'è la motivazione vera e profonda che mi ha spinto ad assumermi questa responsabilità, che sta nel desiderio di restituzione del tanto che ho ricevuto dal mondo del basket e da un territorio, da una città che mi ha aiutato a crescere ed a vivere straordinarie emozioni.
    C'è un momento nella vita in cui ciascuno di noi sente il dovere di restituire.Bene. Per me, oggi, questo momento è arrivato.

    All'inizio di questo nuovo percorso, abbiamo l'obbligo morale di ringraziare la famiglia Benetton e personalmente il signor Gilberto, che molto ha dato e molti successi ha regalato a questa città ed a questa squadra.
    Ed anche oggi, dopo aver preso la decisione difficile e dolorosa di abbandonare il mondo del basket, dobbiamo ringraziarlo per la cessione gratuita della società e la possibilità di poter usufruire delle strutture sportive. Senza questo gesto, probabilmente non avremmo potuto nemmeno cominciare questa avventura. Quindi signor Gilberto ancora GRAZIE!
    Dopo questo dovuto ringraziamento, ora concentriamoci sul presente e sull'immediato futuro.

    "Io C'ero" da oggi non esiste più! D'ora in avanti esiste solo "Io Ci Sono"!

    RI-PAR-TEN-ZA
    nel basket è una fase importantissima. Ecco, mi piacerebbe che questo concetto fosse una metafora sportiva e territoriale.Ricordo che, quando arrivai a Treviso, questa straordinaria provincia eccelleva nello sport e nel mondo imprenditoriale: eravamo un modello studiato ed invidiato in tutto il mondo.

    SPORT E IMPRESA
    Da questo binomio, dalla consapevolezza del nostro recentissimo passato, NOI dobbiamo RIPARTIRE, subito, adesso, per non disperdere il nostro patrimonio costruito e portato avanti negli anni. Questa dev'essere la nostra nuova sfida, per uscire da un momento di grande difficoltà. Inutile girarci intorno. Sappiamo tutti benissimo che lo sport professionistico non può esistere senza l'aiuto dell'impresa. Però sappiamo altrettanto bene quanto lo sport RE-STI-TU-I-SCA in modo straordinario in termini di immagine, comunicazione e valori, soprattutto sul territorio dove le aziende sono cresciute.

    Per questa ragione noi tutti crediamo nel modello SPORT-IMPRESA TERRITORIO
    La nostra responsabilità ora, è quella di riuscire a mettere insieme, anzi utilizzando un termine sportivo, A FARE SQUADRA, aggregando le eccellenze del nostro territorio.
    E per fare questo, c'è bisogno di tutti: dei molti ex giocatori che vedo qui presenti, dei tifosi, delle istituzioni, dei media, delle banche, dell'imprenditoria e soprattutto da tutti gli appassionati di questo magnifico sport.

    Intendo dire che vi deve essere coesione, spirito di gruppo tra tutti gli attori del sistema, nessuno escluso, e la forza che ci unisce deve essere un intenso spirito di appartenenza a questo progetto, a questa città, a questo territorio.

    Insieme dovremo fare sintesi delle nostre energie, delle nostre esperienze e lavorare per un nuovo modello SPORT-IMPRESA-TERRITORIO in grado di creare valore sia economico che sociale, nel senso più ampio del termine.
    Per concludere, ricordo a me stesso ed a tutti noi, il senso d'orgoglio di appartenere ad una città e ad una provincia che sapeva eccellere nello sport e nel mondo imprenditoriale e che ha tutte le potenzialità per tornare a farlo!

    Ecco Signori da oggi, TUTTI ASSIEME, riappropriamoci di questo orgoglio. Grazie."

    Riccardo Pittis
    Consorzio Universo Treviso
  • OFFLINE
    zonastadio
    Post: 15,517
    Registered in: 1/4/2005
    Location: TREVISO
    Age: 32
    Gender: Male
    Trevisan
    00 3/16/2012 7:06 PM
    serie b in 5 anni anche qui? Credo che le prime risposte sulla serietà del progetto le avremo l'anno prossimo guardando il roster della squadra..

    AVANTI BLU!


  • OFFLINE
    ZakkTV
    Post: 24,227
    Registered in: 12/23/2005
    Gender: Male
    Vice-Admin
    00 3/16/2012 7:17 PM
    Se il colore delle maglie fosse quello del logo Universo Treviso sarei molto felice [SM=g2172029]

    zonastadio, 16/03/2012 19.06:

    serie b in 5 anni anche qui? Credo che le prime risposte sulla serietà del progetto le avremo l'anno prossimo guardando il roster della squadra..



    Per Serie B intendi la A dilettanti? [SM=g2172028]
  • OFFLINE
    ZakkTV
    Post: 24,227
    Registered in: 12/23/2005
    Gender: Male
    Vice-Admin
    00 3/16/2012 9:34 PM
    corrieredelveneto.corriere.it/treviso/notizie/sport/2012/16-marzo-2012/pallacanestro-treviso-riparte-pittis-20037134637...

    Pallacanestro Treviso riparte da Pittis

    Il campione della Benetton sarà garante del nuovo progetto che attrarrà realtà imprenditoriali del territorio. Cambiano i colori, si ritorna al biancoceleste

    TREVISO – Un consorzio per il futuro della Pallacanestro Treviso. Nasce «UniVerso Treviso» il progetto per attrarre sul territorio realtà imprenditoriali che possano assicurare un domani il basket di Marca. Garante e immagine sarà una delle figure più importanti del club trevigiano, Riccardo Pittis, già capitano della Benetton e oggi team manager della Nazionale Italiana. «Tutti voi mi ricordate come giocatore di basket», ha raccontato Pittis. «Mi avete sempre sostenuto, e insieme abbiamo vissuto emozioni forti ed indimenticabili. Oggi con una nuova veste, sono qui a chiedervi di continuare a sostenermi in questa sfida che è forse la più impegnativa di tutte. Questa sfida che è non solo importantissima per il nostro basket, ma per tutto il nostro territorio».

    Attorno alla figura dell’ex capitano trevigiano nascerà dunque questo Consorzio di imprese del territorio, che avrà una parte importante di quote della nuova Pallacanestro Treviso. «Per ora farò il garante, perché metto la mia immagine come garanzia agli imprenditori che vorranno sostenere questo progetto. Se poi, verrò designato come rappresentante del consorzio all’interno della nuova società, ne sarò onorato». Non solo Pittis: a sostenere il primo giorno del nuovo consorzio anche altri grandi del basket trevigiano, da Massimo Iacopini a Marcelo Nicola, da Paolo Pressacco al primo capitano biancoverde, Adriano Zin. Il consorzio intanto introduce già una prima importante novità: addio al biancoverde, e ritorno al biancoceleste, colori simbolo della città di Treviso.

    Matteo Valente
    16 marzo 2012
  • OFFLINE
    enricoutv83
    Post: 55,310
    Registered in: 4/5/2004
    Location: TREVISO
    Age: 37
    Gender: Male
    Admin
    00 3/16/2012 9:46 PM
    Era ora!


  • OFFLINE
    zonastadio
    Post: 15,517
    Registered in: 1/4/2005
    Location: TREVISO
    Age: 32
    Gender: Male
    Trevisan
    00 3/17/2012 1:30 AM
    oh finalmente!!! temevo il peggio..tipo che mettessero una bella divisa tricolore [SM=x397166]
    [Edited by zonastadio 3/17/2012 1:32 AM]

    AVANTI BLU!


  • TV DOSSON
    00 3/17/2012 10:00 AM
    Anche se non andrò mai a vedere il Basket sono entusiasta per il ritorno ai colori biancocelesti come una volta,era ora !
  • OFFLINE
    ZakkTV
    Post: 24,227
    Registered in: 12/23/2005
    Gender: Male
    Vice-Admin
    00 3/17/2012 11:04 AM
    Re:
    TV DOSSON, 17/03/2012 10.00:

    Anche se non andrò mai a vedere il Basket sono entusiasta per il ritorno ai colori biancocelesti come una volta,era ora !




    Lo sappiamo che sei mestrino e tifavi Reyer ( non è una battuta, Dosson è veramente reyerino!).
  • OFFLINE
    centro storico
    Post: 23,003
    Registered in: 6/3/2004
    Location: TREVISO
    Age: 36
    Gender: Male
    Staff
    00 3/17/2012 12:30 PM
    Re: Re:
    ZakkTV, 17/03/2012 11.04:




    Lo sappiamo che sei mestrino e tifavi Reyer ( non è una battuta, Dosson è veramente reyerino!).




    avanti dosson intervieni e dì che non è vero ;)

    L’ IMPORTANTE E’ CHE TU ESISTA
  • OFFLINE
    enricoutv83
    Post: 55,310
    Registered in: 4/5/2004
    Location: TREVISO
    Age: 37
    Gender: Male
    Admin
    00 3/17/2012 12:47 PM
    Colonnello, intervenga subito e smentisca


  • OFFLINE
    bj72
    Post: 2,356
    Registered in: 3/10/2010
    Location: TREVISO
    Age: 48
    Gender: Male
    Trevisan
    00 3/17/2012 3:23 PM
    Nel basket stanno facendo cose in grande
  • OFFLINE
    ZakkTV
    Post: 24,227
    Registered in: 12/23/2005
    Gender: Male
    Vice-Admin
    00 3/18/2012 11:34 AM
    Re: Re: Re:
    centro storico, 17/03/2012 12.30:




    avanti dosson intervieni e dì che non è vero ;)




    enricoutv83, 17/03/2012 12.47:

    Colonnello, intervenga subito e smentisca



    Un silenzio che vale una risposta...MARESCIALLO REYERINO.
  • OFFLINE
    zonastadio
    Post: 15,517
    Registered in: 1/4/2005
    Location: TREVISO
    Age: 32
    Gender: Male
    Trevisan
    00 3/18/2012 9:00 PM
    cose in grande? a me sembra solo grandi proclami per ora, a cui di solito seguono grandi fallimenti. Quando inizieranno a esserci i fatti allora ne riparleremo..

    AVANTI BLU!


  • OFFLINE
    ZakkTV
    Post: 24,227
    Registered in: 12/23/2005
    Gender: Male
    Vice-Admin
    00 3/19/2012 1:30 PM
    Universo Treviso è una scatola vuota. Dopo la convention di sabato (mi pare) forse se ne capirà di più.
  • OFFLINE
    zonastadio
    Post: 15,517
    Registered in: 1/4/2005
    Location: TREVISO
    Age: 32
    Gender: Male
    Trevisan
    00 3/20/2012 6:53 PM
    Oggi su sportitalia hanno parlato un po' del futuro della pallacanestro Treviso..da quanto detto da Marcelo Nicola si capiva perfettamente che i soldi devono ancora totalmente trovarli

    AVANTI BLU!


  • OFFLINE
    ZakkTV
    Post: 24,227
    Registered in: 12/23/2005
    Gender: Male
    Vice-Admin
    00 3/20/2012 8:38 PM
    da www.benettonbasket.it

    CONSORZIO UNIVERSO TREVISO: SABATO LA CONVENTION DI PRESENTAZIONE ALLE AZIENDE
    20/03/2012


    Sabato 24 marzo, presso l’Hotel Le Terrazze in Via Roma, 72 (Strada Pontebbana) a Villorba di Treviso, il Consorzio Universo Treviso si presenta alle aziende del territorio e agli interessati che volessero partecipare.

    L’idea alla base, presentata venerdì scorso nella conferenza stampa svoltasi nella sede dell’emittente Treviso Uno, nasce per sostenere e dare un futuro stabile e duraturo alla Pallacanestro Treviso: si punta sulle aziende del territorio, mirando al raggiungimento dell’obiettivo coinvolgendo a tutti i livelli le realtà interessate.

    Inoltre il Consorzio Universo Treviso mira a valorizzare il territorio e il suo tessuto sociale, offrendo alle Aziende che ne fanno parte grandi opportunità di visibilità, comunicazione su larga scala e sinergie di business mettendo in rete i vari partner.

    Ci si rivolge a tutte le tipologie di aziende, da quelle a gestione familiare, agli studi professionali, alle imprese medio-piccole, alle grandi aziende, grazie alla creazione di pacchetti modulabili a seconda delle disponibilità ed esigenze.

    Sabato alle ore 18.00 iniziano, all’Hotel Le Terrazze, le operazioni di accreditamento, alle 18.30 avrà inizio la “Convention” che vedrà illustrate dal “Garante” del Consorzio Universo Treviso Riccardo Pitts, dal Vicepresidente di Pallacanestro Treviso Claudio Coldebella e dal Segretario Generale Giovanni Favaro, le modalità di adesione.

    Le aziende che compileranno l'accreditamento verranno invitate come ospiti alla partita Benetton Basket-Fabi Shoes Montegranaro in programma lo stesso giorno alle 20.30 al Palaverde.

    Info e conferme di presenza 0422 324382 – 324235

  • OFFLINE
    ZakkTV
    Post: 24,227
    Registered in: 12/23/2005
    Gender: Male
    Vice-Admin
    00 3/20/2012 8:46 PM
    Re:
    zonastadio, 20/03/2012 18.53:

    Oggi su sportitalia hanno parlato un po' del futuro della pallacanestro Treviso..da quanto detto da Marcelo Nicola si capiva perfettamente che i soldi devono ancora totalmente trovarli



    Non è che servisse Nicola per farcelo capire...Magari qualcuno l'ha capito, soprattutto chi in modo un pò troppo frettaloso ha già parlato di Zago come il nuovo Re Mida che sgancerà milioni sul Palaverde...in realtà le parole che ha rilasciato il giorno dopo la prima conferenza stampa alla Ghirada sono state chiare. Per ora si è solo parlato.

    Ci si rivolge a tutte le tipologie di aziende, da quelle a gestione familiare

    Secondo me si presenterà anche il nostro Camerin, a capo di una supercordata formata da gelatai, venditori ortofrutticoli, barbieri, benzinai, etc.
  • OFFLINE
    ZakkTV
    Post: 24,227
    Registered in: 12/23/2005
    Gender: Male
    Vice-Admin
    00 3/23/2012 7:48 PM
    www.repubblica.it/sport/basket/2012/03/19/news/coldebella_treviso_benetton-3...

    Basket

    Treviso, futuro con scadenza
    ''Il consorzio ci salverà''


    Claudio Coldebella, gm e vicepresidente della Benetton, fa il punto sul momento di un club che a fine stagione vedrà l'addio della famiglia che ne regge le sorti da più di 30 anni: ''Lavoriamo da un anno per dare un domani a questa società. Quella del consorzio può essere la strada giusta''

    di STEFANO VALENTI


    ROMA - L'ottava di ritorno ha eletto Cantù seconda da sola (pur soffrendo contro Roma) e chiarito che la lotta per la salvezza s'è ormai ridotta a tre squadre: Casale resta l'indiziata (a 12), Cremona e Teramo (a 16) quelle su cui fare la corsa. Perché Montegranaro (battendo Casale e ribaltando la differenza canestri) e Treviso (espugnando Biella), salendo a 20, vanno considerate ad 1-2 vittorie dalla permanenza in A. Nel caso della Benetton, ce ne è pure una seconda che si vuol abbinare, cioè quella del futuro della Pallacanestro Treviso all'indomani dell'uscita di scena della famiglia che dall'estate del 1981 ne ha retto le sorti economiche. Lanciandone di conseguenza le ambizioni sportive, fino alla conquista di 19 trofei tra Italia ed Europa. Col mese di giugno Benetton abbandona il basket professionistico (ed il volley) come annunciato nel febbraio dello scorso anno. "La decisione è stata confermata la scorsa settimana da Verde Sport ma noi da un anno lavoriamo per dare un futuro alla Pallacanestro Treviso" dice Claudio Coldebella, general manager del club ed anche vicepresidente dopo la recente scomparsa di Enzo Lefebre. Che negli stessi mesi è stato il motore di tutte le iniziative volte a dare continuità alla realtà professionistica del basket a Treviso. "E' stato un onore lavorare al fianco di un maestro come Enzo. Che si è speso in mille modi per trovare una soluzione, mettendoci non solo l'abilità professionale ma anche il lato affettivo. In condizioni fisiche
    complesse, lottando non solo per lui ma per tutti noi".

    Prima del futuro oltre il 30 giugno c'è il campionato, che trova la Benetton più serena dopo la vittoria di Biella. Ma al tempo stesso con davanti un calendario complesso.
    "La vittoria di Biella è una tappa fondamentale del nostro percorso. Ma non è mai un calendario che dà il senso della stagione. Conta molto di più il giocare tutte le partite, guardandosi dentro, chiedendosi ciò che realmente si vuole".
    La vostra rincorsa al futuro è partita dalla scorsa estate. Su quali basi?
    "Un budget ridotto rispetto alla stagione precedente di 4.5 milioni di euro. Questo perché la chiusura di una azienda impone obblighi da rispettare sul fronte degli ammortamenti, del capitale sociale ed altro".
    Verde Sport ha ribadito che si tratta di cessione a titolo gratuito.
    "Esatto, cessione a titolo gratuito nel senso che nessun debito graverà sulla nuova compagine societaria. Ma affinché questo avvenga è stato necessario tagliare costi che non erano più sostenibili. Non lo fosse stato fatto, la cessione non avrebbe potuto mantenere quel requisito di fair-play economico".
    Scelte logiche quanto dolorose, anche per gli appassionati, gli abbonati, quanti vi hanno dato fiducia.
    "Poco tempo fa qui c'erano contratti da mezzo milione di dollari. Poi ridotti sensibilmente. Abbiamo dovuto dar via Devin Smith, il giocatore che oggi ci manca più. Poi Markovic, Brunner, Gentile. Ma anche Wojciechovski".
    Quella di Gentile la cessione più sofferta?
    "Logica, quanto sofferta. Oggi siamo contenti di Viggiano, ma li avrei voluti assieme perché già l'anno scorso, quando cedemmo Toolson per prendere Skinner, Alessandro giocò da guardia. E quindi sono compatibili".
    Da tutto questo è nata una squadra molto americana in estate, con tre debuttanti totali nel campionato italiano. Che però poi vi hanno lasciato, uno dopo l'altro.
    "Il fatto che fossimo dipinti come una società con data di scadenza ci ha tolto forza sul mercato. I nuovi contratti sono stati tutti nell'ordine dei 100.000 dollari, una cifra che inevitabilmente comporta dei rischi. Il nostro, convinti del valore dei giocatori, è stato quello di concedere loro le uscite".
    Tutti per l'NBA, peraltro. E tutti con destini forse meno felici.
    "Su Moore avevamo un'idea di crescita che richiedeva tempo e sulla quale anche Ainge aveva concordato fosse buona per i Celtics. Quando poi sono arrivate forzature per lasciarlo andare al camp, non ci siamo fasciati la testa. Di Scalabrine ci era piaciuto il modo col quale era arrivato, mettendosi in gioco dopo anni di panchina. Quello che è tornata a fare a Chicago. Non entro nelle pressioni familiari, ma la parola non l'ha mantenuta. Quanto ad Adrien, è già tornato in Europa, al Khimki dove gli hanno promesso 120.000 dollari al mese. Quindi scelta giusta per le tasche, ma resto dell'idea che i suoi agenti abbiamo sbagliato se l'obiettivo era la crescita del giocatore".
    Ora il vostro quintetto è Mekel, Thomas, Viggiano, Goree, Ortner. Alla prima palla a due, ce ne era solo uno.
    "Mekel è stato fuori più di due mesi e solo ora inizia a mostrare il suo valore. Anche Bulleri ha fatto molto dentro e fuori. In più ci manca Sandri, che sa dare grande energia. Siamo molto diversi dall'inizio, più esperti, certamente. Avendo buone cose da un debuttante come Moldoveanu e dando spazio a De Nicolao e Cuccarolo, che ancora più in Europa ha avuto una vetrina nuova".
    Dopo averlo convinto a tornare in panchina, avete affidato una squadra a Djordjevic, poi ribaltata. Non facile neanche per lui.
    "Quando ne parliamo ci sembra siano passati tre anni da quella con gli americani. Sasha sta facendo un grande lavoro e lui è la conferma di come un progetto non possa prescindere dall'allenatore giusto. Con i giocatori è duro, ma tutti gli vogliono bene. Li sta facendo crescere, come cresce lui con loro. Sasha ha mentalità, capacità di autocritica, è deciso sulle sue cose. Diventerà un allenatore di primissima fascia in Europa, nessun dubbio".
    Il futuro, ora. Siete partiti da un'idea, quattro soci importanti. Nomi ne sono girati: Oviesse, Banca Veneta, imprenditori bresciani, pure stranieri. Ma alla fine non li avete trovati.
    "Sì, l'idea era quella. Quei nomi hanno tutti fatto parte di trattative".
    E allora avete virato sul Consorzio, seguendo la rotta tracciata, con buon successo, da Varese.
    "Non mi vergogno a dire che quel che fanno gli altri merita di essere studiato. E con Enzo convenimmo che per le peculiarità del territorio trevigiano possa essere la strada giusta. Sabato, un paio d'ore prima della partita con Montegranaro, raduneremo in una convention quanti hanno già sottoscritto una lettera d'intenti".
    Il garante del Consorzio è Riccardo Pittis, per undici stagioni in maglia Benetton.
    "E' importante il parere ed il contributo di quanti hanno fatto la storia di questo club, manager, allenatori, giocatori. Riccardo ha risposto presente e col giusto spirito, sarà una figura importante".
    Anche nel nuovo direttivo del club?
    "Questo non lo posso dire, di certo il Consorzio avrà una sua quota tra gli azionisti della società".
    Intanto un capocordata c'è: Bruno Zago, imprenditore del settore cartario con la sua Pro-Gest, dodici aziende in una.
    "Zago può essere il capocordata, il potenziale azionista di maggioranza. Ma certamente non l'unico. Avuta la sua disponibilità stiamo cercando le persone giuste da mettergli vicino, almeno un paio".
    Gli impianti resteranno gli stessi.
    "Gli impianti sono di proprietà di Verde Sport e faremo come è da sempre, pagando un affitto".
    Verde Sport farà solo attività giovanile, le loro saranno le giovanili della nuova Pallacanestro Treviso?
    "C'è un accordo da trovare ma credo di sì, nell'interesse reciproco".
    Si è mai parlato di una possibile presenza di minoranza della famiglia Benetton nella nuova compagine azionaria?
    "No, mai parlato".
    Ma i Benetton hanno mai spiegato perché volley e basket chiudono ed il rugby no?
    "No".
    Che obiettivo di budget può avere la nuova Pallacanestro Treviso?
    "Posso stimare sui 4-4.5 milioni lordi, come tante altre in Serie A. Ma è difficile da dire. Semmai quel che voglio dire è che noi parliamo di un programma triennale, perché il vero obiettivo è non trovarsi in difficoltà dopo una sola stagione".
    Colori sociali?
    "Se non interviene lo sponsor, il bianco-azzurro della città".
    Ma lei Coldebella, trevigiano che non ha mai indossato quella maglia e contratto in scadenza, lavora per restare a Treviso in futuro?
    "Decideranno i soci. Poi la mia disponibilità la mostro con le ore che dedico al futuro del basket, qui".

    (19 marzo 2012)
  • OFFLINE
    enricoutv83
    Post: 55,310
    Registered in: 4/5/2004
    Location: TREVISO
    Age: 37
    Gender: Male
    Admin
    00 4/6/2012 6:50 PM
    195.56.77.208/news/?id=111310

    Cresce l'Universo Treviso, già 30 le aziende che hanno aderito

    Grande entusiasmo e partecipazione all’iniziativa del Consorzio “UniVerso Treviso” , presentata solo dieci giorni fa


    Grande entusiasmo e partecipazione all’iniziativa del Consorzio “UniVerso Treviso” , presentata solo dieci giorni fa dal “Garante” Riccardo Pittis e dal Vicepresidente della Benetton Basket Claudio Coldebella, che mira a creare una folta compagine di aziende del territorio per formare una quota della futura società Pallacanestro Treviso. Infatti, in meno di due settimane dall’appello lanciato al tessuto imprenditoriale trevigiano, sono già a ieri la bellezza di 32 le aziende che hanno aderito al Consorzio garantendo la quota triennale di partecipazione a vari livelli (si va da 5 mila euro per l’adesione-base, ai 50.000 della posizione Top). Ci sono aziende medie, piccole, studi professionali, attività di ogni genere e anche grandi aziende che hanno voluto partecipare a questa compagine che mira a salvaguardare un patrimonio, quello del basket trevigiano, di grande importanza per la collettività territoriale.

    Una risposta eccezionale, sopra ogni aspettativa, che dà al gruppo di lavoro grande fiducia per poter procedere a garantire un futuro alla società, corroborata dall’entusiasmo testimoniato ogni giorno dalle centinaia di video (sono già più di 300!) che vengono inviati alla casella di posta video@trevisoiocisono.eu da Treviso e da tutti coloro che sparsi per l’Italia e per il Mondo amano la Pallacanestro Treviso: infatti, recitando “TREVISO IO CI SONO !” sulla scia dei grandi ex della storia del basket trevigiano che avevano realizzato il primo video (la clip ha sfondato sul web, già più di 8000 visualizzazioni su you tube e sulla pagina Facebook di Benetton Basket, pubblicato anche in tv da Italia Uno, Sky, SportItalia), si testimonia il proprio attaccamento e la propria partecipazione e ne sono arrivati di tutti i tipi.

    Dalla casalinga ai fornelli al rugbysta della nazionale Castrogiovanni, dall’alpinista sopra alla montagna al ragazzo in vacanza alle Maldive, da altri ex di epoche diverse come Cj Wallace o Mario Bocchi ai DJ dell’Asha, dal grande coach Dan Peterson ai giornalisti nelle loro redazioni, da tanti bambini in varie pose a famiglie intere, da Nando del GF ai subacquei sott’acqua, dall’ex presentatrice di Ghirada News Ainoa Zago all’olimpionico Matteo Tagliariol, ma soprattutto tanta tanta gente comune che ha voluto dire “io ci sono” e dare il proprio contributo.

    “Girare per le vie del centro e incontrare persone di ogni età, che per salutarmi gridano “Ricky, Io ci Sono” – afferma Riccardo Pittis che prosegue -, sapere che più di 8000 persone hanno guardato il video dei campioni del passato, constatare che ogni giorno arrivano centinaia di video di persone comuni e vip che testimoniano l’attaccamento alla squadra, tutto questo amore mi commuove e mi dà ancora più forza per continuare in questa straordinaria avventura. Il lavoro da fare è ancora tanto, ma la risposta di tutti, dalle istituzioni al mondo imprenditoriale, è stata così pronta e importante da renderci ancor più ottimisti. Quello che sembrava un sogno, sta diventando realtà, e solo grazie all’aiuto di tutti riusciremo a vincere questa partita per Treviso ! Diventiamo tutti assieme l’emblema della rinascita di questo territorio, che ha il DNA dei vincenti e che presto tornerà ad essere una locomotiva”.

    Tutte le informazioni sul Consorzio UniVerso Treviso si possono ottenere in società a La Ghirada (0422 324235), mentre chi vuole vedere i video lo puo’ fare sulla pagina Facebook o sul canale You Tube di Benetton Basket.

    VENERDI’ ALLE 20.30 B-BASKET – Venerdì alle ore 20.30 su Treviso Uno (canale 642 del Digitale Terrestre) ritorna l’appuntamento con B-Basket. La trasmissione settimanale sulla Benetton Basket questa settimana avrà in studio il capitano biancoverde Massimo Bulleri e lo storico tifoso Lele Donà. Si parlerà della grande carriera del “Bullo”, saranno messi in onda alcuni contributi del video virale “Treviso Io Ci Sono” e sarà inoltre presentato il prossimo impegno esterno della Benetton di sabato pomeriggio contro la Banco di Sardegna Sassari.


  • OFFLINE
    enricoutv83
    Post: 55,310
    Registered in: 4/5/2004
    Location: TREVISO
    Age: 37
    Gender: Male
    Admin
    00 4/6/2012 6:51 PM
    A me sembra che ci sia tanto entusiasmo, ma i risultati per il momento non siano granchè.
    Secondo me, a farla grande, al momento non si arriva nemmeno al mezzo milione di budget.
    La Juve Caserta, che ha l'ultimo budget di tutto il campionato e non si sa se si iscriverà al prossimo, quest'anno ha 3.000.000 di budget.
    Fate un po' voi


1